Home > Cultura > L'abuso dei farmaci da banco

L'abuso dei farmaci da banco

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

L'abuso dei farmaci da banco

Anche i farmaci da banco, di libera vendita, possono essere abusati come stupefacenti.


I genitori sono consapevoli della crescente epidemia di droga tra i ragazzi e si preoccupano di ciò che i loro figli fanno a scuola, con gli amici e alle feste. E rimangono sorpresi e scioccati quando scoprono che l'abuso di droghe può verificarsi proprio tra le mura di casa, e che i fornitori potrebbero essere proprio loro stessi. Gli adolescenti americani si rivolgono infatti sempre di più agli armadietti casalinghi dei medicinali per sballarsi.

Inoltre, studi recenti indicano che i ragazzi sono più inclini all'abuso di droghe da banco rispetto alle ragazze. L'Università di Cincinnati ha esaminato l'abuso di droghe tra gli studenti delle scuole medie e superiori in 133 scuole dell'area metropolitana di Cincinnati: il dieci percento degli adolescenti ammetteva l’abusi di farmaci legali, e la percentuale è più alta tra i maschi. I farmaci da banco vengono acquistati alle feste, dagli amici o a scuola e persino durante la pausa pranzo.

I farmaci da banco di cui si abusa maggiormente includono i calmanti della tosse e i farmaci per il raffreddore come Nyquil, Dimetapp, Robitussin e Vicks. Questi medicinali un tempo contenevano codeina, un narcotico che fornisce uno sballo facile ed economico, questo ha dato il via al fenomeno. Negli anni '70, l'uso della codeina nello sciroppo per la tosse è stato vietato, tale sostanza è stata sostituita dal destrometorfano (DXM), una sostanza chimica con proprietà simili. Ma i ragazzi hanno scoperto rapidamente che bere grandi quantità di DXM funziona ancora per sballarsi.

Il DXM produce euforia e allucinazioni. È un anestetico dissociativo, nel senso che provoca incoscienza con sensazioni di separazione dal corpo. Chi lo assume può sembrare completamente cosciente, ma in realtà non è consapevole dell’ambiente che lo circonda nel presente. Spesso non conserva alcun ricordo di ciò che è successo quando ritorna ad essere sobrio.

Altri effetti della DXM includono confusione, vertigini, difficoltà a parlare, visione offuscata o doppia, dolore addominale, nausea, vomito, aumento del battito cardiaco, sonnolenza, intorpidimento, capacità fisica ridotta e disorientamento. Gli utenti descrivono diversi livelli di "sballo" che vanno da lievi distorsioni delle percezioni a allucinazioni visive complete e perdita del controllo motorio.

L'uso a lungo termine di DXM può causare perdita di memoria a breve termine e problemi di attenzione, specialmente se abusato durante lo sviluppo del cervello, che continua fino a circa 20 anni. Alcuni farmaci per la tosse includono sostanze come il paracetamolo, che può essere estremamente pericoloso se consumato in grandi quantità. Coloro che abusano del DXM lo prendono spesso con altre droghe o alcol, il che aumenta anche i suoi effetti pericolosi e può portare a overdose e morte.

Molti genitori hanno perciò deciso di chiudere a chiave l’armadietto farmaceutico in modo che gli adolescenti non cedano alla tentazione di abusarne. Tuttavia, il problema rimane diffuso a causa della scuola e delle possibilità di acquisto online. La soluzione migliore è che i genitori parlino con i propri figli e forniscano tutte le informazioni possibili sull'abuso di droghe. La prevenzione è molto più facile della riabilitazione.

“Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o si abusi di alcool.

Le attività di Mondo Libero dalla Droga consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

“Mondo Libero dalla Droga” Toscana


Fonte notizia: https://www.noalladroga.it


Scientology | Droga | L Ron Hubbard | Mondo libero dalla droga | abuso di farmaci da banco |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I volontari di Mondo Libero dalla Droga in azione sul litorale toscano

I volontari di Mondo Libero dalla Droga in azione sul litorale toscano
Domenica 11 luglio, i volontari dell’associazione “Mondo Libero dalla Droga” della Toscana faranno visita ai campeggi della costa Toscana settentrionale per informare i turisti sui pericoli delle sostanze stupefacenti. La droga non va in vacanza, e chi ne abusa continua a cercarla anche durante il soggiorno nelle località balneari. Gli spacciatori lo sanno, e durante l’estate si spostano sulla costa per rifornire i vacanzieri che cercano lo “sballo” a tutti i costi o che altrimenti andrebbero in crisi di astinenza. Per arginare questo problema è necessario non solo contrastarlo con un’efficace azione delle (continua)

Materiale informativo sulla droga a Montevarchi

Materiale informativo sulla droga a Montevarchi
Durante il mercato settimanale di giovedì 8 luglio 2021 i volontari di Mondo Libero dalla Droga distribuiranno opuscoli informativi sulle droghe ai cittadini di Montevarchi. La droga colpisce tutti gli strati sociali e persone di tutte le età: un ragazzino può essere dipendente dall’hashish, un giovane dalle anfetamine, uno sportivo dagli antidolorifici, un uomo maturo dalla cocaina, una casalinga dall’alcool, un anziano dagli psicofarmaci. I volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga saranno a Montevarchi il giorno giovedì 8 luglio 2021, in occasione (continua)

Non solo il Dr House abusa di farmaci

Non solo il Dr House abusa di farmaci
I medici e gli infermieri sono a contatto quotidiano con farmaci che sono sostanze stupefacenti; alcuni di loro approfittano della loro posizione per abusarne, o per rivenderli. Chi si fa visitare da un medico confida in una diagnosi onesta e in una prescrizione di farmaci appropriata. E se invece il medico preparasse false prescrizioni con il nome del paziente per procurarsi i farmaci di cui abusa? E se stesse rubando morfina dalla flebo di un familiare sottoposto a cure palliative? La maggior parte delle persone rimane scioccata nell'apprendere che i propri medici (continua)

Le metanfetamine si cucinano nei laboratori clandestini

Le metanfetamine si cucinano nei laboratori clandestini
In Europa e in America esistono innumerevoli laboratori clandestini dove con relativa semplicità si possono produrre droghe devastanti: le metanfetamine. La grande diffusione delle metanfetamine non si limita ai tossicodipendenti sdentati che si incontrano per strada. Nei sobborghi delle città americane tali droghe si consumano anche nelle normali abitazioni, al posto della cocaina. Il recente aumento dei sequestri di metanfetamina, in particolare negli Stati Uniti del sud, ha rivelato enorme afflusso di droga dal Messico, al posto della polve (continua)

L'abuso di farmaci delle persone anziane

L'abuso di farmaci delle persone anziane
L'abuso di oppiacei da prescrizione negli anziani sta raggiungendo livelli senza precedenti e sta diventando un problema sociale. I tossicodipendenti non sono solo i giovani: gli ultra-sessantacinquenni, negli Stati Uniti, usano un terzo di tutti i farmaci che vengono prescritti. Le statistiche del 2013 parlano di quasi 3 milioni di anziani che hanno abusato (non usato, abusato!) di farmaci da prescrizione. Ossicodone, Idrocodone e Metadone sono i farmaci che vanno per la maggiore, e vengono rilevati in circa il 40% d (continua)