Home > Spettacoli e TV > MilleVoci porta in tv la canzone romana.

MilleVoci porta in tv la canzone romana.

articolo pubblicato da: millevoci | segnala un abuso

MilleVoci porta in tv la canzone romana.

Si è registrato sabato sera al teatro Europa di Aprilia, la prima edizione del fornat tv “MilleVoci romane”, di Gianni Turco, condotta egregiamente dalla poliedrica Daphne Barillaro (cantante e attrice) e Riccardo Antonelli, cantante all’italiana, erede canoro di Claudio Villa.

Dodici artisti dodici per 24 canzoni 24 indimenticabili, scelte tra le più belle dei 7 colli. Apertura del sipario con la intramontabile canzone “Roma nun fa la stupida stasera”, interpretata da Dahne Barillaro e Riccardo Antonelli per l'occasione in duo. Riuscitissima interpretazione che ha dato così il via ai due appuntamenti televisivi (due tempi teatrali) che saranno in onda su Canale Italia e tante emittenti tv regionali italiane ma anche in Europa (su Sky 879-825), oltreoceano e web.

Dopo il piacevole avvio della coppia di conduttori lo spettacolo è poi proseguito con brani che il numeroso pubblico ha gradito e canticchiato con gli interpreti, tutti bravissimi e noti, per lo più icone della canzone romana.

Belle le due suggestive scenografie che per la loro grandezza (occupavano la scena completamente) davano al pubblico l’impressione di vedere un angolo reale di Roma. La prima raffigurava Piazza di Spagna e la seconda l'area del colosseo con l’arco di Costantino. Molto ben definite, oltretutto.

Vale la pena ricordare i brani eseguiti:

Daphne Barillaro e Riccardo Antonelli hanno cantato: “Roma nun fa' la stupida stasera”, Tu padre cò tu madre”, “Vojo er canto de nà canzone”;

Grazia Guerra: Na gita a li castelli e Fiori trasteverini, con balletto coreografico;

Daphne Barillaro: “La stella più bella” e “Semo tutti romani”, inediti dall’aria antica;

Little Tony Family: “Porta Portese” e “Roma spogliata”;

Bruno Filippini: “Roma sempre de più” e “Sotto er cielo de Roma”;

Lorenza Bettarelli che ha cantato "Sennò me moro" e "Sora Menica".

Gianni Davoli: “E mmò” e Ah li Galli, con il balletto di bambini della scuola scuola “Serena Gavazzi" di Vetralla, coordinati da Sandro Pacetti;

Riccardo Antonelli ha cantato: “Barcarolo romano”, “Com’è bello far l’amore quanno è sera”; “Roma forestiera”, “La società dei magnaccioni”;

Claudia Tortorici con la chitarra di Nicola Di Già ha eseguito: “Le mantellate” e “Pé lungoTevere”.

I Milk and coffee hanno inciso per l'occasione e cantato “Roma capoccia” ed il mix “Roma nun fa la stupida stasera e “Arrivederci roma”.

Gianni Turco, regista e produttore della kermesse, invece, pur non essendo cantante ha voluto fare omaggio a due grandi artisti internazionali di estrazione romana, Nino Manfredi ed Alberto Sordi, che ha avuto il piacere di conoscere, con due loro cavalli di battaglia: “Tanto pé cantà” ed “E va e va”;

Unico, interessante e commovente è stato l’intervento di Luciano Rossi, tornato in tv solo in questa occasione dopo tanto tempo. Luciano è autore di numerose canzoni di successo. Ricordiamo le due che ha cantato a MilleVoci romane: “Ammazzate oh” e “Che bello sta cò te”. Quest’ulrima, ha spiegato al pubblico, non l’ha mai incisa ma sempre cantata dal vivo. L’aveva incisa invece Nino Manfredi.

E’ tornata quindi in tv la canzone romana, avvenimento che Gianni Turco spera di ripetere l’anno prossimo. Gli artisti desiderosi di parteciparvi possono scrivere a millevociromane@millevoci.eu

Dopo l’estate, durante la quale saranno in onda le puntate della 14.ma edizione di “MilleVoci”, appena registrata con l’intervento di tanti artisti noti e meno noti ma tutti bravi, l’appuntamento sarà con “ MilleVoci napoletane”, “Speciale 2 Daphne Barillaro”,e “MilleVoci sotto l’albero per un sorriso”.

canzoni romane | roma | lando fiorini | millevoci romane | colosseo | vaticano | popolo | europa | teatro | aprilia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MilleVoci, in preparazione la nuova edizione 2017.


Ci siamo! MilleVoci al nastro di partenza.


MilleVoci, presto in onda.


MilleVoci si triplica.


MilleVoci 2019, prossimo alle registrazioni.


Gianni Turco: Tante canzoni in tante tv con “MilleVoci”.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MilleVoci 2020, in preparazione.

MilleVoci 2020, in preparazione.
L'alternativa promozionale per un cantante emergente, in assenza di un serio produttore o di una casa discografica importante che lo supporti e/o di un manager serio che si impegni, è quella del "fai da te", se vuole bagnarsi di luce. In questo caso la scelta deve essere un mezzo di larga diffusione della propria immagine artistica che sia realmente efficace. Il veicolo principe (continua)

MilleVoci, speciale "Daphne and friends 3"

MilleVoci, speciale
Anche questa è fatta. La terza edizione è andata in porto. E' stata registrata la terza edizione del programma musicale "Daphne and friends", terza edizione. Daphne Barillaro è una cantante che si presenta al pubblico con un repertorio molto vasto. L'elenco dei titoli delle canzoni che interpreta è ricco di generi musicali che comprendono un arco temporale c (continua)

Daphne, il suo videoclip!

Daphne, il suo videoclip!
Nel rispetto del detto "chi si ferma è perduto", la cantante Daphne Barillaro, che come saprete spazia in una vasta gamma di generi musicali, è in continua attività. Tra presentazione ed esibizioni a MilleVoci, serate teatrali e di piazza, uscite di CD, ora è impegnata anche alla realizzazione del suo primo videoclip col brano “Ma se mi dici”, sc (continua)

MilleVoci 2020

MilleVoci 2020
Noi ci stiamo già pensando. Nel 2020 non sarà solo "tutt'altra musica" ma di più! Totò diceva che chi si ferma è perduto. Noi pensiamo che rimanere nella stabilità prima o poi diventa noioso. MilleVoci edizione 2020 si rinnoverà, infatti, nelle parti essenziali. Anche la diffusione sarà più importante. Gli artisti de (continua)

IL GOVERNO DEI PERDENTI.

Quando ho ascoltato il video al link www.facebook.com/GianniTurcoMV/videos/3535936566431871/  mi è stato immediatamente chiaro il motivo per il quale Di Maio (M5S) ha provocato Salvini (Lega) con i suoi continui "NO" a tutto o quasi, infrangendo così il contratto di Governo che aveva firmato contravvenenedo quindi alla parola data ma anche e soprattutto agl (continua)