Home > Arte e restauro > PERCEZIONI INATTESE

PERCEZIONI INATTESE

scritto da: In arce | segnala un abuso

PERCEZIONI INATTESE


Percezioni inattese
 
 
La mostra fotografica Percezioni inattese si è svolta a Porto Venere (La Spezia) dal 9 al 18 settembre 2018.
 
Ospitata nell’antico Castello Doria e dedicata all’artista Erminio Tansini, l’evento è stato la seconda tappa della rassegna itinerante «Chimere».
 
Legno, informale, materia, immagini, illusioni: queste parole aiutano a comprendere l’opera di Tansini, impostata da un quarto di secolo sull’informalismo.
 
Le opere esposte erano fotografie scattate durante le tappe della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», che scenarizza le sculture di Erminio Tansini.
 
La serie «Forme sfuggenti» è iniziata nel gennaio 2018 e ha fatto tappa in diverse località dell’Italia, della Svizzera e della Francia (Costa Azzurra, Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte, Ticino e Toscana).
 
Le fotografie presenti nella mostra portovenerese ritraevano le sculture di Tansini collocate in luoghi significativi (castelli, corsi e specchi d’acqua, siti archeologici): elemento che amplifica la pareidolia delle opere tansiniane (la capacità di scorgere profili noti in forme apparentemente casuali).
 
Benché la realizzazione di alcune sculture risalga anche ai primi anni ’90 (con materiali provenienti soprattutto dalle Cinque Terre e dalle valli della Trebbia e del Taro), la prima esposizione di sculture lignee realizzate da Tansini è stata nel 2017, avvenuta con la partecipazione dell’artista alla Biennale di Venezia.
 
Le fotografie della rassegna «Forme sfuggenti» sono state esposte per la prima volta nel luglio 2018 presso il Castello Doria di Vernazza (La Spezia), in occasione della mostra Percorsi d’impressioni, prima tappa della serie «Chimere».
 
Patrocinato dal Comune di Porto Venere, l’evento è stato curato dal figlio dell’artista stesso, Davide.
 
La mostra è corredata da didascalie e testi critici in italiano, inglese, francese e russo.
 
 
La manifestazione Percezioni inattese ha avuto come tema l’opera artistica di Erminio Tansini. È stata organizzata con il patrocinio del Comune di Porto Venere. La sede della mostra era situata presso la Sala Ipostila del Castello Doria di Porto Venere. La curatela dell’evento è stata affidata a Davide Tansini. L’evento non ha avuto scopo di lucro. La comunicazione è stata affidata a «In arce». Per informazioni: telefono 349 2203693; Facebook www.facebook.com/tansinierminio; email eventi @ inarce.com; Web www.inarce.com/it/eventi/percezioni-inattese-mostra.html.

Fonte notizia: http://www.inarce.com/it/eventi/percezioni-inattese-mostra.html


Erminio Tansini | Porto Venere | La Spezia | Liguria | Golfo dei Poeti | arte | arte contemporanea | informalismo | informale | cultura | mostra | fotografia | Davide Tansini | Tansini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Come comunicare le crisi e il ruolo dei Social Media


AGENA: fino all'8 luglio alla Triennale di Milano con la Mostra Scollamenti Temporanei di Giulio Ceppi.


AGENA: fino all'8 luglio alla Triennale di Milano con la Mostra Scollamenti Temporali di Giulio Ceppi.


"Sorridere", nuovo singolo di Francy Lupi dal 23 aprile nei digital stores


Alessandro Giordani: astrazione pittorica e riflessione esistenziale


Sensitivi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FORME SFUGGENTI #84 – COL AGNEL

FORME SFUGGENTI #84 – COL AGNEL
Le sculture di Erminio Tansini al Colle dell’Agnello. La serie di shooting fotografici «Forme sfuggenti» diretta da Davide ha fatto tappa nel Queyras (Alte Alpi). Forme sfuggenti #84Col Agnel All’inizio di ottobre si è tenuto al Colle dell’Agnello l’84º appuntamento della rassegna itinerante «Forme sfuggenti», intitolato Col Agnel.La serie è dedicata alle sculture lignee prodotte da Erminio Tansini: allestisce set fotografici che scenarizzano temporaneamente e ritraggono le opere tansiniane in luoghi come corsi e specchi d’acqua, edifici monumentali, f (continua)

ITINERARI

ITINERARI
Pittura, scultura e fotografia: le opere di Erminio Tansini in mostra ad Alessandria, Brescia, La Spezia, Massa, Parma e Verona. A cura di Davide. Itinerari La mostra Itinerari si svolge nei territori di Alessandria, Brescia, La Spezia, Massa, Parma e Verona dal 26 settembre al 19 dicembre 2021.L’evento focalizza l’attenzione sull’opera artistica di Erminio Tansini nei campi della pittura, della scultura e della fotografia.L’esposizione presenta una selezione di dipinti a olio su tavola, di sculture in bronzo e in legno e di di scatti f (continua)

LUOGHI INSOLITI

LUOGHI INSOLITI
Tra Svizzera, Francia e Italia: posti rivisitati e trasfigurati attraverso la scultura. Mostra fotografica multimediale di Erminio Tansini. A cura di Davide. Luoghi insoliti La mostra fotografica dal titolo Luoghi insoliti si svolge dal 27 agosto al 19 settembre 2021.L’esposizione è un evento multimediale dedicato alle sculture in legno realizzate da Erminio Tansini.Giocate sulla pareidolia, le opere protagoniste della mostra sono state prodotte con ceppi, radici, rami e tronchi che l’artista ha selezionato per la maggior parte lungo i torrenti e (continua)

MOVIMENTO ARTISTICO CULTURALE

MOVIMENTO ARTISTICO CULTURALE
Mostra di pittura e scultura al Museo Nazionale di San Matteo (Pisa). Movimento artistico culturale Durante l’ultimo bimestre del 2007 negli spazi del Museo di San Matteo a Pisa è stata allestita la mostra di pittura e scultura dal titolo Movimento artistico culturale.Inaugurata il 10 novembre, l’iniziativa fa parte delle esposizioni che l’istituzione pisana dedica periodicamente all’arte contemporanea.Dal 1960 in questi eventi sono stati accolti i lavori di pe (continua)

MATERIA E COLORE. PERCORSI INFORMALI

MATERIA E COLORE. PERCORSI INFORMALI
Mostra della serie «Spazio Arte». Materia e colore. Percorsi informali Dal 18 maggio al 2 giugno 2013 il Piemonte ha ospitato la mostra di pittura intitolata Materia e colore. Percorsi informali.L’evento ha raccolto e presentato al pubblico una selezione di 32 lavori a olio su tela e su tavola, di stampo informale.L’iniziativa è stata il 31° appuntamento della serie espositiva «Spazio Arte», che nelle 42 edizioni svoltesi dal (continua)