Home > Informatica > I nuovi televisori 4K la guida

I nuovi televisori 4K la guida

scritto da: Ginetto | segnala un abuso


I televisori 4K sono ormai una realtà presente in molte case italiane. Siamo lontani dai tempi in cui la tv era uno monolite a tubi catodici che troneggiava al centro del salotto. Oggi gli schermi si sono fatti piatti, altamente tecnologici possono connettersi ad internet e rappresentare un centro multimediale. Con la connessione ad internet fanno lo streaming vieo, possiamo godere di serie tv e film on demand, ma soprattutto le dimensioni e la risoluzione è cresciuta. I nuovi televisori 4K o meglio UHD, Ultra hd permettono di vedere un film come al cinema. Schermi da 55 o 65 pollici non sono piu' diventati proibitivie possono essere utilizzati anche come monitor da collegare a Pc e console.


Insomma con 400-500 euro possiamo permetterci un maxi schermo di alta qualità nelle nostre case. I marchi più conosciuti sono quelli di Sony, Lg, Samsung, Panasonic, ma ci sono anche modelli economici cinesi come Haier e Hi sense. 

Quale modello comprare? Che caratteristiche deve avere il nostro televisore? Innanzitutto l'opzione consigliata è che sia SMART, ovvero possa collegardi ad internet tramite il wifi di casa o la porta ethernet. Cosi' facendo possiamo sfruttare Netflix, Amazon Prime o Raiplay per vedere quando vogliamo contenuti video. C'è poi la possibilità di usare Youtube e di ascoltare la musica con Spotify.

I televisori OLED (Organic Light-Emitting Diode) rappresentano poi l’innovazione più moderna nel campo dei display LCD. Rispetto ai LED, gli OLED producono luce attraverso l’uso di molecole organiche. Sono più piccoli e flessibili rispetto ai tradizionali LED e consumano meno energia, rispondono al contempo molto più velocemente alle richieste di aggiornamento (refresh); sono nell’ordine di 200 volte più veloci. Gli OLED sono in grado di riprodurre il nero perfetto e fornire un angolo di visualizzazione molto ampio.

Lo svantaggio di questi televisori è che sono soggetti alla degradazione delle molecole organiche e sono destinati ad avere una durata che è fino a quattro volte inferiore (poche decine di migliaia di ore di uso) rispetto ai tradizionali display LED / LCD.

E’ una tecnologia relativamente recente e i pannelli attualmente in commercio (almeno per quanto riguarda le TV) sono realizzati da LG che si dedicherà ad altre ottimizzazioni negli anni a venire. Il costo dei display OLED è già diventato più economico grazie alla diffusione di questa  tecnologia, molto usata su SmartPhone, Tablet, Smart Watch; anche Apple con il suo nuovo iPhone XS ed XS max, ha adottato questa tecnologia (in ritardo rispetto agli altri produttori).

Una tecnologia TV simile e qualità molto vicina che si pone come alternativa ai display OLED, è il Quantum Dot LED o QLED di Samsung.


Fonte notizia: https://www.monitorpc.org/


elettronica | tv 4k |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La nuova SEAT Ibiza – tecnologia all’avanguardia


Terna Effetto Nazionale: esordio Azzurri aumento consumi energia elettrica


Mobili TV nell'arredamento moderno


Nuovo digitale terrestre: 80.000 famiglie rinunceranno ad usare il televisore dopo lo switch


Digitale terrestre: da settembre si passa al DVB T2


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Funzionamento di un pannello fotovoltaico

Funzionamento di un pannello fotovoltaico
I pannelli fotovoltaici creano elettricità solo quando sono esposti al sole. Tuttavia, possiamo immagazzinare la loro energia per fornire elettricità al di fuori dei periodi di sole tramite una batteria fotovoltaica. Per comprendere questo fenomeno, diamo prima un'occhiata a come funziona un pannello solare fotovoltaico. I pannelli solari sono costituiti da celle fotovoltaiche che crea (continua)

Le dashcam di Garmin

Le dashcam di Garmin
La Garmin Dash Cam 35 HD è la telecamera ideale per l'auto. Dispone di un rilevatore di incidente che consente di salvare automaticamente il video effettuato prima dell' impatto e di scattare anche immagini fisse dall'interno e dall'esterno dell'auto per rilevare danni.  È dotata di avvisi per il guidatore per incoraggiare una guida più sicura, così (continua)

La tecarterapia per la riabilitazione

 Tra le nuove tecniche di riabilitazione fisiatriche la tecarterapia è, senza ombra di dubbio, quella piú interessante degli ultimi anni. Si tratta di una procedura non invasiva che aiuta nel trattamento del dolore e nei processi di guarigione legati a traumi articolari e ossei. ata dopo diversi anni di ricerche dalla preziosa collaborazione di un équipe di medici ed ing (continua)

Funzionamento dei condizionatori d'aria

Q uelli che ancora oggi molti chiamano "condizionatori d'aria" sono nati come macchine per rinfrescare gli ambienti, all'inizio facevano girare vorticosamente il contatore, causavano torcicollo, non erano facili da gestire. Oggi non si parla più di condizionatori, ma di climatizzatori: queste macchine hanno subito un'evoluzione tale da poter essere utilizzate tutto l'anno, per ris (continua)

Riscaldamento a pannelli radianti

In alcune situazioni una forma di riscaldamento che richieda esclusivamente il collegamento alla rete elettrica può essere preferibile a uno tradizionale: niente caldaie, verifiche, tubazioni, contratti di fornitura del gas o bomboloni o altri depositi di stoccaggio. • Una proposta interessante è quella di un riscaldamento a pavimento che funziona per irraggiamento e sfrutta la (continua)