Home > Cibo e Alimentazione > Per imparare a mangiare bene gli italiani spendono in media 100 euro

Per imparare a mangiare bene gli italiani spendono in media 100 euro

scritto da: Alessandraprontopro | segnala un abuso


 Crescono del 25% le richieste rivolte ai professionisti del benessere e della salute del corpo

 

Milano, novembre 2017 – Il cambio di stagione, il passaggio all’ora solare e in generale la riduzione delle ore di luce in questo periodo dell’anno possono provocare uno stato di fiacchezza e di malessere generale che si manifesta soprattutto nella perdita di ore di sonno. Una dieta adeguata e il miglioramento delle proprie abitudini alimentari possono incidere positivamente su questo stato che colpisce il 15% degli italiani*, ma quanto si spende per iniziare un percorso nutrizionale di questo tipo? Da un’indagine condotta da ProntoPro.it è emerso che per iniziare un iter nutrizionale volto all’apprendimento delle regole per mangiare sano, si spendono in media 100 euro.

Trento è la città più cara dove, per avviare una valutazione dello stato di salute del paziente e creare una dieta ad hoc, sono necessari in media 140 euro ed è seguita da Roma (130 euro), Venezia e Bari (125 euro).

La scelta di mangiare sano, di prendersi cura di sè e del proprio benessere psicofisico è un bisogno sentito da un numero sempre crescente di persone e che ha portato ad una crescita del 25% delle richieste per diete e regimi alimentari dall’inizio del 2017 ad oggi.

Guardando la classifica dal lato opposto, scopriamo che i capoluoghi più economici della Penisola sono: Catanzaro, città in cui si spendono 65 euro per la prima visita, Cagliari in cui sono necessari 55 euro e Genova in cui si devono mettere a budget 70 euro.

Ma quali sono i punti di forza di chi segue uno stile di vita sano? In generale le persone che si affidano ai professionisti del benessere e della cura del corpo imparano a seguire dei consigli semplici, ma efficaci seguendo una dieta ricca di verdure e condita con olio extravergine di oliva, mangiare solo cibi freschi di stagione, bere molta acqua, usare poco sale e fare molta attività fisica.

                                                                                                    

 

 

Segue tabella per i venti capoluoghi di regione con i costi medi delle prime visite per diete e regimi alimentari:

 

 

 

 

 

Regione

Capoluogo

Costo

ABRUZZO

L'Aquila

  100.00 €

BASILICATA

Potenza

    95.00 €

CALABRIA

Catanzaro

    65.00 €

CAMPANIA

Napoli

  110.00 €

EMILIA ROMAGNA

Bologna

    95.00 €

FRIULI VENEZIA GIULIA

Trieste

  100.00 €

LAZIO

Roma

  130.00 €

LIGURIA

Genova

    70.00 €

LOMBARDIA

Milano

  100.00 €

MARCHE

Ancona

  100.00 €

MOLISE

Campobasso

    95.00 €

PIEMONTE

Torino

    85.00 €

PUGLIA

Bari

  125.00 €

SARDEGNA

Cagliari

    55.00 €

SICILIA

Palermo

    90.00 €

TOSCANA

Firenze

    95.00 €

TRENTINO ALTO ADIGE

Trento

  140.00 €

UMBRIA

Perugia

    90.00 €

VALLE D’AOSTA

Aosta

  110.00 €

VENETO

Venezia

  125.00 €

ITALIA

 

   100.00 €

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*studio dell’università della Sapienza di Roma


Fonte notizia: https://www.prontopro.it/


diete | dietisti | dietologi | nutrizionisti | alimentazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Show "Caravaggio", Centonze e MaterArte donano l'incasso per riacquistare i computer rubati nelle scuole. Ospite sul palcoscenico il Sindaco di Matera.


FILAGOSTO FESTIVAL DAL 1 AL 6 AGOSTO 2017 L’EDIZIONE NUMERO 15 DI UNO DEI FESTIVAL GRATUITI PIÚ ATTESI DELLA LOMBARDIA


ASTIMUSICA 19: Asti-Piazza Cattedrale, dal 9 al 25 Luglio


Ritratti di Poesia - settima edizione - Roma, 1 febbraio 2013


L'intervista a Erno Rossi per i suoi 40 anni di professione...


Telefonia mobile: Italia fra le più economiche d’Europa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Corso di massaggi, di giardinaggio o consulenza di immagine di coppia: ecco le richieste più originali per San Valentino

Gli italiani saranno forse stanchi dei fiori e dei cioccolatini di San Valentino? ProntoPro.it ha dato uno sguardo alle richieste pervenute sul portale in prossimità di questa giornata e ne ha ricavato una lista di idee alternative ai regali tradizionali, capaci di soddisfare i gusti dei più esigenti appassionati della giornata degli innamorati. Dalle risposte ricevute alle richiest (continua)

I costi dei lavori del Glossario dell’edilizia libera Dai 350 euro per l’installazione di un’inferriata ai 10.000 di un ascensore: la lista degli interventi è molto ampia

 Il Glossario dell’edilizia libera è arrivato: per una lunga lista di lavori di manutenzione e di interventi edilizi è ora possibile costruire, riparare e rinnovare senza dover perdere tempo agli sportelli comunali in attesa di permessi. Non ci sono più code da sostenere, ma quali sono i costi che gli italiani dovranno affrontare per realizzare questi interventi? Pr (continua)

Gender Pay Gap sì, ma dipende dalle professioni

 Il Gender Pay Gap continua ad esistere, ma non riguarda solo le donne. ProntoPro ha analizzato i preventivi inviati da liberi professionisti e freelancer iscritti* (sia donne che uomini) ed è emerso che nel 65% dei casi continuano ad esserci disparità**, ma non solo a discapito di donne: in molti casi accade esattamente il contrario.  Se, ad esempio, uno chef a domicilio (continua)

Nel 2017 cresce del 7% la spesa per un Attestato di Prestazione Energetica: 155 euro il costo medio nazionale

Anche nel 2017 la spesa per l’attestato di prestazione energetica continua a crescere. L’Osservatorio di ProntoPro ha analizzato i preventivi inviati dai certificatori energetici e ha scoperto che la spesa media prevista nel 2017 è stata pari a 155 euro. Guardando ai prezzi rilevati nei capoluoghi di regione e prendendo a campione un bilocale di 79 metri quadrati emerge che il (continua)

Elettricisti ed idraulici i professionisti che nel 2017 hanno fatturato di più grazie al web

Grazie al web, oggi gli artigiani possono contare su canali di promozione che prescindono dal passaparola, ma che permettono loro di aumentare i propri introiti. A dimostrarlo una ricerca dell’Osservatorio di ProntoPro.it che ha evidenziato quali siano stati i professionisti che hanno fatturato di più grazie all’online nel 2017. Al primo posto ci sono gli elettricisti che, seco (continua)