Home > Internet > GreatPixel vince la gara per realizzare la nuova App di ASmallWorld

GreatPixel vince la gara per realizzare la nuova App di ASmallWorld

articolo pubblicato da: maotito | segnala un abuso

GreatPixel vince la gara per realizzare la nuova App di ASmallWorld
Uno dei più antichi ed esclusivi social network del mondo si affida alla start up di Giovanni Pola per implementare le attività mobile Continua il processo di internazionalizzazione di GreatPixel, la start up lanciata nel maggio 2017 da Giovanni Pola. L’agenzia digitale milanese ha vinto un importante gara internazionale per la realizzazione della nuova App iOS di ASmallWorld, uno dei più longevi ed esclusivi social network del mondo, conosciuto anche come la “community dei Vip”. La gara, che si è svolta nell’head-quarter di Zurigo di ASmallWorld, ha visto la partecipazione di agenzie digitali provenienti da tutto il mondo. Il committente aveva chiesto di presentare un progetto che, oltre ad esprimere un design impattante, fosse in grado di supportare il livello di business in modo innovativo. L’obiettivo del Social è infatti quello di sfruttare tutte le potenzialità di una App considerata assai strategica in quanto gran parte delle attività dei suoi membri più attivi avvengono tramite mobile. “GreatPixel ha presentato il miglior progetto di gara in assoluto, accompagnato da solide referenze – ha dichiarato il Ceo di ASmallWorld Jan Luescher – hanno dedicato molto tempo a capire le esigenze dei nostri clienti e a come strutturare la nostra App nel modo più customer-friendly” “GreatPixel ha vinto il Bid sfruttando la sua metodologia di Data Design Thinking – spiega il Ceo Giovanni Pola – con un progetto che, andando a calarsi nella realtà di utilizzo di questa App, ha valorizzato le esperienze “live” durante gli Eventi, che rappresentano il momento di massima aggregazione degli utenti. Abbiamo studiato il ruolo che poteva svolgere la App come creatrice di contenuti e abilitatrice di relazioni tra persone che non si conoscevano, ideando anche delle esclusive tipologie di interazione basate sul concetto di ASmallWorld, una peculiarità che nessuna altra App al mondo possiede. Nei fatti invece di optare per il classico like o per dei bottoni standard, abbiamo scelto una sorta di rituale denominato ASmallWorld Botton, condiviso solo dagli utilizzatori della App che, com’è noto, coinvolge una comunità molto ristretta”. Nato prima di Facebook e Twitter, ASmallWorld, guidato dal Ceo Jan Luescher, è un social network caratterizzato da un sistema di accesso esclusivo. Inizialmente per farvi parte era necessario essere invitati da un membro già presente o ottenere l'approvazione di determinati utenti, da qualche anno invece l’accesso è a pagamento. Fedele a questa sua caratteristica, ASmallWorld – che tra le altre cose sta lavorando all’ingresso nel listino della Six Swiss Exchange, la Borsa di Zurigo, nel corso di quest’anno - non ha mai puntato ai grandi numeri, al contrario si rivolge a una nicchia di persone alto-spendenti, cosmopolite e amanti del Life Style e dei viaggi. Si tratta quindi di una community “ chiusa” che ha il suo zoccolo duro in poche centinaia di migliaia di utenti distribuiti sia in Europa (principalmente in UK, ma anche in Germania, Svizzera, Francia, Italia e Spagna) che negli Stati Uniti. Un social network dove le persone entrano in contatto tra di loro, organizzando eventi e scambiando messaggi e dove ciascuno gode di una serie di privilegi: dagli sconti per fare shopping nei negozi Premium, alla partecipazione ad una serie di eventi esclusivi. La nuova App iOS di ASmallWorld – attualmente in lavorazione con l’impegno di consegnarla al committente entro la fine del 2018 – rappresenta un ulteriore tassello della strategia di internazionalizzazione dell’agenzia digitale milanese, la quale, lo ricordiamo, si caratterizza per un innovativo approccio data + human driven. “Le attività svolte fuori dai confini nazionali pesano già per un buon 30% del nostro portafoglio clienti nel 2018 – conclude Giovanni Pola – ma non abbiamo intenzione di fermarci. Anche sul versante degli accordi B2B abbiamo già allacciato diverse nuove partnership in vari paesi europei, a Zurigo con un importante società di sviluppo software, a Praga e in Inghilterra con alcune agenzie di consulenza strategica. Sono accordi che ci permettono di valorizzare il design italiano in ambiti ricchi di nuove iniziative

app | social network | mobile |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Superato il target dei ricavi, ora GreatPixel punta a un +50% entro fine anno


HEAVY E-SHOPPERS: FIDUCIOSI NELL’ECOMMERCE MA ATTENTI AI “TRANELLI” DELLA NAVIGAZIONE


Il 2018 di GreatPixel inizia col segno più


Mobile banking: app oroscopo su Google Play utilizzate per veicolare trojan bancari


G DATA: il curioso caso della app che sottoscrive servizi “premium” a tua insaputa


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

A Milano la 2° ediz. di RETHINK! Service Design Stories, 1° Festival italiano dedicato al Service Design

A Milano la 2° ediz. di RETHINK! Service Design Stories, 1° Festival italiano dedicato al Service Design
POLI.design – Politecnico di Milano e Service Innovation Academy presentano la seconda edizione di RETHINK! Service Design Stories, primo Festival italiano dedicato al Service Design. Milano, 4 Marzo 2019 – Il 10 e 11 aprile 2019, in occasione di Milano Design Week, “Rethink! Service Design Stories”, primo festival in Italia dedicato al design dei servizi, riunirà a Milano oltre 20 ospiti interna (continua)

Weconomy “Kill Skill” è in edicola con Harvard Business Review Italia

Weconomy “Kill Skill” è in edicola con Harvard Business Review Italia
Weconomy è distribuito in edicola e in abbonamento con il numero gennaio-febbraio 2019 di Harvard Business Review Italia. “In questo numero di Weconomy, offriamo una visione per uscire dalla prospettiva limitante secondo cui le persone sono oggetti da riempire di skill preconfezionate”, spiega Cristina Favini, fondatrice del progetto Weconomy e Strategist di Logotel. Nel progetto editorial (continua)

GreatPixel firma il restyling del portale Parkwing di Sea

GreatPixel firma il restyling del portale Parkwing di Sea
Grazie alla sua esperienza nel design di siti di e-commerce l’agenzia di Giovanni Pola ha potenziato le capacità performanti del portale, rendendolo al contempo più responsive, rapido e fruibile Più responsive, ma anche più fruibile e rapido nel comunicare in modo articolato e ed efficiente i nuovi servizi. Con queste nuove features, Parkwing, il portale ufficiale dei parcheggi aeroportu (continua)

Logotel lancia Weconomy “Kill Skill”. Un catalogo di competenze non basta per il futuro

Logotel lancia Weconomy “Kill Skill”.  Un catalogo di competenze non basta per il futuro
Gli elenchi di competenze offrono una prospettiva limitante. La vera sfida per organizzazioni e società sta nel creare contesti che abilitino le persone a trasformare le proprie conoscenze e le proprie competenze in comportamenti quotidiani. Le persone non possono essere riempite con competenze preconfezionate. È la visione di Kill Skill, il tredicesimo quaderno di Weconomy. Il progetto edit (continua)

Superato il target dei ricavi, ora GreatPixel punta a un +50% entro fine anno

Superato il target dei ricavi, ora GreatPixel punta a un +50% entro fine anno
L’agenzia digitale di Giovanni Pola vola sulle ali di una forte specializzazione in tutti gli ambiti della UX unita a un mix di flessibilità, velocità e capacità di innovazione. “Siamo una boutique a cui il mercato riconosce la capacità di realizzare progetti di qualità” Nuovi clienti, nuovi progetti, uno strategico cambio di sede, ma anche un più forte impegno sui versanti di ricerca, inno (continua)