Home > Internet > Il 26 gennaio COSMOBSERVER metterà online il suo nuovo sito web

Il 26 gennaio COSMOBSERVER metterà online il suo nuovo sito web

articolo pubblicato da: cosmosmedia | segnala un abuso

Il 26 gennaio COSMOBSERVER metterà online il suo nuovo sito web

COSMOBSERVER si trasforma da blog a sito di divulgazione scientica dedicato all’astronomia e astronautica.

 

È stato fissato per il prossimo 26 gennaio il lancio del sito ufficiale di COSMOBSERVER. Fondato dall’esperto di marketing e divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso, COSMOBSERVER è nato come blog di divulgazione scientifica dedicato all’astronomia, astrofisica e astronautica.

In pochi anni è diventato un player credibile nell’ambito della divulgazione scientifica italiana dando voce ad un selezionato gruppo di scienziati, astronauti e divulgatori della scienza che hanno operato in ambito astronomico e astronautico. Tra gli intervistati da COSMOBSERVER ricordiamo gli astronauti Franco Malerba e Maurizio Cheli, gli astronomi Walter Ferreri, Attilio Ferrari, Alberto Cora e Daniele Gardiol, il ricercatore Fabio Falchi e i divulgatori Piero Bianucci e Antonio Lo Campo.

Oltre alle interviste, sono decine gli articoli che trattano l’attualità relative alle ricerche scientifiche in ambito astronomico e le attività spaziali dell’astronautica, le recensioni di libri e le analisi in ambito scientifico e comunicativo.

 

Il passaggio da blog (che continuerà ad essere attivo) a sito web, si è reso necessario per dare una piattaforma più solida alle migliaia di persone che attraverso i social e gli altri canali di comunicazione acquisiscono informazioni e curiosità da COSMOBSERVER.

 

“Il 26 gennaio sarà per tutti quanti noi una data importante – dichiara il fondatore di COSMOBSERVER Emmanuele Macaluso, che continua – questo è un altro tassello che va nella creazione di quel network della comunicazione scientifica che, in collaborazione con i nostri partners, stiamo creando. Questo nuovo canale rappresenta una piattaforma che ci permetterà di crescere e di presentarci con maggiore solidità sia nei confronti della nostra platea che dei nostri partners e futuri sostenitori”.

 

Il sito web di COSMOBSERVER seguirà le linee editoriali che hanno portato al successo del blog: correttezza dell’informazione scientifica, attenzione nei confronti della platea, trasparenza e alta qualità dei contenuti.

 

Secondo alcune indiscrezioni, è stato scelto di non rendere “adattivo” il nuovo sito agli smartphones (anche se sarà comunque visibile e usufruibile) da quegli strumenti.

Una scelta contro corrente che Macaluso spiega così: “È una scelta ben precisa. Non ci occupiamo di gossip o di contenuti di semplice intrattenimento, noi ci occupiamo di scienza e approfondimento, argomenti che meritano di essere considerati con la giusta attenzione, e non in modo distratto. I tempi di permanenza sulle nostre pagine e le statistiche che abbiamo analizzato ci hanno permesso di comprendere che i nostri lettori vogliono vivere la loro esperienza divulgativa su COSMOBSERVER con calma e in modo approfondito e colto. Siamo sicuri che questa scelta potrà contribuire a dare maggior potere al messaggio divulgativo rendendolo meno dispersivo. I nostri volumi sono in continua crescita e siamo disposti a rischiare”.

 

Appuntamento al prossimo 26 gennaio per il lancio del nuovo sito di COSMOBSERVER che sarà disponibile all’indirizzo www.cosmobserver.com

 

 

Di seguito i contatti di COSMOBSERVER

Blog  http://thecosmobserver.blogspot.it

E-mail thecosmobserver@gmail.com

Facebook  https://www.facebook.com/cosmobserver/

Twitter  https://twitter.com/thecosmobserver

cosmobserver | the cosmobserver | thecosmobserver | emmanuele macaluso | spazio | scienza | sito | web | sito web | online | on-line | divulgazione | scientifica | comunicazione | website | social | communication | cosmos media italia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Online il bilancio sociale 2018 di COSMOBSERVER supervisionato dal Manifesto del Marketing Etico


Il GROCA di COSMOBSERVER in alta quota sulle Alpi per studiare l’eclissi totale di Luna del 21 gennaio


Un nuovo gruppo studierà il cielo, Nasce il GROCA (Gruppo di Ricerca e Osservazione Cosmologica e Astronomica)


L’astronomo Walter Ferreri dona delle pubblicazioni al Centro di Documentazione e Divulgazione di COSMOBSERVER


Piero Angela su COSMOBSERVER


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L’esperta in GDPR Paola Palmesano ottiene la qualifica di Auditor per l’UNI ISO 27001

L’esperta in GDPR Paola Palmesano ottiene la qualifica di Auditor per l’UNI ISO 27001
L’esperta nella protezione di dati e informazioni torinese Paola Palmesano ottiene un'altra importante qualifica professionale nel mondo della privacy / GDPR.   L’evoluzione delle normative in ambito di GDPR e protezione dei dati diventa sempre più complessa e di primaria importanza nella vita delle aziende. I fatti di cronaca degli ultimi giorni, legati all’app & (continua)

Sport: Emmanuele Macaluso potrebbe tornare alle competizioni sportive

Sport: Emmanuele Macaluso potrebbe tornare alle competizioni sportive
Si susseguono i rumors per un ritorno alle competizioni sportive dell’ex atleta professionista torinese, con un nuovo progetto di marketing e una nuova specialità.   È successo più volte che campioni abbiano concluso la carriera agonistica ad alto livello dopo molte vittorie, per rientrare (o restare) nel mondo dello sport rimettendosi in gioco in discipline div (continua)

Federico Ottavio Barberis si occupa della corporate identity di MISSION DARK SKY

Federico Ottavio Barberis si occupa della corporate identity di MISSION DARK SKY
Il Project Manager Creativo torinese ha dato forma all’identità visiva della Campagna Globale di sensibilizzazione sull’Inquinamento Luminoso MISSION DARK SKY   È del torinese Federico Ottavio Barberis la creazione dell’immagine coordinata della Campagna globale di sensibilizzazione sull’inquinamento luminoso MISSION DARK SKY. Lanciata nel maggio del (continua)

Assegnato a Emmanuele Macaluso il premio “INTERSTELLARS International Award”

Assegnato a Emmanuele Macaluso il premio “INTERSTELLARS International Award”
Il prestigioso riconoscimento sarà assegnato al fondatore di COSMOBSERVER e MISSION DARK SKY durante il NASA Space Apps Challenge di Brescia di ottobre dagli organizzatori della manifestazione. Comunicazione ufficiale: Chiara Chiesa e Andrea Giannattasio, Presidente e Vicepresidente dell’associazione culturale per la divulgazione del trasferimento tecnologico spaziale legato a (continua)

Aperte le iscrizioni al NASA Space Apps Challenge 2019 di Brescia

 Aperte le iscrizioni al NASA Space Apps Challenge 2019 di Brescia
Aperte ufficialmente le iscrizioni per i team partecipanti alla manifestazione voluta dalla NASA e che si terrà a Brescia il 19 e 20 ottobre.   Chiara Chiesa e Andrea Giannattasio, Presidente e Vicepresidente dell’associazione culturale per la divulgazione del trasferimento tecnologico spaziale legato agli SDG goals INTERSTELLARS e organizzatori dell’hackaton NASA Space (continua)