Home > Cibo e Alimentazione > Bari: premiate le migliori colombe pasquali d'Italia

Bari: premiate le migliori colombe pasquali d'Italia

scritto da: BuonoFactory | segnala un abuso

Bari: premiate le migliori colombe pasquali d'Italia

Sono di Faenza (Ra) e di Molfetta (Ba) le migliori colombe 2021, premiate in occasione della finale della terza edizione di “Divina Colomba”


Sono di Faenza (Ra) e di Molfetta (Ba) le migliori colombe 2021, premiate in occasione della finale della terza edizione di “Divina Colomba”, concorso organizzato da Goloasi.it con lo scopo di valorizzare la produzione artigianale del dolce tipico pasquale.

 

Ad aggiudicarsi la vittoria nella categoria “Miglior Colomba Tradizionale” è stata la colomba di Sebastiano Caridi della Pasticceria Sebastiano Caridi (Faenza – Ra), seguita al secondo posto da quella di Nicola Ferrarini della Forneria Ferrarini (Pavone del Mella – Bs) e al terzo da quella di Gian Piero Loddo de La Dolce Vita (Ghilarza – Or). Nella categoria “Miglior Colomba Creativa”, invece, ad aggiudicarsi il primo gradino del podio è stato il lievitato di Salvatore Verdesca di Spazio Verdesca Pane e Caffè (Molfetta – Ba), seguito da quello di Antonio Caputo Pasticcere (Altamura – Ba) e da quello di Alessandro Mangione di Spiga D'Oro Bakery (Roma).

A definire la classifica attraverso gli assaggi alla cieca è stata la giuria tecnica della terza edizione di “Divina Colomba”, composta da professionisti del settore come il presidente di giuria Giambattista Montanari e Antonio Daloiso, Eustachio Sapone, Francesco Borioli, Beniamino Bazzoli, Vincenzo Faiella e Rocco Calciano, che hanno avuto il compito di degustare le colombe finaliste e valutarlesulla base del rispetto del disciplinare (Decreto 22 luglio 2005 Disciplina della produzione e della vendita di taluni prodotti dolciari da forno. GU n. 177 del 1-8-2005) e del regolamento del concorso, che prevede l’utilizzo esclusivamente di lievito madre e canditi senza anidride solforosa e proibisce l’uso di conservanti, emulsionanti, mono e di gliceridi, oltre a coloranti o aromi artifi­ciali.

 

Premiati anche un lievitato per ogni categoria dalla giuria popolare, che ha selezionato quello di Lorenzo La Medica del Panificio Mulara (Barrafranca – En) come “Miglior Colomba Tradizionale”, quello di Antonio Caputo Pasticcere (Altamura – Ba) come “Miglior Colomba Creativa”.

 

La finale presso l’Hotel Excelsior di Bari si è svolta a porte chiuse nel rispetto delle disposizioni governative per il contenimento del contagio da Covid-19, ma per garantire la trasparenza del contest, tutte le fasi di degustazione da parte delle giurie sono state trasmesse sulla pagina Facebook ufficiale del concorso, consentendo a tutti i finalisti e al pubblico di partecipare attraverso i social per tutto il corso della diretta.

 

 “Divina Colomba” vanta, la partnership di numerosi sponsor leader internazionali, fra i quali Agrimontana, Bombonette, Dolci Tentazioni, Il Granaio delle Idee, Vaniglia Gourmet, Dimarno Group e Eurovo Service. Tutte le informazioni sul contest sono sul sito www.goloasi.it e sulla pagina Facebook Divina Colomba.

pasqua | colombe | pasticceria |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Unionbirrai: riparte UB Academy

Unionbirrai: riparte UB Academy
Dal 20 gennaio 2021 previste 12 monografie in webinar live e due corsi di degustazione.Si aggiungeranno alla programmazione nuovi master e seminari guidati da docenti esperti. Si inaugura con un’importante novità in area formazione il 2021 di Unionbirrai, associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti. Torna, infatti, UB Academy, piattaforma di corsi a distanza rivolti a conoscere, approfondire e scoprire il mondo della birra, che riparte con le monografie in webinar live che più hanno conquistato il consenso al lancio dell’Academy, per poi proseguir (continua)

C'è birra e birra. La Pandemia accentua il divario tra consumi di birra artigianale e industriale

C'è birra e birra. La Pandemia accentua il divario tra consumi di birra artigianale e industriale
Con le restrizioni per contenere il contagio da Covid-19 rivolte a pub e ristoranti e senza ristori per i microbirrifici, birra artigianale italiana in crisi Il settore della birra artigianale italiana sta attraversando una profonda crisi. A confermarlo è il monitoraggio sull’andamento delle attività avviato da Unionbirrai, associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti, con la collaborazione dei suoi associati, che ha rilevato che, fin dalla prima settimana di restrizioni, molti microbirrifici avrebbero subito un pesante c (continua)

Nasce il Pugliettone, panettone che racconta la Puglia

Nasce il Pugliettone, panettone che racconta la Puglia
Un prodotto unico caratterizzato dal particolare metodo di cottura in terracotta e dalla farcitura fatta unicamente di ingredienti del territorio regionale Tutta la varietà di una regione, tutta l’unicità di una terra ricca di differenze racchiuse in un nuovo lievitato natalizio: il Pugliettone, un prodotto unico perché caratterizzato dal particolare metodo di cottura in terracotta e per il quale nella farcitura vengono utilizzati solo ingredienti del territorio regionale. Nato da un’idea del mastro pasticcere Eustachio Sapone, questa declinazi (continua)

decreto Ristori: parere e azioni di Unionbirrai

decreto Ristori: parere e azioni di Unionbirrai
I piccoli birrifici indipendenti fortemente colpiti dalle restrizioni dettate ai pub, ma fuori dal Decreto Ristori. La birra artigianale italiana nuovamente in pericolo. Monitorare costantemente l’andamento delle aziende associate con l’obiettivo di riportare all’attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico l’attuale realtà della produzione della birra artigianale italiana, comparto fortemente interessato dalle restrizioni in atto per le attività di somministrazione, per il quale però il Decreto Ristori (D.L. 28/10/20 n. 137) non prevede interventi. Con (continua)

Mastro Panettone 2020, ecco i finalisti

Mastro Panettone 2020, ecco i finalisti
I lievitati natalizi più buoni dell’anno si decideranno il 9 novembre nella finale del concorso La quarta edizione di “Mastro Panettone”, il concorso organizzato da Goloasi.it che premia i panettoni artigianali più buoni dell’anno e nel 2020 anche i pandori, si avvia verso la fase finale. Conclusa la prima parte di degustazioni a cura della commissione tecnica, sono stati definiti e ufficializzati i lievitati finalisti: 26 per la categoria “Miglior panettone artigianale tradi (continua)