Home > Primo Piano > ASSESSORATI REGIONALI ALLA FAMIGLIA E ALLA SALUTE, I PENSIONATI SICILIANI CHIEDONO INTERVENTI URGENTI SULLA MEDICINA DEL TERRITORIO E SUI SERVIZI SOCIALI

ASSESSORATI REGIONALI ALLA FAMIGLIA E ALLA SALUTE, I PENSIONATI SICILIANI CHIEDONO INTERVENTI URGENTI SULLA MEDICINA DEL TERRITORIO E SUI SERVIZI SOCIALI

scritto da: Marianna La Barbera | segnala un abuso

ASSESSORATI REGIONALI ALLA FAMIGLIA E ALLA SALUTE, I PENSIONATI SICILIANI CHIEDONO INTERVENTI URGENTI SULLA MEDICINA DEL TERRITORIO E SUI SERVIZI SOCIALI

I segretari generali di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Sicilia Maurizio Calà, Alfio Giulio e Antonino Toscano incontreranno l'assessore regionale alla Famiglia Antonio Scavone il prossimo 10 novembre


Primi impegni assunti dagli assessorati regionali alla Famiglia e alla Salute a seguito degli incontri svoltisi a Palermo con le organizzazioni sindacali Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Sicilia, che hanno visto al centro dell’attenzione l’attuale emergenza sanitaria ma anche le problematiche riguardanti gli anziani e i soggetti non autosufficienti, già in cima all’agenda delle tre sigle prima dell’avvento del Covid 19.

Il primo obiettivo ottenuto dopo il confronto con i due assessorati, riguarda l’attivazione del protocollo di relazioni sindacali  per istituire un tavolo dedicato al tema della salute e alle varie istanze che ad esso afferiscono.

“Il tavolo – spiegano i segretari generali Maurizio Calà, Alfio Giulio e Antonino Toscano riferendosi all’incontro tenutosi con l’assessorato alla Salute – avrà il compito di condividere informazioni e criticità legate al benessere della collettività, con particolare attenzione rivolta alle patologie croniche e complesse, una necessità che prescinde dal Covid 19”.

Due, in particolare, sono le istanze cogenti individuate dai sindacati: la prima, riguarda l’azione di monitoraggio serrato sulle strutture socio –sanitarie residenziali per anziani e sulle case di riposo, sia pubbliche che private, delle quali occorre conoscere al dettaglio l’attuale situazione e, laddove necessario, intervenire per prevenire situazioni come quella verificatasi a Sambuca;   la seconda concerne invece l’individuazione di percorsi condivisi che garantiscano alle persone, soprattutto a quelle fragili, l’accesso sicuro alle strutture pubbliche presso le quali curarsi.

Inoltre, in merito alle rsa, i sindacati ne sostengono convintamente la riforma.

Altro argomento prioritario per i  pensionati è quello della medicina territoriale, “mai decollata in Sicilia, pur se prevista dalla legge regionale 5 del 2009, caratterizzata -  spiegano i segretari - da inadeguatezze e lacune ben prima dell’avvento della pandemia, che ovviamente ha determinato ulteriori barriere e disagi”.

Secondo Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil Sicilia, proprio l’assenza di un sistema di medicina territoriale nell’isola sarebbe alla base delle liste d’attesa interminabili, dell’affollamento dei pronto soccorsi e del cosiddetto “turismo della salute”.

Coronavirus, dunque, ma non solo: per i segretari, ora, occorre “rimettere in pista un tavolo di indirizzo” per affrontare al meglio i nodi cruciali presenti nei territori, caratterizzati da precise specificità e, pertanto, bisognosi di risposte diversificate che tengano conto delle loro singolarità.

Un tema discusso con l’assessorato alla Famiglia è quello delle inefficienze dei distretti socio -sanitari che, secondo i sindacati, non riescono a spendere le risorse destinate alle politiche sociali, fondamentali per fornire risposte alle persone meno abbienti e soluzioni alla povertà dilagante che si abbatte su pensionati, anziani, disabili e soggetti fragili, così come mancano l’interlocuzione con i primi cittadini e una reale progettualità che guardi alle problematiche socio- assistenziali.

Argomenti che saranno oggetto dell’incontro con l’assessore regionale alla Famiglia Antonio Scavone, fissato per il prossimo 10 novembre.

“Seguiremo passo dopo passo – concludono i segretari – le azioni della politica in riferimento agli impegni assunti e, nel caso di mancato rispetto, interverremo prontamente affinché tutte le rassicurazioni che abbiamo ricevuto si traducano in atti concreti”. 

Famiglia | salute | tavolo | rsa | Sambuca | Spi Cgil | Fnp Cisl | Uilp Uil | Sicilia | Alfio Giulio | Maurizio Calà | Antonino Toscano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il 6% dei siciliani compra solo cibo prossimo alla scadenza perché in sconto


Elezioni Regionali 2020: intesa “Pensionati d’Europa” e Lega


Emergenza Covid: il 15% delle famiglie siciliane ha perso oltre la metà del reddito


SALUTE DELLA DONNA: LA MEDICINA AL SERVIZIO DEL BENESSERE FEMMINILE


Prestiti ai Pensionati


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CASA CIRCONDARIALE DI AGRIGENTO, ARMANDO ALGOZZINO (UILPA POLIZIA PENITENZIARIA) DENUNCIA IL MANCATO PAGAMENTO DELLE SPETTANZE DI SERVIZIO DI MISSIONE

CASA CIRCONDARIALE DI AGRIGENTO, ARMANDO ALGOZZINO (UILPA POLIZIA PENITENZIARIA) DENUNCIA IL MANCATO PAGAMENTO DELLE SPETTANZE DI SERVIZIO DI MISSIONE
Agli inizi del mese di ottobre, una delegazione sindacale della UILPA Polizia Penitenziaria, capeggiata dal segretario nazionale Armando Algozzino, aveva già effettuato una visita presso la struttura: erano emersi disagi e criticità L’area amministrativa contabile della Casa Circondariale Petrusa di Agrigento versa in una condizione di disfacimento.È l’accusa che Armando Algozzino, segretario nazionale della Uil Pubblica Amministrazione Polizia Penitenziaria, rivolge alla direzione dell’Istituto, intervenendo in merito alla mancata remunerazione delle spettanze del servizio di missione compiuto dal personale della Polizi (continua)

COVID 19, I VIGILI DEL FUOCO DI CGIL CISL E UIL SICILIA SOLLECITANO I PREFETTI DI TUTTA L’ISOLA : “PIÙ GARANZIE E TUTELE,TROPPE UNITÀ IN QUARANTENA O CONTAGIATE”

COVID 19, I VIGILI DEL FUOCO DI  CGIL CISL E UIL SICILIA SOLLECITANO I PREFETTI DI TUTTA L’ISOLA : “PIÙ GARANZIE E TUTELE,TROPPE UNITÀ IN QUARANTENA O CONTAGIATE”
Le sigle sindacali lamentano risposte "evasive e insoddisfacenti" da parte della Direzione regionale Una nota indirizzata a tutti i prefetti della Sicilia per chiedere maggiori tutele  e sicurezza sul lavoro.La richiesta porta la firma dei sindacati dei Vigili del Fuoco di Cgil, Cisl e Uil regionali, che esprimono preoccupazione e invocano interventi per la categoria, definendo “assolutamente insoddisfacente” quanto messo in atto, ad oggi, per la loro salvaguardia e incolumità durante l’ (continua)

PREVENZIONE CARDIOLOGICA PER L’INFANZIA, PROMOZIONE DELLA LETTURA E AMORE PER GLI ANIMALI: IN ARRIVO “IL CALENDARIO DI TOMMY 2021” A SOSTEGNO DEL PROGETTO “PICCOLI BATTITI”

PREVENZIONE CARDIOLOGICA PER L’INFANZIA, PROMOZIONE DELLA LETTURA E AMORE PER GLI ANIMALI:  IN ARRIVO “IL CALENDARIO DI TOMMY 2021”  A SOSTEGNO DEL PROGETTO “PICCOLI BATTITI”
"Storie di cani. Il calendario di Tommy 2021" è il frutto del lavoro di un vero e proprio team coordinato da Sergio Quartana Avviare una capillare attività di prevenzione cardiologica presso la popolazione scolastica, al fine di evidenziare eventuali anomalie del tracciato elettrocardiografico, che possono costituire un rischio di morte improvvisa. Questo l’obiettivo primario del progetto denominato “Piccoli Battiti”, messo a punto  da “Movimento per la Salute dei Giovani”, in cooperazione con “La Stella di Lo (continua)

NIENTE MASCHERINE PER I DIPENDENTI DELL’UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL’ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO, INTERVIENE LA UILPA

NIENTE MASCHERINE PER I DIPENDENTI DELL’UFFICIO INTERDISTRETTUALE DELL’ESECUZIONE PENALE ESTERNA DI PALERMO, INTERVIENE LA UILPA
Il segretario generale Alfonso Farruggia: “L’amministrazione provveda immediatamente alla fornitura quotidiana o applichi il lavoro agile" Scarsa attenzione da parte della direzione dell’Ufficio Interdistrettuale dell’Esecuzione Penale Esterna e di messa alla prova di Palermo in merito alla salute del personale e alla prevenzione del Covid 19.Lo denuncia, in una nota, il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione di Palermo Alfonso Farruggia che, rivolgendosi ai vertici dell’Ufficio - che ha sede nell’area della Casa Circ (continua)

PLAUSO DELLA UILPA SICILIA ALL’AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA DI PALERMO: “EFFETTUATI I TEST AL PERSONALE, SOLTANTO QUATTRO CASI DI POSITIVITÀ”

PLAUSO DELLA UILPA SICILIA ALL’AMMINISTRAZIONE GIUDIZIARIA DI PALERMO: “EFFETTUATI I TEST AL PERSONALE, SOLTANTO QUATTRO CASI DI POSITIVITÀ”
Il tema cruciale da affrontare, per l’organizzazione sindacale, è ora la piena applicazione della direttiva sulla tutela dei dipendenti in condizioni di particolare fragilità Apprezzamento e soddisfazione da parte della UILPA Sicilia in merito alle misure adottate dall’amministrazione giudiziaria a tutela della salute dei dipendenti che prestano servizio presso gli uffici del Tribunale di Palermo. A manifestarli è il segretario generale Alfonso Farruggia, in una lettera trasmessa, tra gli altri,  al procuratore generale della Repubblica Roberto Scarpinato e a (continua)