Home > Musica > PESARO E TORONTO: UN ACCORDO NEL NOME DI GIOACHINO ROSSINI

PESARO E TORONTO: UN ACCORDO NEL NOME DI GIOACHINO ROSSINI

scritto da: Paola Cecchini | segnala un abuso

PESARO E TORONTO: UN ACCORDO NEL NOME DI GIOACHINO ROSSINI

Il Rossini Opera Festival (ROF) e la Toronto City Opera (TCO) hanno stretto giorni fa un accordo di collaborazione (favorito e sottoscritto da Aspes Spa) che ha per oggetto obiettivi artistici e di promozione culturale. Hanno firmato il documento il presidente del ROF Daniele Vimini, il presidente della Toronto City Opera Mark Wilson e quello di Aspes Spa Luca Pieri.


Il   Rossini   Opera   Festival  (ROF) e   la   Toronto   City   Opera (TCO)   hanno   stretto   giorni fa un   accordo   di collaborazione (favorito  e   sottoscritto   da  Aspes   Spa) che   ha  per  oggetto  obiettivi artistici e di promozione culturale.

Hanno firmato il documento il presidente del ROF Daniele Vimini, il presidente della Toronto City Opera Mark Wilson e quello di Aspes Spa Luca Pieri.

 Tra gli obiettivi artistici figurano:

-la realizzazione di recital rossiniani e concerti lirici con cantanti dell'Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” del Rossini Opera Festival;

-la   creazione   di   un   circuito   per   le   audizioni   per   la   selezione   dei   cantanti

dell'Accademia   Rossiniana   “Alberto   Zedda”   in   Canada   al   fine   di   implementare   il network internazionale già avviato a New York, Mosca, Seoul (dal 2022) e Pesaro;

-l’organizzazione di masterclass di canto rossiniano in Canada;

- l’organizzazione di un Rossini Mini-Festival a Toronto con la diffusione in digitale di opere provenienti dal catalogo   del   Rossini   Opera   Festival; 

- coproduzioni  tra   le   due   istituzioni   musicali  e noleggi di allestimenti del Rossini Opera Festival; l’attivazione di corsi di formazione riconosciuti per le professionalità operanti nel teatro.

Quanto   alla   promozione   culturale,   l’accordo   avrà   per   oggetto 

- la   divulgazione  del progetto "La Cucina di Gioachino Rossini - Rossini Gourmet" che sarà realizzata con il coordinamento di Aspes Spa al fine di promuovere la cucina italiana e le aziende del comparto della ristorazione e agroalimentare che saranno coinvolte.

La   Toronto   City   Opera   è  la   più   antica   compagnia   operistica   della   città   canadese, nella quale è presente una numerosa ed attiva comunità italiana.         

È stata fondata nel   1946  da   James  Rosselino   come   laboratorio   didattico   nell’ambito  della   Central Technical School.

A Rosselino è succeduto nel 1950 Enrico Vinci, docente di Canto al Conservatorio di Toronto.

Nel 1967 Giuseppe Macina ne ha rilanciato l’attività dando vita   nel   1971   al   Toronto   Opera   Repertoire,   nel   1980   confluito   nella   Toronto   City Opera.

L’attuale   General  Director   della  Toronto   City   Opera,  Richard   Paradiso,  è   di   origini lucane,   ed   è   stato   insignito   del   premio   ‘Mondi   Lucani’   nel   2020   dalla   ‘Basilicata Cultural Society’ di Toronto.

Attraverso questo contatto è stato possibile costruire il legame culturale tra l’Italia e il Canada sulla base del quale è nato l’accordo con il Rossini   Opera   Festival .

L'auspicio   di Maria Andriulli, presidente   dell’associazione  ‘Mondi   Lucani’, è che presto  anche Matera e la Basilicata possano partecipare ad attività e progetti previsti dal protocollo.

Pesaro | Toronto | ROF | Rossini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

STABAT MATER


Rinasce “La Bottega Peter Maag” Valorizzare i talenti fra tradizione e futuro


I campioni della pizza campana onorano la pizza di Rossini


Simone Perugini ci racconta il suo nuovo Rossini


ROSSINI OPERA FESTIVAL: il programma


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Django Reinhardt, il fulmine a tre dita

Django Reinhardt, il fulmine a tre dita
L'attore giorgio Tirabassi è stato protagonista del nuovo spettacolo musicale intitolato ‘Django Reinhardt, il fulmine a tre dita ideato dal chitarrista romano Gianfranco Malorgio dell’Hot Club Roma- in collaborazione con il direttore artistico del Festival Jazz Tradizionale di Lanciano Renato Gattone-dove ha rivestito il duplice ruolo di musicista ed attore raccontando i passi e gli aneddoti più significativi della vita del più grande jazzista europeo, all’apice del successo negli anni ‘30 e ‘40. L’ ultimo appuntamento con ‘Interludio 2021’ (la rassegna musicale estiva organizzata e gestita dall’Ente Concerti di Pesaro al Parco Miralfiore) è stata affidato a Giorgio Tirabassi, noto attore di teatro, cinema e fiction : ‘Distretto di Polizia’, ‘Paolo Borsellino’, ‘Benvenuti a tavola’, ‘Nord vs Sud’ sono alcuni dei programmi di cui è stato protagonista. Stavolta non ha impugn (continua)

E' di scena Karima (Pesaro, 24 luglio 2021)

E' di scena Karima (Pesaro, 24 luglio 2021)
Sabato 24 luglio è salita sul palco del Parco Miralfiore (il più grande e bello di Pesaro) la cantante Karima, accompagnata dalla Colours Jazz Orchestra diretta da Massimo Morganti, per un omaggio al musicista Burt Bacharach che la cantante scoprì giovanissima, all’età di 15 anni, ascoltando l’album ‘Dionne Warwick Sings Bacharach & David Songbook’. Ne rimase scioccata. Dieci anni dopo ebbe il privilegio di poter collaborare con lo stesso musicista (che aveva scritto per i Beatles, Neil Diamond, B.J.Thomas, Dusty Springfield, Tom Jones, Helb Alpert, i Drifters, Aretha Franklin, Luther Vandross, oltre che per Dionne Warwick con la quale sviluppò un duraturo sodalizio musicale. E’ particolarmente interessante quest’anno il programma di ‘Interludio’, la rassegna musicale estiva organizzata e gestita da Ente Concerti di Pesaro (presieduta da Marta Mancini e diretta da Federico Mondelci). Sabato 24 luglio è salita sul palco del Parco Miralfiore (il più grande e bello di Pesaro) la cantante Karima, accompagnata dalla Colours Jazz Orchestra diretta da Massimo Morgan (continua)

Il ROF dedica a Graham Vick l’edizione 2021

Il ROF dedica a Graham Vick l’edizione 2021
sarà dedicata al regista britannico Gaham Vick la 42a edizione del Rossini Opera Festival che si terrà a Pesaro dal 9 al 22 agosto 2021. Molto solido era il legame del regista con il ROF che a Pesaro aveva esordito nel 1994 con 'L’inganno felice', seguito da 'Moïse et Pharaon' nel 1997 e, dopo una parentesi durata quattordici anni, era ripreso con 'Mosè in Egitto', 'Guillame Tell' nel 2013 e 'Semiramide' nel 2019.  La morte del regista britannico Graham Vick (67 anni) -da due settimane in terapia intensiva a Londra a causa delle conseguenze dell’infezione da coronavirus- ha molto colpito tutto il mondo teatrale internazionale.Noto per le sue regie anticonformiste, era nato a Birkenhead presso Liverpool nel 1953 e si era formato al Royal Northern College of Music a Manchester. Direttore di pr (continua)

ROSSINI OPERA FESTIVAL: il programma

ROSSINI OPERA FESTIVAL: il programma
quattro nuove produzioni, otto concerti, un gala esclusivo ed il consueto appuntamento con Il Viaggio a Reims interpretato dai giovani talenti dell’Accademia Rossiniana ‘Alberto Zedda’ (in totale 25 eventi): é un’edizione molto ricca per il rinomato Festival Rossiniano che riesce a recuperare alcuni degli appuntamenti persi nell’edizione del 2020 a causa della pandemia E’ confermato il programma della 42a edizione del Rossini Opera Festival 2021 che si terrà a Pesaro dal 9 al 22 agosto 2021.Mai così ricco, prevede quattro nuove produzioni, otto concerti, un gala esclusivo ed il consueto appuntamento con Il Viaggio a Reims interpretato dai giovani talenti dell’Accademia Rossiniana ‘Alberto Zedda’ (in totale 25 eventi): é un’edizione molto ricca pe (continua)

MORALEZA

MORALEZA
E’ stata una sorpresa il concerto di Tosca che ha avuto luogo ieri sera a Pesaro, nell’anfiteatro del Parco Miralfiore (il più grande e bello della città), nell’ambito di ‘Interludio’, il cartellone musicale estivo organizzato e gestito dall’Ente Concerti di Pesaro (presieduto da Marta Mancini e diretto da Federico Mondelci) unitamente al Comune. La conoscevo poco e mi ha letteralmente affascinato. Tiziana Donati, in arte Tosca, è un’interprete raffinata di un pop di altissimo livello. E’ stata una sorpresa il concerto di Tosca che ha avuto luogo ieri sera a Pesaro, nell’anfiteatro del Parco Miralfiore (il più grande e bello della città), nell’ambito di ‘Interludio’, il cartellone musicale estivo organizzato e gestito dall’Ente Concerti di Pesaro (presieduto da Marta Mancini e diretto da Federico Mondelci) unitamente al Comune. La conoscevo  poco e mi ha letteral (continua)