Home > Lavoro e Formazione > La saldatura laser

La saldatura laser

scritto da: Egolem | segnala un abuso

La saldatura laser

La saldatura laser consiste nello sfruttare una fonte di calore per fondere un metallo base ed unirlo con un metallo chimicamente compatibile chiamato metallo d'apporto.


Le saldatrici laser utilizzano impulsi termici ad altissima densità di potenza.

Il fascio di luce laser (Light Amplification by Stimulated Emission Radiation), è un fascio di luce coerente (con la stessa lunghezza d’onda) con una potenza molto concentrata.

Al termine della scarica del fascio laser avviene l’istantaneo raffreddamento. Il calore generato è sostanzialmente limitato all’area di lavoro e quindi sono escluse deformazioni del particolare dovute a temperature troppo elevate. Il metallo di apporto viene scelto in funzione del metallo base così da dare luogo a superfici omogenee e garantire in fase di ripresa una migliore finitura.

Variando l’intensità della sorgente di calore è possibile ottenere tipologie di saldature differenti.

Saldature a conduzione

: sulla superficie del materiale, per una profondità massima di 2mm, utilizzate per componenti sottili;

Saldature profonde

: per assemblare parti più spesse o costituite da strati.

È la tecnologia ottimale per annettere parti materiali, correggere imperfezioni nelle lastre metalliche o negli stampi, e riparare piccoli difetti di fabbricazione o di usura.

I risultati sono unici in termini di precisione ed efficienza.

SALDATURA LASER CONTINUA

La creazione di una saldatura é basata sul fenomeno di fusione localizzata del materiale nel punto di impatto del fascio laser.

La zona di fusione, chiamata keyhole, si riempie di vapori metallici ed é circondata di metallo fuso. La zona di fusione viene estesa lungo tutto il profilo dal saldare e il materiale si risolidifica dopo il passaggio del fascio laser.

SALDATURA A PUNTI

In questo caso, la fusione del materiale viene generata da una serie di spot laser parzialmente sovrapposti che portano molto rapidamente a fusione il materiale.

A seconda del livello di energia selezionato nell’impulso laser, il materiale può fondere o direttamente vaporizzare; successivamente il materiale condensa e solidifica dopo il passaggio del treno di impulsi.

La saldatura laser rappresenta un'evoluzione rispetto alla saldatura tradizionale.

Questo sistema innovativo permette di eseguire microriporti su tutti gli Acciai, Alluminio, Titanio, Rame e molti altri metalli, principalmente quelli utilizzati per realizzare stampi per materie plastiche e per la tranciatura.

Materiali Lavorabili:

• Acciaio al carbonio

• Acciaio inossidabile

• Leghe di alluminio

• Titanio e le sue leghe

• Nichel e le sue leghe

• Ghisa

Anche se non è applicabile a tutti i materiali, spessori e forme attualmente lavorabili con una saldatura tradizionale, la saldatura laser presenta i seguenti vantaggi:

• Velocità di saldatura elevata

• Ottima flessibilità di lavoro

• Facile accesso al giunto e elevate caratteristiche del giunto

• Minimo apporto termico

• Ottima forma della saldatura: buona profondità del cordone rispetto alla larghezza del giunto.

saldatrice manuale | saldatrice laser manuale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

best usb laser pointer sale


Combien de laser puissant faudrait-il pour tuer un homme


achatlaser pointeur laser 2016


Traiter toute laser le plus puissant de haute puissance


Pointeur Laser Attention


sterk laser pen


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La piegatura della lamiera

La piegatura della lamiera
La piegatura della lamiera è un processo di lavorazione molto diffuso che nasconde delle difficoltà legate alla natura stessa del materiale impiegato. La piegatura della lamiera modifica in maniera permanente la struttura della lamiera, tuttavia non la rompe; a questo scopo, è indispensabile considerare il limite oltre il quale la lamiera non si deforma plasticamente, bensì si rompe.L’operazione di piegatura viene effettuata attraverso un punzone e una matrice che presenta, in negativo, la stessa forma del punzone.La piegatura delle lamiere è un (continua)

Punzonatrici

Punzonatrici
La punzonatura è una tecnica utilizzata nella lavorazione della lamiera che permette di imprimere un segno, o una forma, su una superficie mediante la pressione o la percussione di uno strumento detto punzone (dal latino “punctio”, pungere). Il primo esempio importante di punzonatura applicata all’arte pittorica si ha nell’affresco della Maestà di Simone Martini nel palazzo Pubblico di Siena (1315 circa). Questa tecnica veniva anticamente utilizzata nella lavorazione e decorazione di metalli e nella produzione di monete, poi anche per la dentellatura dei francobolli.Oggi viene utilizzata frequentemente in meccanica per lavorare le lam (continua)

Presse piagatrici per lamiera

Presse piagatrici per lamiera
La piegatura è un processo destinato a semplificare la deformazione di un pezzo in lamiera. Le presse piegatrici sono macchine utensili utilizzate per la piegatura a freddo di lamiere di vario spessore.Nell’industria meccanica, la piegatrice è una macchina per piegare lamiere e profilati metallici secondo superfici cilindriche (ma in tal caso è denominata calandra) o più spesso secondo diedri con spigolo arrotondato: per lamiere di piccolo spessore vengono impiegate quelle costituite da (continua)

Epilazione laser definitiva per uomo e donna

Sempre maggiore è negli ultimi anni l’importanza assunta dall’epilazione laser in strati sempre più ampi della popolazione, in parte per la grande pubblicità delle riviste e dei giornali, ma soprattutto in seguito alla grande diffusione delle tecnologie (Laser e Luce Pulsata ) che sono ormai presenti in molti centri estetici.Anche l’abbassamento dei prezzi di questi trattamenti al consumatore fina (continua)

Macchine a controllo numerico

Macchine a controllo numerico
Il controllo numerico computerizzato (CNC) indica una tecnologia di misurazione e controllo applicata alle macchine utensili, le quali prendono il nome di macchine a controllo numerico. L'acronimo CNC significa che un dispositivo elettronico interno si occupa di comandare i movimenti e le funzioni della macchina durante la lavorazione, seguendo un ben definito programma di lavoro.Le macchine a controllo numerico vengono impiegate principalmente per realizzare oggetti di qualsiasi forma e tipo, dagli articoli di design a componenti meccanici di alta precisione. Pertanto, dalla lav (continua)