Home > Altro > Superbonus110, il 90% lo adotterebbe anche se le misure non sono di semplice applicazione

Superbonus110, il 90% lo adotterebbe anche se le misure non sono di semplice applicazione

scritto da: AIDR | segnala un abuso

Superbonus110, il 90% lo adotterebbe anche se le misure non sono di semplice applicazione

In particolare, circa il 90% dei partecipanti alla consultazione ha giudicato estremamente valide le misure introdotte con gli ecobonus ai fini della riqualificazione energetica. Molto buono anche il giudizio in merito al sismabonus come misura volta a migliorare la sicurezza degli immobili: l’80% dei casi.


Nicastri (Aidr): dalla consultazione online promossa dall’associazione emergono dati interessanti

Benissimo le misure introdotte dal Decreto Rilancio, anche se il timore di non riuscire a fruire delle agevolazioni previste è molto alto. Questo il quadro che emerge dalla consultazione online promossa da Aidr e dedicata al Superbonus110%.

In particolare, circa il 90% dei partecipanti alla consultazione ha giudicato estremamente valide le misure introdotte con gli ecobonus ai fini della riqualificazione energetica. Molto buono anche il giudizio in merito al sismabonus come misura volta a migliorare la sicurezza degli immobili: l’80% dei casi. Resta però molto alta l’incognita relativa alla effettiva capacità di poter fruire dei benefici previsti, a causa delle responsabilità legate al mancato rispetto di quanto stabilito dalla normativa e alla complessità della documentazione da presentare: il 71,7% ha espresso infatti un giudizio negativo. Eppure la normativa piace: ben il 70% si dice pronto ad adottare le misure stabilite. In questa direzione ben l’82% dei partecipanti è propenso ad usare strumenti digitali in grado di poter fornire un supporto puntuale nella gestione delle criticità. Oltre l’84%dei partecipanti ha giudicato favorevolmente la formula della cessione del credito d’imposta e dello sconto in fattura. “La consultazione online – sottolinea il Responsabile dell’Osservatorio per la digitalizzazione dell’ambiente e dell’energia di Aidr Gianfranco Ossino, ci ha restituito un quadro ben definito del grado di conoscenza della normativa nel nostro Paese. Da una parte c’è una grandissima attenzione e un giudizio molto positivo sulle misure contenute nel Decreto Rilancio, dall’altro però i cittadini e i professionisti temono che l’iter per l’ottenimento dei benefici risulti molto macchinoso, una questione che all’interno del gruppo di lavoro dell’associazione abbiamo affrontato più volte, offrendo anche un contributo in termini di soluzioni tecnologiche di supporto. Ed è molto incoraggiante leggere ora i risultati della consultazione online, oltre ‘80% dei partecipanti al sondaggio si è infatti detta favorevole all’utilizzo di tecnologie digitali per la soluzione delle criticità.”  “I dati della consultazione online – sottolinea il Presidente di Aidr Mauro Nicastri, offrono una serie di spunti di riflessione molto interessanti, siamo davvero orgogliosi di aver contribuito al dibattito su un tema di grande attualità, cercando di evidenziare criticità e prospettive. I risultati di questa consultazione online ci indicano inoltre, qualora ce ne fosse il bisogno, quanto sia alto il grado di fiducia della popolazione nei confronti delle tecnologie digitali, quali strumenti essenziali per la soluzione di criticità. Nelle prossime settimane continueremo a lanciare online altre consultazioni, perché siamo convinti che solo una profonda comprensione dell’opinione dei cittadini possa aiutare ad analizzare esattamente le aspettative e i bisogni del Paese.”


Fonte notizia: https://www.aidr.it/superbonus110-il-90-lo-adotterebbe-anche-se-le-misure-non-sono-di-semplice-applicazione/




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Lamiera forata: come un prodotto semplice sa reinventarsi continuamente sfidando i cambiamenti delle diverse epoche


iPhone 6 - le Novità attese per l'8 Gennaio


Il MES scalabile riduce le barriere per accedere alla Smart Manufacturing


Ing. Antonio Valente – Vice Direttore Direzione Centrale Progettazione - ANAS


Legge di Bilancio 2021: superbonus, sostegno all’e-commerce, industria 4.0 – queste e tante altre misure di contrasto alla crisi pandemica


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sanità 4.0 e Medicina delle 4P: Il risveglio digitale dal sonno analogico

Sanità 4.0 e Medicina delle 4P: Il risveglio digitale dal sonno analogico
La pandemia causata da CoViD-19, con tutte le connesse problematiche sia in ambito sanitario che sociale ed economico, ha creato in tutto il mondo la necessità di cambiamenti radicali e una accelerazione notevole verso l’applicazione di pratiche digitali. Mentre il costo dell’assistenza sanitaria tradizionale è diventato insostenibile, riuscire ad adottare misure di contenimento della spesa senza pregiudicare il livello di assistenza è diventato assolutamente una priorità. Giancarlo De Leo Consulente in Editoria Medico-Scientifica e Sanità Digitale Socio e Segretario dell’Osservatorio Sanità Digitale dell’Associazione Italiana Digital Revolution (AIDR)La pandemia causata da CoViD-19, con tutte le connesse problematiche sia in ambito sanitario che sociale ed economico, ha creato in tutto il mondo la necessità di cambiamenti radicali e una accelerazione notevole (continua)

A Digitale Italia il Superbonus110: tra opportunità e sfide

A Digitale Italia il Superbonus110: tra opportunità e sfide
Ospiti del programma, Anna Rita Giagheddu – Resp. Business e Pubblica Amministrazione Banco Posta – Poste Italiane e Massimo Codato – Socio Aidr e Direttore Generale Rilancio Italia. Ospite del format di Aidr Poste Italiane: il nostro impegno per favorire la ripresaÈ il Superbonus110 il tema della prima puntata del format web Digitale Italia, promosso da Aidr. Complessità amministrative, opportunità e sfide della misura introdotta dal decreto Rilancio per la riqualificazione energetica e strutturale degli immobili, al centro della rubrica di approfondimento dell’Associazione I (continua)

Le lezioni del 2020 per il mondo IT: l’affermazione del cloud

Le lezioni del 2020 per il mondo IT: l’affermazione del cloud
In una prospettiva generale, il 2020 è stato un vero “annus horribilis”. Per chi si occupa di sistemi informatici e cyber security, quello trascorso è stato però un vero punto di svolta, che promette di portare (o radicare) cambiamenti estremamente rilevanti. Un vero salto evolutivo che, come accade spesso, richiederà un periodo di assestamento e un discreto impiego di energie e risorse per essere messo a sistema. Calata nella realtà italiana, questa evoluzione assume caratteri specifici e, parallelamente, pone delle sfide a cui il nostro paese dovrà dimostrare di essere capace di affrontare nel prossimo futuro. di Francesco Pagano, Consigliere Aidr e Responsabile servizi informatici Ales spa e Scuderie del QuirinaleIn una prospettiva generale, il 2020 è stato un vero “annus horribilis”. Per chi si occupa di sistemi informatici e cyber security, quello trascorso è stato però un vero punto di svolta, che promette di portare (o radicare) cambiamenti estremamente rilevanti. Un vero salto evolutivo che, come (continua)

Legge di Bilancio 2021: superbonus, sostegno all’e-commerce, industria 4.0 – queste e tante altre misure di contrasto alla crisi pandemica

Legge di Bilancio 2021: superbonus, sostegno all’e-commerce, industria 4.0 – queste e tante altre misure di contrasto alla crisi pandemica
Le misure introdotte, seppur molto eterogenee fra loro, hanno come denominatore comune la volontà di dare impulso agli investimenti privati ed ai consumi dei cittadini per sostenere l’economia nazionale. Alcune di queste misure sono di carattere decisamente innovativo mentre altre estendono i limiti temporali ed ampliano la platea dei potenziali fruitori di misure già introdotte negli ultimi anni. di Alessandro Alfano – Commercialista e Socio fondatore AIDRAmmonta a circa 40 miliardi di euro l’insieme delle misure messe in campo dal nostro legislatore per contrastare i molteplici effetti causati dalla crisi economica scaturita dalla pandemia sanitaria.Le misure introdotte, seppur molto eterogenee fra loro, hanno come denominatore comune la volontà di dare impulso agli investimenti (continua)

Il nuovo Green Deal europeo. Le strategie per una mobilità intelligente e sostenibile

Il nuovo  Green Deal  europeo. Le strategie per una mobilità intelligente e sostenibile
La legge sul Clima diverrà pertanto un obiettivo giuridicamente vincolante per l’azzeramento delle emissioni e gli stati membri saranno obbligati a rispettare e realizzare quanto previsto dal Piano. La legge ha tracciato la rotta per arrivare alla neutralità climatica entro il 2050 fissando nel piano per il clima un target intermedio di riduzione delle emissioni al 55% entro il 2030. Anche i capi di Stato, di Governo e i Ministri dell’ambiente hanno dato il loro parere favorevole. La Commissione dovrà ora rivedere entro l’estate 2021 tutta la legislazione sul clima e sull’energia al fine di renderla adatta al primo obiettivo fissato entro il 2030. di Vito Coviello Socio AIDR e Responsabile Osservatorio Tecnologie Digitali nel settore dei trasporti e della logistica.La commissione UE  ha presentato il 10 dicembre  il piano di AzioneL’Europa  punta ad essere il primo Continente  ad impatto zero entro  il 2050.  E’  un obiettivo sfidante ma anche entusiasmante perché  l’UE  farebbe   da tr (continua)