Home > News > Il GAL Madonie ottiene il finanziamento delle strutture per anziani di Valledolmo e Resuttano

Il GAL Madonie ottiene il finanziamento delle strutture per anziani di Valledolmo e Resuttano

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

Il GAL Madonie ottiene il finanziamento delle strutture per anziani di Valledolmo e Resuttano


Due i progetti del GAL Madonie che fanno parte dell’elenco definitivo delle strutture per anziani finanziate dall’Assessorato regionale della Famiglia nell’ambito PO FESR 2014-2020- Azione 9.3.5. 

I due interventi interessano i comuni di Valledolmo e Resuttano. Nel comune del palermitano, che ha ottenuto 160 mila euro, sarà realizzata una casa d’accoglienza, svago e riposo nell’immobile comunale Palazzo Rosa; a Resuttano i 120 mila euro ottenuti saranno spesi per i lavori di manutenzione straordinaria per la messa in esercizio della Casa per Anziani sita nella Circonvallazione del paese nisseno.

I progetti del GAL Madonie fanno parte degli undici interventi complessivi che sono stati finanziati dall’Assessorato regionale della Famiglia ai Gruppi di Azione Locale di tutta la Sicilia.

Una opportunità per i paesi di Valledolmo e Resuttano che si è potuta concretizzare grazie al GAL Madonie che tra l’altro ha ottenuto il massimo finanziabile (280 mila euro). 

“Il decreto di finanziamento dei due progetti dei comuni di Resuttano e Valledolmo, oltre l'11% delle risorse previste per l'intera regione, premia il lavoro della nostra struttura e conferma la validità del dialogo territoriale e della programmazione dal basso. Nelle due comunità – afferma il presidente del GAL Madonie Santo Inguaggiato – saranno rese operative due importanti strutture attraverso interventi di riqualificazione e di adeguamento alle esigenze degli anziani e allo svolgimento di quelle attività rivolte alle persone più bisognose di assistenza e protezione. I progetti appena finanziati rappresentano un chiaro indicatore della sensibilità degli amministratori locali nei confronti delle fasce deboli della popolazione nonché dell'alto valore che essi attribuiscono all'inclusione e alla coesione sociale e costituiscono tasselli della più ampia strategia per lo sviluppo del comprensorio nella quale il GAL è attivamente e da sempre impegnato.”

gal madonie | valledolmo | resuttano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania


UFFICIALMENTE AL VIA IL PROGETTO DI COOPERAZIONE “CAMMINI” CON PROTAGONISTI TUTTI I GAL DELL’EMILIA ROMAGNA


Il GAL Madonie accoglie Samuel Lo Gioco che promuove lo smart working


Strada di Piano Battaglia. Via libera alla realizzazione del progetto dell’Unione Madonie


Brand Madonie e turismo sostenibile, il GAL Madonie pubblica il bando per rafforzare l’offerta turistica. Finanziamenti per la nascita di strutture ricettive e servizi innovativi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Morning Light, un inno alla vita nella luce di Sicilia

Morning Light, un inno alla vita nella luce di Sicilia
Tende al surreale il calendario Morning Light realizzato da Acqua Geraci per il 2022. Ogni immagine scelta accompagna l’osservatore oltre ciò che vede attraverso spunti onirici fissati nei mesi dell’anno che verrà. Allo stesso tempo, negli scatti della fotografa Carla Sutera, le forme e i colori trasmettono in modo tattile l’abbagliare ed il calore del Mediterraneo mentre i soggetti femminili, a volte rimarcati in doppio, evocano l’essenza dell’anima di Sicilia. Se una ri (continua)

Strada di Piano Battaglia. Via libera alla realizzazione del progetto dell’Unione Madonie

Strada di Piano Battaglia. Via libera alla realizzazione del progetto dell’Unione Madonie
Firmato il decreto di finanziamento di 2.400.000,00 euro che interesserà la “S.P. 54 di Piano Battaglia e S.P. n.113 Circonvallazione di Piano Battaglia” Firmato il decreto di finanziamento per la sistemazione della “S.P. 54 di Piano Battaglia e S.P. n.113 Circonvallazione di Piano Battaglia”. L’Assessorato regionale alle Infrastrutture ha dato il via libera alla realizzazione del progetto presentato dall’Unione Madonie che consentirà di migliorare i livelli di accessibilità al patrimonio culturale e paesaggistico dell’area di Piano Battaglia (continua)

S.P. 119 POLIZZI GENEROSA - PORTELLA COLLA, inviato dall’UNIONE MADONIE il progetto definitivo all'Assessorato regionale alle infrastrutture e mobilità.

S.P. 119 POLIZZI GENEROSA - PORTELLA COLLA, inviato dall’UNIONE MADONIE il progetto definitivo all'Assessorato regionale alle infrastrutture e mobilità.
Si attende la firma del decreto per avviare l’iter per la realizzazione dei lavori di sistemazione. Inviato il progetto definitivo all’Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità per l’emissione del decreto di finanziamento per la realizzazione dei lavori di sistemazione e messa in sicurezza della sede viaria della S.P. n. 119 Polizzi Generosa - Portella Colla, in tratti saltuari. Saranno, infatti, undici gli interventi che verranno realizzati lungo tutta la strada che ad og (continua)

AGROALIMENTARE, NASCE LA CONSULTA DEI DISTRETTI DEL CIBO.

AGROALIMENTARE, NASCE LA CONSULTA DEI DISTRETTI DEL CIBO.
Tra i distretti aderenti anche quello delle “Filiere e dei Territori di Sicilia in Rete” del quale fa parte il GAL Madonie. Nasce la Consulta dei Distretti del Cibo per affrontare tutti assieme la sfida della transizione verso un sistema Agroalimentare sostenibile del nostro Paese.La sottoscrizione dello Statuto della Consulta dei Distretti del Cibo è avvenuta giovedì scorso alla presenza del Ministro Stefano Patuanelli presso il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Al tavolo si sono riu (continua)

Ecomuseo madonie, le comunità chiamate a descrivere la propria identità culturale

Ecomuseo madonie, le comunità chiamate a descrivere la propria identità culturale
Il progetto finanziato all’Unione Madonie tende a rafforzare l’omogeneità culturale, geografica e paesaggistica, del territorio coinvolto. Arrivano 15 mila euro per l’Ecomuseo Madonie. La somma è destinata all’individuazione, con il supporto delle comunità, degli elementi materiali ed immateriali attorno ai quali ogni comunità interessata si riconosce e si ritrova. L’Ecomuseo, infatti, è una forma museale che mira a conservare, comunicare e rinnovare l’identità culturale di un piccolo territorio. L’avvenuto finanziamento del pr (continua)