Home > Cultura > Cardinale Crescenzio Sepe - appuntamento con Augusto De Luca

Cardinale Crescenzio Sepe - appuntamento con Augusto De Luca

scritto da: Valerianapoli | segnala un abuso

Cardinale Crescenzio Sepe - appuntamento con Augusto De Luca


Devo ammettere che ho sempre avuto un desiderio: ritrarre  un Cardinale. 

Mi hanno sempre affascinato le cartes de visite dell’ ‘800 su cui i pionieri della fotografia come Nadar, Disderi, Alinari ed altri, stampavano i ritratti di Papi e di alti prelati dell’epoca.

L’occasione si é presentata con l’insediamento nella parrocchia Corpus Christi in via Manzoni a Napoli, del nuovo parroco: il nostro amato don Giuseppe Ferrara. Per l’occasione il Cardinale Crescenzio Sepe sarebbe venuto a presiedere quest’incontro con tutti i fedeli della chiesa.

Don Giuseppe mi chiese per l’occasione, timidamente e con riserbo, un ritratto in compagnia del Cardinale come ricordo dell’evento. Io immediatamente accettai; sinceramente non solo per la grande stima che nutro per il mio parroco ma anche perché avrei realizzato finalmente un mio vecchio sogno nel cassetto.

Subito in compagnia di Eugenio Sales il segretario del parroco e di mia moglie Nataliya, cominciammo a cercare il posto più idoneo per le riprese.

La seconda stanza della sacrestia, quella più interna e riservata, sembrò essere la più adatta.

Preparammo uno sfondo, posizionammo una luce e facemmo alcuni scatti di prova; anche perché sicuramente non avrei avuto molto tempo a disposizione.

Arrivò il gran giorno. La chiesa era gremita ed io nella saletta ultimai i preparativi.

Alla fine della celebrazione prima che il Cardinale togliesse l’abito cardinalizio e la mitra, invitai lui e don Giuseppe ad accomodarsi sul set precedentemente allestito. Inquadrai, feci uno scatto a loro due insieme e due scatti al Cardinale Sepe.

Si, due scatti perché nel primo click il porporato aveva un’espressione funerea e afflitta, forse per la stanchezza dovuta alla lunga messa appena celebrata. Allora io per scuoterlo, provocandolo gli dissi: “Sua Eminenza, ma i cristiani non devono sempre comunicare gioia ? Lei con questa espressione fa una brutta pubblicità. Mi regali un bel sorriso”.

Il Cardinale annuì e sorridendo bonariamente si mise in posa; il secondo scatto, quindi, fu soddisfacente e con esso si realizzò il mio desiderio.

Più tardi salutandoci Sepe pronunciò a tutti la sua famosa frase in dialetto napoletano: “ ‘A Maronna v’ accumpagna”.

Ed io risposi sotto voce: ”Speriamo…”

Augusto De Luca

Cardinale Crescenzio Sepe | Augusto De Luca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NAPOLI IL CONVEGNO DEL MOVIMENTO CRISTIANO DEI LAVORATORI SU ECONOMIA UOMO E LAVORO. III PREMIO CARDINALE CRESCENZIO SEPE. di Antonio Castaldo


AUGUSTO RE “CI SI PERDE DI VISTA” è il nuovo singolo del cantautore urban contemporaneo


-Brusciano “Fronte Comune” per il “Cristo Rivelato” di Domenico Sepe. (Scritto da Antonio Castaldo)


A Voice for Women: una sola voce per dire no alla violenza di genere


AUGUSTO RE “TORNARE A VOLARE” è il nuovo singolo del cantautore ravennate


AUGUSTO RE “QUINDI QUESTO È UN ADDIO?” in radio dal 23 settembre il terzo singolo del cantautore ravennate


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Salvatore Pica - appuntamento con Augusto De Luca

Salvatore Pica - appuntamento con Augusto De Luca
Come tanti intellettuali e uomini di cultura napoletani, Salvatore Pica, classe 1939, esperto di arte e design, è sempre stato un assiduo frequentatore delle gallerie cittadine, soprattutto quella di Lucio Amelio, suo caro amico, ed è proprio lì che l'ho conosciuto non so più nemmeno quanto tempo fa. Salvatore è una persona eclettica, speciale, un creativo come pochi. Sempre ironico e dalla battut (continua)

Mario Insenga - appuntamento con Augusto De Luca

Mario Insenga - appuntamento con Augusto De Luca
Sono amico di Mario Insenga da quando ero ragazzino, più o meno una cinquantina d'anni. Conoscevo bene anche tutta la sua famiglia e d'estate ci incontravamo nella sua splendida villa ad Ischia, dove preparavamo brani da suonare in diversi locali dell'isola. Insieme abbiamo fatto parte di molti gruppi dalle denominazioni più strane, in quel periodo, infatti, erano di moda nomi lunghi e particolari (continua)

Enrico De Maio - appuntamento con Augusto De Luca

Enrico De Maio - appuntamento con Augusto De Luca
Proprio qualche giorno fa, era il 17 giugno, siamo tutti rimasti sconvolti dalla notizia di una sparatoria avvenuta alle ore 19:00 nei vicoli dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Due persone sono state ferite casualmente ed una di esse era proprio il mio carissimo amico Enrico De Maio, di 57 anni, che per fortuna, dopo un difficile intervento al fegato in ospedale, ora è in via di guarigione. A lui o (continua)

Lucia Trisorio - appuntamento con Augusto De Luca

Lucia Trisorio - appuntamento con Augusto De Luca
Lo Studio Trisorio, alla Riviera di Chiaia, è una delle più importanti gallerie napoletane, punto di riferimento per tantissimi artisti, inaugurata il 16 ottobre 1974, dove hanno esposto tanti nomi illustri del panorama internazionale, molti dei quali precursori dei loro tempi. Conobbi i proprietari, Pasquale e Lucia, alla fine degli anni 70. Spesso andavo da loro per parlare dei miei nuovi lavori (continua)

Peppe Morra - appuntamento con Augusto De Luca

Peppe Morra - appuntamento con Augusto De Luca
Ho iniziato a frequentare assiduamente le esposizioni di Giuseppe Morra, noto come Peppe, dall'inizio della mia carriera di fotografo negli anni 70. Gallerista raffinato e colto, collezionista, mecenate, squisito ricercatore e valorizzatore della cultura delle comunicazioni visive, senza fermarsi alla prima impressione e scavando nel profondo, si è distinto dagli altri proponendo artisti important (continua)