Home > Festival > Rompere le regole,stimolante titolo della nona edizione del festival Dialoghi sull’uomo a Pistoia

Rompere le regole,stimolante titolo della nona edizione del festival Dialoghi sull’uomo a Pistoia

scritto da: Arrigomo | segnala un abuso


 Nella splendida cornice del centro di Pistoia è andata in scena,con vivo successo,la nona edizione del festival Dialoghi sull’uomo,con un titolo stimolante:Rompere le regole creatività e cambiamento. Tre giorni fittissimi di incontri, inaugurati da una lectio magistralis di Alessandro Baricco sulla insurrezione digitale,seguito dall’antropologo Adriano Favole sulle Vie di fuga,titolo anche del suo ultimo libro,dove,partendo da racconti di viaggio ed esperienze di studio viene dimostrato che non siamo completamente succubi della nostra cultura,malgrado siamo plasmati da essa sin dalla nascita. Modi che l’essere umano usa per rompere le regole e proiettarsi verso il futuro. La prima intensa giornata ha visto inoltre un concerto di Nicola Piovani ed un ricordo di Franco Basaglia ad opera di Simonetta Agnello Hornby e Massimo Cirri. Sabato mattina Nadia Fusini ha sunteggiato con la sua nota abilità la rivoluzione creativa del circolo di Bloomsbury e dei suoi illustri membri,da Virginia Woolf a Vanessa Bell,da Keynes a Lytton Strachey,tanto per citare i più noti. Marco Marvaldi,non in versione giallista,ma in quella di scienziato ha parlato della similitudine del pensiero dei chimici e dei poeti,del quale abbiamo l’esempio più grande in Primo Levi. Il classicista Nicola Gardini ha parlato della creatività attraverso la storia greco romana,dove in particolare si poneva il tema della creazione come evento mentale e non tecnico,escludendo pittori,scultori,che invece dal rinascimento in poi divennero per antonomasia i creativi.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

#pistoia17 SABATO 17 GIUGNO 2017 LA MUSICA INVADE PISTOIA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA CON LA FESTA DEI 1000 GIOVANI PER LA MUSICA anteprima della Giornata della Musica Europea


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Aosta - Becca di Nona. Presentata l'undicesima edizione. Dal 16 al 19 luglio 2020 Charvensod - Aosta


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


Dialoghi sull'uomo, spettacoli sulla tematica antropologica a Pistoia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Gli anni amari. Una coraggiosa biografia sul pioniere del movimento Lgbt Mario Mieli

A molti il nome di Mario Mieli non dirà molto, ma questo poliedrico artista fu tra i fondatori del movimento Lgbt in quegli anni 70 dove certe problematiche si affacciavano nei paesi anglosassoni ma erano totalmente sconosciute in Italia, al punto che nel congresso nazionale di sessuologia svoltosi a Sanremo, si parlava ancora di “devianza sessuale” . Seguiamo così la genesi del protagonista, figl (continua)

La mia banda suona il pop, il nuovo divertente film di Fausto Brizzi

 Sarà nelle sale dal 20 febbraio La mia banda suona il pop, il nuovo divertente film di Fausto Brizzi. La trama è basata su un concerto che una sgangherata band italiana famosa per un pezzo in testa alle classifiche negli anni 80, i Popcorn, formati da Christian de Sica, Massimo Ghini, Paolo Rossi e Angela Finocchiaro, riunita dal loro ex manager Diego Abatantuono per il complea (continua)

Odio l'estate: il nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo segna un ritorno alle origini per il trio comico

 Un vero ritorno ai primi grandi successi del trio comico, questo Odio l'estate, che mutuando il titolo dal celebre pezzo di Bruno Martino che fa parte della colonna sonora, ci presenta Aldo Giovanni e Giacomo in gran forma dopo le ultime deludenti prove. Partendo da un equivoco che costringe le famiglie dei tre ad una forzata convivenza in una villa affittata a tutti per le vacanze estive da (continua)

Villetta con ospiti, un nuovo intrigante film sulla provincia italiana

 Uscirà nelle sale il 30 gennaio la nuova pellicola di Ivano De Matteo, già autore de Gli equilibristi, I nostri ragazzi e La vita possibile, film assolutamente personali in un panorama come quello italiano che non brilla per inventiva. In questo filone di originalità si inserisce a pieno titolo Villetta con ospiti un vero e proprio kammerspiel che partendo dalla descrizi (continua)

Checco Zalone con Tolo Tolo fa ancora centro

 Destinato all'ennesimo clamoroso successo, il nuovo film di Checco Zalone, Tolo Tolo, pur con un personaggio che ricalca come nei precedenti l'italiano cialtrone dedito alla venerazione delle griffe di moda e degli status symbol perennemente alla ricerca del modo di evadere il fisco, prende inedite strade legate alla immigrazione sulle nostre coste dall'Africa attraverso il durissimo attrave (continua)