Home > Arte e restauro > Roberto Re: una pittura di attrazione prorompente

Roberto Re: una pittura di attrazione prorompente

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Roberto Re: una pittura di attrazione prorompente

Dal 3 al 15 Ottobre 2020, Roberto Re ha esposto in mostra personale presso la Galleria Wiki Arte di Bologna con un circuito di pregevoli opere ispirate allo studio sul colore blu.


 “È davvero un'attrazione prorompente, che muove l'anima e fa vibrare le corde del cuore, quella che si prova osservando con attenzione le opere realizzate da Roberto Re dedicate allo studio sperimentale sul colore blu, unitamente ad un trasporto emozionale autentico, che trasforma tutto quanto in poesia e riflette il pathos incalzante da cui scaturisce la potente vena di ispirazione che lo guida e lo sorregge”. La Dott.ssa Elena Gollini così descrive la filosofia pittorica di Re, che si canalizza e di indirizza nel multiforme bacino dell'Informalismo Astratto. E ancora la Dott.ssa Gollini tiene a precisare: “L'apporto della materia pittorica densamente pregnante e corposa crea una sorta di magma visionario, che si accumula sulla superficie e sul supporto e produce un articolato costrutto compositivo modellato, modulato e plasmato attraverso la magia del gesto e dell'atto, l'azione esecutiva robusta e vigorosa, che consente al colore di avere il giusto risalto e di dare a sua volta valore all'orchestrazione alchemica d'insieme. Le emozioni esplodono dentro Roberto nella consapevolezza della sua crescita artistica e del proprio essere uomo-artista di ampie vedute e di profondo spessore. La voglia propulsiva e sferzante che aumenta e si rafforza dentro di lui, gli consente di attivare delle fasi di sviluppo evolutivo ininterrotte e di ottenere una qualificante crescita pittorica. Nel tempo il suo intenso linguaggio poetico di espressione semantica ha subito delle metamorfosi e delle trasformazioni, frutto di un perfezionamento e di un affinamento nella lavorazione. Roberto si può definire senza dubbio un vero homus faber dell'arte, un creatore alla continua ricerca di quei canali comunicativi che possono sprigionare e propagare emozioni e sentimenti. Tuttavia in Roberto l'arte non si ferma alla sola funzione strumentale della carica esplosiva che ha dentro di sé e a trasmettere un afflato emozionale-passionale, ma si rende portavoce di messaggi e di contenuti di elevato sentire umano da diffondere e da condividere insieme allo spettatore”. Come proclamava Guillaume Apollinaire “una confusione emozionale-passionale quasi istintiva che protende a consacrare la purezza che in lui è vitale e con la quale spontaneamente stabilisce un rapporto dove l'arte viene umanizzata, ma lascia sacra la personalità”. E ancora citando il filosofo nichilista Eraclito “dalla discordia nasce l'armonia più bella, è nel mutamento che le cose trovano quiete”. Accogliendo e facendo suoi questi nobili stili di pensiero Re coltiva un'armonia che dapprima celata e nascosta emerge poi gradualmente e appieno e si manifesta in un mutamento incessante del proprio essere, che conduce la sua pittura a una mirabile evoluzione. Dal 3 al 15 Ottobre 2020, Roberto Re ha esposto in mostra personale presso la Galleria Wiki Arte di Bologna con un circuito di pregevoli opere ispirate allo studio sul colore blu.


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/roberto-re/


roberto re | re | artista | artist | art | arte | blu | astratto | materico | opera | opere | parma | casaltone | elena gollini | gollini | studio del blu | mostra | exhibition | esposizione | artwork | pittura | pittore | quadro | quadri | wiki arte | galleria | bologna |



 

Potrebbe anche interessarti

Giorgio Griffa / Riccardo Guarneri. Cambiare per rimanere se stessi


Il Sogno Verde sbarca a Napoli, 30 artisti nel rapporto uomo-natura tra due esclusive location


In libreria “Cinema e Pittura: condivisioni, presenze, contaminazioni” di Luc Vancheri edito da Negretto Editore


“La Pittura dell’Immaginifico” presso il Museo Le Stanze della Memoria di Barga


MARCHEGIANI – CACCIOLA. Dall’intonaco al cemento


Eni: specializzazioni professionali di Roberto Casula


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini

Grande consenso per la mostra pittorica di Daniel Mannini
Ha riscosso un meritato consenso di approvazione la mostra pittorica con protagonista Daniel Mannini e la sua visionarietà informale, intrisa di vivace dinamismo creativo, allestita nel rinomato contesto della Biblioteca di San Casciano, nei pressi di Firenze. Stante il successo ottenuto, la mostra è stata anche prorogata di un'altra settimana rispetto alle tempistiche pattuite all'inizio (continua)

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica

Paolo Tocchini: l'intensa ispirazione esistenziale alla base della sua cifra pittorica
“Per meglio scandagliare a fondo la cifra pittorica, che appartiene al fare artistico di Paolo Tocchini ho voluto insieme a lui improntare un progetto mirato, congeniale per dare il giusto risalto al fattore di radice esistenziale ed esistenzialista, che è senza dubbio una componente distintiva di notevole pregio all'interno della sua formula espressiva figurale di impronta contemporanea”. (continua)

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale

Paolo Tocchini: un progetto artistico che esalta la profonda ispirazione esistenziale
Volendo trarre e ricavare una serie di valutazioni e di considerazioni favorevolmente attinenti e pertinenti alla profonda visione esistenziale ravvisabile all'interno del corposo apparato compositivo alla base della pittura di Paolo Tocchini, la dottoressa Elena Gollini ha trovato una citazione illustre davvero molto calzante, sulla quale poter prendere spunto per intavolare e realizzare un a (continua)

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini

Si conclude con meritato successo la mostra personale di Daniel Mannini
Non poteva davvero augurarsi e sperare di ottenere esiti migliori per la sua mostra personale, il promettente e giovane pittore Daniel Mannini, che ha allestito una ricca e corposa produzione di opere presso la sede della Biblioteca di San Casciano in zona Firenze, riuscendo a realizzare e concretizzare un traguardo ad alto livello. Elogi e consensi di approvazione non si sono davvero fatti (continua)

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico

Daniel Mannini: una pittura per celebrare l'esistenzialismo filosofico
Daniel Mannini è protagonista di un progetto artistico, che si trova collocato in modo permanente sul suo sito web danielmanniniart.it finalizzato a celebrare e omaggiare l'intero comparto della filosofia esistenziale e dell'esistenzialismo, attingendo in particolare da quanto dichiarato e proclamato dall'esimio maestro Albert Camus in una delle sue citazioni più famose “Imparavo finalment (continua)