Home > Arte e restauro > Roberto Re: arte e vita tradotte in pittura

Roberto Re: arte e vita tradotte in pittura

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Roberto Re: arte e vita tradotte in pittura


Il nucleo e il fulcro della produzione artistica di Roberto Re è la vita in tutte le sue manifestazioni: essere ed esistere, essenza ed esistenza. Ogni quadro profonde un'incontenibile voglia di espressività che bolle e ribolle dentro di lui. Nella scelta mirata e ponderata di percorrere un corso incline all'astrazione cerca di raggiungere e di ottenere una più rilevante emancipazione creativa. Si propone di creare opere facendo un ulteriore passo alternativo di affrancamento e discostandosi dal filone astratto standard per acquisire un modus pingendi assolutamente personalizzato. Ottiene dei risultati ragguardevoli e degli esiti ottimali con soluzioni compositive molto originali, che dimostrano anche la notevole capacità di assemblare, plasmare e accorpare insieme materiali, elementi e componenti insoliti e atipici con abile tecnica e riuscendo a produrre degli accostamenti molto impattanti e convincenti. L'amore e la passione viscerale per il mondo dell'arte in tutte le sue molteplici configurazioni ne animano e ne alimentano e accendono il genio creativo guizzante. La sua evoluzione pittorica nasce da un processo di metamorfosi interna, dal desiderio di costruire qualcosa di concreto e di lasciare una traccia visibile e tangibile del proprio operato. La pittura astratta lo fa sentire finalmente realizzato, soddisfatto e appagato e la ricerca sul colore blu lo compiace totalmente e accresce la sua capacità di dedizione e di concentrazione nello studio sperimentale. Per Re c'è qualcosa al di là del materiale, c'è una sfera spirituale da coltivare e da custodire, che gli consente di vedere e andare oltre l'apparenza e di trasformare la sua pittura in arte che scava e penetra nel profondo. La vita diventa di rimando espressione d'arte nella sua pregevole e preziosa potenzialità. Re trasporta e trasferisce dentro le sue coreografie sceniche il significato di una vita piena, vissuta con coerenza matura, ricca e strabordante di emozioni vive e di riflessioni accorate, che segue una luce che si staglia all'orizzonte e viene sublimata nel bene e nella positività. La speranza e la fiducia che lo sostengono trasformano tutto quanto in magici cristalli d'amore, di fede, di generosità. L'uomo-artista saggio e lungimirante si lascia condurre e accompagnare dall'azione delle memoria e dell'esperienza, che risiedono nel suo intimo e nel suo cuore. L'excursus creativo di Re corrisponde ad un approccio emotivo forte e deciso e ad un approdo emozionale altrettanto incisivo, che viene assorbito e filtrato nel tripudio della materia e del colore.

Dal 3 al 15 Ottobre 2020, Roberto Re sarà presente in mostra personale presso la Galleria Wiki Arte di Bologna con un circuito di pregevoli opere ispirate allo studio sul colore blu.


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/roberto-re/


roberto re | re | artista | artist | art | arte | blu | astratto | materico | opera | opere | parma | casaltone | elena gollini | gollini | studio del blu | mostra | exhibition | esposizione | artwork | pittura | pittore | quadro | quadri | wiki arte | galleria | bologna |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

In libreria “Cinema e Pittura: condivisioni, presenze, contaminazioni” di Luc Vancheri edito da Negretto Editore


Massimo Paracchini e Francesco Leale alla Galleria Nelson Cornici


Il Sogno Verde sbarca a Napoli, 30 artisti nel rapporto uomo-natura tra due esclusive location


OLTRE IL TEMPO 2017 - XV Edizione


OLTRE IL TEMPO 2019 - XVII Edizione: l'Astrattismo e il Naturalismo della pittrice Maria Oliva Tulli


Nostos il ritorno, personale di Gerlanda di Francia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il naturalismo estemporaneo pittorico di Davide Romanò

Il naturalismo estemporaneo pittorico di Davide Romanò
Nel variegato e versatile discorso degli artisti sull'arte attraverso un linguaggio formale-estetico e sostanziale, il Novecento ha rappresentato un secolo nel quale si è privilegiato l'uomo e la sua raffigurazione e interpretazione, mentre la natura è riaffiorata come tema dominante soltanto in seguito e successivamente. Nelle tradizioni veristiche, naturalistiche e figurative, dietro la ri (continua)

È online la mostra “Le visioni del cuore” di Samantha Boni

È online la mostra “Le visioni del cuore” di Samantha Boni
È stata ufficialmente inserita online la mostra pittorica dal titolo “Le visioni del cuore” dell'artista modenese Samantha Boni. L'esposizione è inserita all'interno della piattaforma web curata dalla Dott.ssa Elena Gollini e racchiude un circuito selezionato di 20 opere, che appaiono come incantevoli e incantate visioni scaturite direttamente dal mondo interiore della Boni e dalla sua profo (continua)

Roberto Re: una pittura di attrazione prorompente

Roberto Re: una pittura di attrazione prorompente
Dal 3 al 15 Ottobre 2020, Roberto Re ha esposto in mostra personale presso la Galleria Wiki Arte di Bologna con un circuito di pregevoli opere ispirate allo studio sul colore blu.  “È davvero un'attrazione prorompente, che muove l'anima e fa vibrare le corde del cuore, quella che si prova osservando con attenzione le opere realizzate da Roberto Re dedicate allo studio sperimentale sul colore blu, unitamente ad un trasporto emozionale autentico, che trasforma tutto quanto in poesia e riflette il pathos incalzante da cui scaturisce la potente vena di ispirazione che (continua)

Federico Colli: una pittura di definizione e di identificazione

Federico Colli: una pittura di definizione e di identificazione
“Nel costrutto visionario immaginifico su cui Federico Colli pone le fondamenta strutturali della sua narrazione figurale, l'incontro elusivo con l'altro, con lui stesso e il fruitore e con il fruitore e le immagini rievocate diventa davvero reale ed effettivo, grazie all'immanenza dell'opera, alla sua consistenza, alla sua fisicità e coinvolge in modo totalitario e totalizzante”. Così la Do (continua)

È online il “Concettualismo di pensiero” di Giovanni Amoriello

È online il “Concettualismo di pensiero” di Giovanni Amoriello
È stata inserita sulla piattaforma web curata dalla Dott.ssa Elena Gollini l'esposizione pittorica dell'eclettico artista Giovanni Amoriello, ispirata ad un'articolata e sfaccettata formula di concettualismo di pensiero su cui Amoriello basa la sua intensa spinta di ispirazione creativa trainante. Infatti, la mostra si intitola proprio “Concettualismo di pensiero” per evidenziare il profondo (continua)