Home > Arte e restauro > FORME SFUGGENTI #93 – CASTELLO DI PADENGHE

FORME SFUGGENTI #93 – CASTELLO DI PADENGHE

scritto da: In arce | segnala un abuso

FORME SFUGGENTI #93 – CASTELLO DI PADENGHE

L’antico castello di Padenghe sul Garda è stato lo scenario del 93º set fotografico della serie «Forme sfuggenti», diretta da Davide e dedicata alle sculture di Erminio Tansini.


Forme sfuggenti #93
Castello di Padenghe
 
Nella seconda metà del marzo 2022 Padenghe sul Garda ha ospitato il 93º appuntamento della serie itinerante «Forme sfuggenti», dal titolo Castello di Padenghe.
La rassegna è dedicata all’opera artistica di Erminio Tansini: in particolare, alle sculture in legno che l’autore realizza con ceppi, radici, rami e tronchi rinvenuti sui greti dei torrenti e sulle spiagge del mare.
«Forme sfuggenti» prepara sessioni fotografiche in cui i lavori tansiniani sono ambientati temporaneamente e ritratti in luoghi come edifici monumentali, boschi, montagne, falesie, siti archeologici, corsi e specchi d’acqua.
Dal gennaio 2018 la serie ha fatto tappa in Austria, Francia, Italia, Svizzera e nel Principato di Monaco (territori dell’Alvernia-Rodano-Alpi, dell’Emilia-Romagna, dei Grigioni/Graubünden/Grischun, della Liguria, della Lombardia, del Piemonte, della Provenza-Alpi-Costa Azzurra, del Ticino, del Tirolo, della Toscana, del Trentino-Alto Adige/Südtirol, della Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste e del Veneto).
Lo shooting padenghino è stato affidato alla direzione di Davide, che ha scelto come sfondo l’antico castello posto nella parte meridionale della Valtenesi, a poca distanza dal lago Benaco.
Il servizio fotografico di Padenghe sul Garda si aggiunge a quelli che «Forme sfuggenti» ha allestito presso antiche rocche e fortezze situate in ambienti fluviali, lacustri e marini (ad Arona, Aulla, Berceto, Bonassola, Cassano d’Adda, Desenzano del Garda, Manerba del Garda, Mantova, Moneglia, Ponte dell’Olio, Porto Venere, Portofino, Sestri Levante, Val-Cenis e Vernazza).
Al termine della sessione, le sculture lignee di Erminio Tansini sono state rimosse dai siti di posa, per essere utilizzate nei successivi eventi della rassegna.
 
L’iniziativa Forme sfuggenti #93 – Castello di Padenghe si è tenuta nella seconda parte del marzo 2022 presso il Castello di Padenghe sul Garda (Brescia, Lombardia). È stato diretto da Davide e organizzato da «In arce». Per informazioni: email e v e n t i @ i n a r c e . c o m.

Fonte notizia: https://www.inarce.com/it/eventi/forme-sfuggenti-serie.html


Lombardia | Brescia | Padenghe sul Garda | Bresciano | Lago di Garda | Valtenesi | arte | arte contemporanea | cultura | scultura | fotografia | legno | castello | Forme sfuggenti | Erminio Tansini | Davide | Davide Tansini | Tansini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Halloween Castle Experience Nights nei Castelli del Ducato – Uscire dalla paura, vivere con coraggio!


Forme sfuggenti #82 – Timmelsjoch (scheda)


Ferragosto 2020 nei Castelli del Ducato


FORME SFUGGENTI #91 – LA DARSENA


MEMORIE


FORME SFUGGENTI #39 – PALAIS PRINCIER


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

INTRECCI

INTRECCI
Le opere di Erminio Tansini in mostra fra le mura della Fortezza Firmafede di Sarzana dal 10 al 26 giugno. Esposizione a cura di Davide. Intrecci La mostra d’arte Intrecci si svolge nella Fortezza Firmafede di Sarzana da venerdì 10 a domenica 26 giugno 2022.L’esposizione focalizza l’attenzione sull’opera di Erminio Tansini nei campi della pittura, della scultura e della fotografia.L’evento presenta alcune decine di lavori: dipinti a olio su tavola, scatti fotografici e soggetti in legno) che rappresentano snodi, tappe, trame, (continua)

BRIGANTI, PIRATI E FRONTIERE

BRIGANTI, PIRATI E FRONTIERE
Uno spettacolo di narrazione storica ideato e condotto da Davide ha portato in scena dal 2017 al 2019 le vicende di predoni, contrabbandieri, spie e avventurieri che si aggiravano fra Valpadana, Appennino e Mar Ligure durante il basso Medioevo, il Rinascimento e l’Età Moderna. Briganti, pirati e frontiere Dal 2017 al 2019 si sono svolte in Emilia-Romagna, in Lombardia e in Liguria le tappe della narrazione storica intitolata Briganti, pirati e frontiere.La trama dello spettacolo è dedicata al territorio che va dal Mar Ligure alla Valpadana centrale passando per l’Appennino settentrionale: la sua storia e quella delle sue intricate e plurisecolari frontiere.Le aree (continua)

FORME SFUGGENTI #94 – ROCCA DI GUSALIGGIO

FORME SFUGGENTI #94 – ROCCA DI GUSALIGGIO
Ha fatto tappa nell’Appennino emiliano la serie di shooting fotografici «Forme sfuggenti», dedicata alle sculture di Erminio Tansini e diretta da Davide. Forme sfuggenti #94Rocca di Gusaliggio Alla metà dell’aprile 2022 la Valmozzola, nell’Appennino Ligure, ha accolto il 94º evento della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Rocca di Gusaliggio.La serie è dedicata alle sculture in legno che Erminio Tansini realizza con ceppi, rami, radici e tronchi recuperati dalle spiagge marine e dai greti dei torrenti montani.«Forme sfuggenti» a (continua)

CASTELLI DELLA VALTARO MEDIEVALE E RINASCIMENTALE

CASTELLI DELLA VALTARO MEDIEVALE E RINASCIMENTALE
Due conferenze hanno raccontato l’architettura fortificata del Medioevo e del Rinascimento nelle valli del Taro e del Ceno. A cura di Davide. Castelli della Valtaro medievale e rinascimentale La coppia di conferenze Castelli della Valtaro medievale e rinascimentale ha preso in esame le architetture fortificate poste nelle valli parmensi del Taro e del Ceno.Gli incontri si sono svolti nel 2012 e nel 2014 rispettivamente a Borgo Val di Taro e a Berceto. I due eventi sono stati condotti da Davide.Gli appuntamenti di Castelli della Val (continua)

CASTELLI E FORTIFICAZIONI DELLA LUNIGIANA

CASTELLI E FORTIFICAZIONI DELLA LUNIGIANA
Due conferenze hanno descritto l’architettura fortificata del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna attorno alla valle della Magra, fra Liguria orientale e Toscana settentrionale. A cura di Davide. Castelli e fortificazioni della Lunigiana L’iniziativa Castelli e fortificazioni della Lunigiana, svoltasi a Pontremoli e alla Spezia rispettivamente nel 2016 e nel 2017, ha affrontato l’argomento delle opere fortificate medievali, rinascimentali e moderne presenti attorno al fiume Magra, fra Levante Ligure e alta Toscana.La coppia di conferenze è stata organizzata per la 5ª e la 6ª stagione (continua)