Home > Libri > Irene Carlevale, In adorazione di Venere

Irene Carlevale, In adorazione di Venere

scritto da: Nulla Die | segnala un abuso

Irene Carlevale, In adorazione di Venere

Irene Carlevale, scrittrice, fotografa, performer, regista


 Esce, nella collana iCanti, la raccolta di poesie "In adorazione di Venere" di Irene Carlevale.

In adorazione di Venere è una silloge poetica dedicata all’amore per sé stessi. L’amore è visto come assoluta fonte di conoscenza, la possibilità stessa del vivere.

Tra figure retoriche, simbologie, ritmi la silloge ripercorre una storia fatta di immagini e silenzi naturali, visti come corrispettivo materiale della donna che l’autrice sceglie di amare, appunto sé stessa. Amore la cui natura è eterna, incorruttibile, trascendente, viatico per una consapevolezza ed energia per una trasformazione interiore, fisica, mentale, psicologica.

 

Irene Carlevale nasce a Frosinone nel 1982. Ha conseguito la laurea di primo livello in filosofia presso l’Università degli studi di Cassino e quella di secondo livello in pittura presso l'Accademia di Belle arti di Frosinone. 

Ha frequentato i performing training di Peter Rose (allievo di Grotowski), a Berlino e ne ha fotografato l’attività di insegnamento: ha frequentato altri corsi sull’uso del corpo e della voce (Frosinone, Teatro dell’Appeso, con Amedeo Di Sora e con Elisabeth Aubry. Roma, Teatro di Nessuno, con Sandro Conte).

Ha realizzato lo spettacolo teatrale “La bestia dentro in fase orale” ed altre performance.

Ha pubblicato i romanzi Il carro (Montag ed.) e Irene al quadrato (Ed. Smasher). Ha ricevuto la menzione d’onore al premio Lorenzo Montano con il racconto Fallo in love. Si è esibita per il Poetry Slam Nazionale, arrivando ottava. Con Kdp Amazon ha pubblicato “Indagine sul pensiero animale”, “Tre saggi di estetica”, e  “Fenomenologia dell’oro nell’arte contemporanea”. Altri scritti sono stati pubblicati su l’Osservatorio letterario di Ferrara, e su antologie poetiche (Perrone editore). Ha pubblicato la silloge poetica “L’affetto instabile”, coautore Alessia Lombardi, PalceBook Publishing e “Poesia per un calicanto” con il gruppo Ilsemebianco, Controluna editore.


Fonte notizia: http://nulladie.com/it/catalogo/517-irene-carlevale-in-adorazione-di-venere-9788869154225.html


Poesia | silloge | raccolta | I Canti | Nulla die |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Simone Di Matteo ed alla sua casa editrice Diamond Edizioni


Al via le selezioni per il concorso nazionale Miss Venere 2019


Monsignor Gianni Carrù, “I tre Magi erano quattro (o forse anche di più)”


PERCEZIONI INATTESE


Atelier Montez "Venere in Pelliccia" dal 23 dicembre


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il fiore e il serpente. Storia del cinema Roman Porno giapponese. Beniamino Biondi

Il fiore e il serpente. Storia del cinema Roman Porno giapponese. Beniamino Biondi
Beniamino Biondi è scrittore, poeta e critico cinematografico. Autore di circa trenta volumi di scrittura creativa e saggistica, di testi teatrali e di filosofia, tra i maggiori esperti di cinema giapponese. Il fiore e il serpente. Storia del cinema Roman Porno giapponeseAgli inizi degli anni ’70 il cinema giapponese subisce una profonda crisi e cambia radicalmente i suoi piani, inaugurando la linea Roman Porno con il successo clamoroso di un film di Shōgorō Nishimura. Al tempo scoppia lo scandalo, perché non è considerato accettabile che una major si abbassi a produrre u (continua)

Intervista a Gian Maria Zapelli, autore di “Il silenzio tra le parole”

Intervista a Gian Maria Zapelli, autore di “Il silenzio tra le parole”
Gian Maria Zapelli, classe 1960, psicologo, keynote speaker, coach e counsellor per le principali aziende del paese. Autore non solo di libri di poesia, “Il silenzio tra le parole” è la sua terza opera. Ma anche di numerosi saggi di psicologia Uno psicologo che scrive anche poesie. Vi è una connessione?Certamente. È nella natura del verso poetico cercare di dar luce a mondi di emozioni e di intimità. La parola poetica, come per l’inconscio, non cerca la riproduzione dei fatti, ma evoca e sollecita un ordine del sentire sincretico, dove il dettaglio si confonde con il generale, la sfumatura con il colpo di luce. Una parola che per trovar (continua)

Rebecca Fabbroni, ritratto di una scrittrice

Rebecca Fabbroni, ritratto di una scrittrice
Autrice, psicologa, counselor e coach, Rebecca Fabbroni parla del suo cammino verso Santiago de Compostela e "del Mondo 24" "Da quando ho imparato a scrivere la scrittura mi ha sempre accompagnata. Il diario è il mio confidente più intimo e mi permette di sperimentare un autentico contatto con me stessa.Amo tutte le forme della scrittura, dalla poesia ai racconti, dalle storie per adulti a quelle per bambini.Considero questa mia passione creativa la mia “ghianda”, come direbbe J. Hillman, ovvero ciò che mi fa sentire c (continua)

Intervista all'artista visiva e poeta Serena Rossi

Intervista all'artista visiva e poeta Serena Rossi
Serena Rossi, milanese, è artista visiva e poeta. In occasione dell'uscita imminente del nuovo libro dell’artista visiva e poeta di Milano Serena Rossi, dal titolo Non serve la paura, edizioni Nulla Die,  abbiamo intervistato l'autrice che si descrive in modo schietto e senza veli.  Perché scrivi poesia?Anni fa ho sentito il bisogno di esprimere delle emozioni e la forma che ho sentito più vicina è stata la poesia in versi liberi. (continua)

Mauro Zanetti, La belva di Garait

Mauro Zanetti, La belva di Garait
Mauro Zanetti pubblica il suo secondo romanzo con Nulla die. Nuovo avvincente thriller dell'autore trentino. "La belva di Garait" segue la pubblicazione di Tracce Parallele, edito nel 2021, che ha riscosso notevole successo e il favore di pubblico e critica.Torna la squadra investigativa di Tracce Parallele coadiuvata da un paio di importanti nuovi collaboratori. Il questore Gerola e la sua squadra sono questa volta alle prese con l’orrore ch (continua)