Home > Cultura > Quanti italiani assumono psicofarmaci? Quanti sanno che si tratta di droga?

Quanti italiani assumono psicofarmaci? Quanti sanno che si tratta di droga?

articolo pubblicato da: gtrambusti | segnala un abuso

Quanti italiani assumono psicofarmaci? Quanti sanno che si tratta di droga?

La Polonia è stata per secoli un paese di confine tra Oriente e Occidente, tra comunismo e democrazia, tra oppressione e libertà.

Come molti paesi europei, la Polonia sta lottando per trovare l'equilibrio tra i suoi interessi nazionali e il rispetto dei diritti e delle libertà di tutte le persone indipendentemente dalla lingua, dall'etnia o dalla religione. L'educazione e la consapevolezza dei diritti umani non sono mai state più importanti.

Una nuova opportunità per far rivivere il concetto polacco di solidarietà e diritti umani è stata trovata a Sopot con il concerto "Memphis in Poland" organizzato dalla Società Polacco-Americana di Memphis. Hanno collaborato “Rock for Human Rights” (R4HR) e “United for Human Rights” (UHR).

Gli organizzatori del festival hanno voluto che gli eventi fossero educativi, con un'enfasi sui diritti umani. Pertanto, R4HR e UHR non solo hanno accettato l'invito, ma hanno anche tradotto in polacco il libretto “La storia dei diritti umani”. In soli sei giorni, hanno contattato oltre 3.000 persone con il messaggio sui diritti umani.

Una serie di quattro concerti e conferenze sui diritti umani si sono tenuti a Danzica e Sopot, in Polonia. Sono stati distribuiti migliaia dei nuovi opuscoli tradotti e sono stati proiettati i video di “Gioventù per i Diritti Umani” (si tratta di brevi video di un minuto, ognuno dei quali illustra uno dei 30 diritti della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite).

Durante il tour sono state avviate collaborazioni con lo storico Centro Europeo di Solidarietà, il Museo Sopot, la Città di Sopot e la Città di Bielsko-Biala. Queste organizzazioni e organismi governativi stanno cercando di incorporare i materiali “Uniti per i Diritti Umani” nelle loro attività (opuscoli e video educativi), si tratta di una novità assoluta in Polonia.

“Uniti per i Diritti Umani” e “Gioventù per i Diritti Umani” sono programmi sostenuto dalla Chiesa di Scientology, fondata da L. Ron Hubbard. Sono attivi a livello internazionale organizzando convegni (il più recente a New York nel Palazzo di Vetro della Nazioni Unite) e lezioni sui Diritti Umani nelle scuole elementari, medie e superiori, allo scopo di diffondere la conoscenza della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo approvata dall’ONU nel 1948.

Il fondatore della Chiesa di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “I Diritti Umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico".

Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | Celebrity Centre della Città di Firenze Chiesa di Scientology | psicofarmaci | L Ron Hubbard |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Disastro Germanwings, ennesima strage causata da psicofarmaci?  


Cosa causano veramente gli psicofarmaci.


Informazioni sugli Psicofarmaci alle Bettole e Buffalora


Psicofarmaci e comportamento violento


Convegno a Trento: come avvicinare gli esperti alla gente reale


Gli psicofarmaci, medicinali risolutivi o pericolosi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga

A Prato la festa di fine anno scolastico è all’insegna della prevenzione alla droga
Lo scorso sabato 8 giugno 2019 al Palazzetto dello Sport di Prato “Estraforum” si è tenuta la festa di fine anno degli studenti, denominata “End School Party” e organizzata da “La Studentesca”. All’evento hanno partecipato centinaia di ragazzi che hanno festeggiato l’inizio delle vacanze estive ballando fino a tarda notte. L’evento &egra (continua)

In Toscana prosegue la campagna antidroga di Scientology

In Toscana prosegue la campagna antidroga di Scientology
Il Celebrity Centre della Città di Firenze, Chiesa di Scientology, sta da anni portando avanti la campagna informativa “Dico no alla droga”. Si tratta di una campagna internazionale a cui aderiscono le Chiese di Scientology di tutto il mondo, organizzando eventi pubblici e lezioni nelle scuole. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di rag (continua)

Un Mondo Libero dalla Droga collabora con una rock-star malese

Un Mondo Libero dalla Droga collabora con una rock-star malese
Khai Aziz incarna lo spirito punk-rock della protesta contro lo status quo, ma allo stesso momento si tiene lontano dallo stereotipo della rockstar tutta droghe ed eccessi. Aziz, cantante della band punk malese Second Combat, è "Straight Edge", termine che identifica a coloro che si astengono da alcol, nicotina e droghe illegali. Dopo aver vissuto il dramma della droga in famigli (continua)

Un Mondo Libero dalla Droga sarà presente a San Miniato per Pinocchio in Strada

Un Mondo Libero dalla Droga sarà presente a San Miniato per Pinocchio in Strada
Giovedì 13 Giugno 2019 i volontari dell’associazione Un Mondo Libero dalla Droga parteciperanno alla 12° edizione di “Pinocchio in Strada”, la grande festa dedicata al burattino di Collodi a San Miniato Basso in provincia di Pisa. I volontari saranno presenti con un banchino informativo: opuscoli e altro materiale informativo che affrontano il tema degli stupefacenti a (continua)

A Barga e Fornaci 650 ragazzi in piazza per celebrare i Diritti Umani

A Barga e Fornaci 650 ragazzi in piazza per celebrare i Diritti Umani
Lo scorso lunedì 3 giugno 2019 le piazze, le strade e i vicoli del centro storico di Barga e di Fornaci di Barga sono state animate dall’entusiasmo di centinaia di bambini e ragazzi, uniti per festeggiare i Diritti Umani. Hanno partecipato 33 classi per un totale di circa 650 ragazzi, accompagnati e guidati da oltre 50 insegnanti. Erano presenti il sindaco Caterina Campani e i dirigen (continua)