Home > Altro > Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte

Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte

scritto da: Carlospinelli | segnala un abuso

Crisi di governo, Italia dei Diritti accoglie con ottimismo la fiducia a Conte

Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento fondato e presieduto da Antonello De Pierro si dice soddisfatto per la fiducia accordata al governo Conte seppure ottenuta al Senato con una maggioranza relativa e spera che l'esecutivo duri almeno fino alla fine dell'emergenza da Covid-19


Roma: Come si prevedeva anche al Senato Giuseppe Conte ottiene la fiducia, seppur  senza ottenere la maggioranza assoluta, e va avanti con il suo governo intraprendendo comunque una strada difficile e irta di difficoltà come ci dice Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti:” Non sarà certo facile per Giuseppe Conte gestire questa fase di governo visto che al Senato non potrà contare sulla maggioranza dei senatori ma dovrà di volta in volta trovare i voti necessari tra i senatori cosiddetti responsabili, è fuori discussione però che il tentativo di evitare una crisi al buio che  porti a bloccare i lavori parlamentari in questa fase delicata va fatto sperando che la caduta dell’esecutivo non sia solo rimandata e che possa gestire fino in fondo l’emergenza pandemica in atto. Quello che non capisco ancora  – continua Spinelli – è l’incoerenza di Matteo Renzi che prima ritira le proprie ministre dal governo, attacca duramente l’esecutivo e poi si astiene dalla votazione consentendo a Conte di proseguire con la sua azione di governo sia pure con molta più difficoltà. Cosa vuole il politico fiorentino solo apparire sotto i riflettori ed essere al centro dell’attenzione? Vuole tenere in pugno il Premier chiedendo di volta in volta qualcosa? Certo è che Renzi spesso si è reso protagonista nella sua carriera politica di azioni criticabili e criticate che lo hanno visto prendere il potere all’interno del PD, diventare Primo Ministro senza neanche essere stato eletto come parlamentare, dichiarare l’abbandono della scena politica in caso di sconfitta al referendum ( la sconfitta c’è stata ma lui ancora è protagonista principale nel panorama politico nazionale ) e prendere questa decisione di abbandonare il governo Conte bis senza però prendersi la responsabilità fino in fondo di farlo cadere. Forse perché gli ultimi sondaggi lo danno ampiamente sotto il fatidico muro del 3% che gli impedirebbe di entrare col suo partito in parlamento in caso di nuove elezioni? Sta di fatto – va avanti ancora l’esponente IDD – che il governo, per buona pace di Renzi e del centro destra che sperava nella sua caduta, prosegue il proprio cammino sollevando molte polemiche tra le file dell’opposizione con Salvini che citando Grillo fa un’uscita infelice sui senatori a vita per poi riprendersi, una volta ammonito dalla presidente del Senato Alberti Casellati, dichiarando che  visto che quelle frasi erano state pronunciate a suo tempo dal leader carismatico dei Cinque Stelle Beppe Grillo, le scuse le avrebbe dovute porgere per quell’affermazione il senatore pentastellato che avrebbe parlato dopo di lui, la Meloni che ritiene che il PD si sente un partito che sta al di sopra delle regole ( ma la regola al Senato è stata rispettata vista che la fiducia al governo è stata sancita dai voti dei senatori presenti ) e con Forza Italia che da questa votazione esce con una deputata ( Renata Polverini ) e due senatori in meno. Comunque il governo va avanti e noi del movimento Italia dei Diritti ne prendiamo atto e ne siamo contenti visto che già alla vigilia di questa due giorni politica convulsa ne avevamo tessuto le lodi definendo l’operato di Conte e del suo esecutivo positivo sia pure con qualche critica, nella gestione dell’emergenza dovuta al Covid-19 e speriamo che riesca a proseguire nel proprio lavoro  almeno fino alla fine dell’emergenza da Coronavirus quando poi – conclude Spinelli – il responso del popolo italiano attraverso nuove elezioni politiche crediamo sia necessario con una legge elettorale che permetta di dare all’Italia un governo solido e capace di portare avanti il proprio mandato fino alla fine naturale della legislatura come succede nella maggior parte delle democrazie mondiali”.

Ufficio stampa politica interna Italia dei Diritti

E mai idd.polinterna@gmail.com


crisi di governo | Conte | Renzi | Italia dei Diritti | Spinelli | De Pierro |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

UNITI PER I DIRITTI UMANI - Speciale presentazione tenuta presso la Chiesa di Scientology di Milano


La Chiesa di Scientology per l’educazione sui Diritti Umani


Creiamo la pace insieme - 21 settembre: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA PACE


Apprendere i Diritti Umani - SERVIZI ON-LINE PER L’ISTRUZIONE


Che cosa c’è di terribile nella società?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Vicovaro, la pulizia c’è (?) ma non si vede

Vicovaro, la pulizia c’è (?) ma non si vede
Il movimento Italia dei Diritti attraverso il responsabile per Vicovaro Giovanni Ziantoni critica il Sindaco De Simone che sui social annunciò la pulizia del Paese attraverso le persone che percepivano il reddito di cittadinanza, ma questa pulizia purtroppo non si vede Roma 04 Maggio: Qualche tempo fa il Sindaco di Vicovaro Fiorenzo De Simone annunciava in un post sulla propria pagina facebook la pulizia del Paese grazie all’utilizzo di quei residenti che percepivano il reddito di cittadinanza, iniziativa lodevole e più che giustificata per dare nuovo decoro alla cittadina laziale senza gravare sulle casse comunali; peccato però che i risultati non si vedono. Al (continua)

Priorità vaccini, Italia dei Diritti chiede l'immediata vaccinazione dei commessi dei supermercati

Priorità vaccini, Italia dei Diritti chiede l'immediata vaccinazione dei commessi dei supermercati
Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti invita il governo italiano a prendere in considerazione l'eventualità di inserire in via prioritaria nel programma vaccinale commesse e commessi dei supermercati per tutelarne la salute e rompere una possibile catena veicolare del virus. Roma 11 Aprile 2021: In questi giorni si sta discutendo molto su chi debba avere priorità sui vaccini e le categorie a rischio che necessitano di un'accelerazione nel piano vaccinale e dal governo le linee guida sono le stesse ovvero over 80 per poi passare ai settantenni e così via comprendendo le persone più fragili senza limite di età; la regione Lazio ha poi indicato, con l'arrivo del nuo (continua)

Regione Lazio, quando per alcuni le elezioni sono un optional

Regione Lazio, quando per alcuni le elezioni sono un optional
Carlo Spinelli responsabile per la politica interna del movimento Italia dei Diritti commenta la decisione del governatore del Lazio di allargare la maggioranza al movimento Cinque Stelle considerandola contro il volere popolare espresso nelle ultime consultazioni elettorali e apre le porte a tutti coloro che non si sentono più rappresentati dai pentastellati. Roma 15 marzo: E’ ufficiale, il movimento Cinque Stelle entra nella giunta regionale di Nicola Zingaretti. Questo matrimonio era nell’aria da tempo ormai ed alla fine è andato in porto. Il movimento Italia dei Diritti attraverso il responsabile alla politica interna Carlo Spinelli critica la decisione presa dal Governatore laziale reo, a suo dire, di aver disatteso la scelta degli elettori ch (continua)

Crisi di governo Italia dei Diritti si schiera con Conte critica Renzi e chiede l'adesione al movimento dei parlamentari pro Conte liberi da vincoli di partito

Crisi di governo Italia dei Diritti si schiera con Conte critica Renzi e chiede l'adesione al movimento dei parlamentari pro Conte liberi da vincoli di partito
Il responsabile per la politica interna di Italia dei Diritti Carlo Spinelli prende le difese del Premier Conte definendo positiva la sua esperienza di governo, critica aspramente la decisione di Renzi di aprire la crisi e si appella ai parlamentari in questo momento liberi da vincoli di partito chiedendo loro di aderire al movimento per creare un gruppo sia alla Camera che al Senato a sostegno del Premier Roma 14 gennaio: Tanto tuonò che piovve; e così dopo averlo più volte gridato ai quattro venti Renzi toglie i due ministri di Italia Viva dal governo e apre ufficialmente la crisi. Una crisi che si sarebbe dovuta evitare visto il periodo che stiamo vivendo, un comportamento da molti giudicato irresponsabile e criticato aspramente anche dalla stampa estera. Da molte parti campeggiano gli sloga (continua)

Raccolta differenziata a Lanuvio, tarip vera o presunta?

Raccolta differenziata a Lanuvio,  tarip vera o presunta?
Carlo Spinelli responsabile nazionale per la politica interna e segretario provinciale romano del movimento Italia dei Diritti denuncia gravi disservizi relativi alla Tarip nel comune di Lanuvio e chiede all'assessore all'ambiente delucidazioni sull'applicazione della stessa. Roma 28 dicembre 2020: Ormai un po’ tutti i comuni si stanno adeguando alla raccolta differenziata porta a porta unica via, in questa parte d'Italia, per raggiungere una percentuale accettabile di rifiuti differenziati, tutelare l'ambiente e far risparmiare qualche soldo ai contribuenti. In questo senso molti comuni stanno passando alla Tarip ( tariffa puntuale ) che permette di quantificare (continua)