Home > Altro > Giorgio Napolitano - appuntamento con Augusto De Luca

Giorgio Napolitano - appuntamento con Augusto De Luca

scritto da: Valerianapoli | segnala un abuso

Giorgio Napolitano - appuntamento con Augusto De Luca


In varie occasioni ho avuto modo di incontrare Giorgio Napolitano che ha visitato due mie mostre fotografiche: una agli Incontri Internazionali d’Arte nel 1988 e l’altra alla Camera dei Deputati nel 1996. Poi insegnando fotografia per tre anni al Circolo Montecitorio frequentavo il Palazzo dove spesso lo incrociavo nei corridoi e qualche volta anche al bar interno. Un giorno gli chiesi se avessi potuto ritrarlo e lui mi diede subito un appuntamento nella sua stanza per il primo pomeriggio alle sedici. Al di la di ogni preferenza politica o altro, perché non ho predilezioni di sorta, e per quel poco che l’ho conosciuto, io ho davvero un bellissimo ricordo. Era un vero signore. Molto affabile, disponibile ed anche simpatico, pronto a battute ironiche; insomma proprio una persona piacevole da incontrare. 

Più tardi, puntualissimo bussai alla porta della sua stanza ed entrai. Era una grande stanza con diversi quadri d’epoca e proprio di fronte una bellissima scrivania antica dove lui seduto parlando al telefono mi fece cenno di accomodarmi. Mentre discorreva, poiché sono un collezionista e un amante di oggetti d’arte ed antiquariato, cominciai a guardare tutt’intorno. Proprio alle mie spalle sullo stipite della porta d’entrata notai in una cornice d’epoca una stupenda stampa di Napoli a volo d’uccello da incisione su rame, di circa un metro. Era una Stopendaal, che io conosco bene e che si trova ripiegata nel libro “Nouveau theatre d’Italie” pubblicato da Pierre Mortier nel 1704. Qualche volta l’avevo ammirata da vicino nella libreria antiquaria  del mio amico Marzio Grimaldi, ma non avevo mai potuto acquistarla per l’elevato costo. Guardai meglio e non ebbi alcun dubbio: la stampa era una copia. Io rimasi deluso ma anche perplesso. Come era possibile?

Così appena Napolitano finì la telefonata, senza pudore gli feci notare che quell’opera non era autentica. Il Presidente sorrise scuotendo la testa bonariamente e scherzando rispose: “noi non possiamo permettercelo”.

Io gli sorrisi allargando le braccia con rassegnazione.

Poi si alzò ed io per non approfittare troppo del suo tempo, feci degli scatti più tradizionali di quelli che solitamente preferisco eseguire. Successivamente però elaborai la foto scurendo maggiormente alcune parti dello sfondo per aumentarne l’atmosfera.

Augusto De Luca

Giorgio Napolitano | Augusto De Luca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

AUGUSTO RE “CI SI PERDE DI VISTA” è il nuovo singolo del cantautore urban contemporaneo


Giorgio Calcaterra testimonial della “La Sei Ore del Parco Nord” Milano


Luca Maris in radio con il nuovo singolo “Messaggio perfetto”


AUGUSTO RE “TORNARE A VOLARE” è il nuovo singolo del cantautore ravennate


AUGUSTO RE “QUINDI QUESTO È UN ADDIO?” in radio dal 23 settembre il terzo singolo del cantautore ravennate


Intervista al soprano Olga De Maio ed al tenore Luca Lupoli a cura di Raffaele Brio blog NuBeSparsa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Salvatore Pica - appuntamento con Augusto De Luca

Salvatore Pica - appuntamento con Augusto De Luca
Come tanti intellettuali e uomini di cultura napoletani, Salvatore Pica, classe 1939, esperto di arte e design, è sempre stato un assiduo frequentatore delle gallerie cittadine, soprattutto quella di Lucio Amelio, suo caro amico, ed è proprio lì che l'ho conosciuto non so più nemmeno quanto tempo fa. Salvatore è una persona eclettica, speciale, un creativo come pochi. Sempre ironico e dalla battut (continua)

Mario Insenga - appuntamento con Augusto De Luca

Mario Insenga - appuntamento con Augusto De Luca
Sono amico di Mario Insenga da quando ero ragazzino, più o meno una cinquantina d'anni. Conoscevo bene anche tutta la sua famiglia e d'estate ci incontravamo nella sua splendida villa ad Ischia, dove preparavamo brani da suonare in diversi locali dell'isola. Insieme abbiamo fatto parte di molti gruppi dalle denominazioni più strane, in quel periodo, infatti, erano di moda nomi lunghi e particolari (continua)

Enrico De Maio - appuntamento con Augusto De Luca

Enrico De Maio - appuntamento con Augusto De Luca
Proprio qualche giorno fa, era il 17 giugno, siamo tutti rimasti sconvolti dalla notizia di una sparatoria avvenuta alle ore 19:00 nei vicoli dei Quartieri Spagnoli di Napoli. Due persone sono state ferite casualmente ed una di esse era proprio il mio carissimo amico Enrico De Maio, di 57 anni, che per fortuna, dopo un difficile intervento al fegato in ospedale, ora è in via di guarigione. A lui o (continua)

Lucia Trisorio - appuntamento con Augusto De Luca

Lucia Trisorio - appuntamento con Augusto De Luca
Lo Studio Trisorio, alla Riviera di Chiaia, è una delle più importanti gallerie napoletane, punto di riferimento per tantissimi artisti, inaugurata il 16 ottobre 1974, dove hanno esposto tanti nomi illustri del panorama internazionale, molti dei quali precursori dei loro tempi. Conobbi i proprietari, Pasquale e Lucia, alla fine degli anni 70. Spesso andavo da loro per parlare dei miei nuovi lavori (continua)

Peppe Morra - appuntamento con Augusto De Luca

Peppe Morra - appuntamento con Augusto De Luca
Ho iniziato a frequentare assiduamente le esposizioni di Giuseppe Morra, noto come Peppe, dall'inizio della mia carriera di fotografo negli anni 70. Gallerista raffinato e colto, collezionista, mecenate, squisito ricercatore e valorizzatore della cultura delle comunicazioni visive, senza fermarsi alla prima impressione e scavando nel profondo, si è distinto dagli altri proponendo artisti important (continua)