Home > Libri > MEGHAN, la DUCHESSA RIBELLE

MEGHAN, la DUCHESSA RIBELLE

articolo pubblicato da: PressWeb | segnala un abuso

MEGHAN, la DUCHESSA RIBELLE

Era un'attrice affermata, ha mollato la recitazione per vivere il sogno: sposare il principe Harry. Ma a corte non è tutto semplice: l'etichetta, la tradizione millenaria, l'attenzione – a volte eccessiva – delle cronache rosa possono essere soffocanti. Meghan, però, non si lascia schiacciare, il suo obiettivo è quello di cambiare, col suo comportamento spontaneo, certe regole vetuste. Il libro “Meghan Markle, la duchessa ribelle”, scritto da Cristina Penco, edito da Diarkos, racconta le vicissitudini della nuova duchessa di Sussex .  

“Anche le donne adulte sognano il principe e vivono nella fantasia delle fiabe come da bambine”. Sono le parole di Meghan Markle, scritte sul suo blog in occasione del matrimonio di William e Kate, quando la giovane attrice non immaginava nemmeno che sarebbe diventata la moglie di Harry. Invece a volte le strade delle vita si incrociano in maniera inaspettata, trasformando in realtà quello che nemmeno si osava sperare.

Ma se il matrimonio con Harry ha cambiato la vita a Meghan, anche lei ha mutato diverse dinamiche in casa Windsor. A raccontare la 'rivoluzione' portata dall'attrice americana nell'ingessata monarchia britannica è la giornalista Cristina Penco, col libro “Meghan Markle, la duchessa ribelle”, edito da Diarkos.  

Quella di Harry e Meghan è prima di tutto una storia d'amore.

Lui è considerato lo scavezzacollo della famiglia reale britannica, finito su riviste e rotocalchi per i suoi eccessi, ma amato dal popolo e ritenuto il rampollo di sangue blu più desiderato d'Europa.

Lei è un'attrice già nota a Hollywood, con una carriera ben istradata davanti, femminista, determinata e 'multietnica' col padre caucasico e la madre afroamericana.

Non è certo la descrizione della perfetta duchessa britannica, invece l'amore colma ogni distanza: Harry decide di sistemarsi e al sua fianco vuole Meghan, non per qualche accordo dinastico – come era stato per sua madre Diana e suo padre Carlo – ma per amore, solo per amore.  

Certo Meghan non sa quanto l'etichetta di corte possa essere rigida per una ragazza 'ribelle' come lei.

Il libro di Cristina Penco spiega come Meghan abbia cercato di adattarsi alle regole della Royal House, ma come le abbia anche infrante, suscitando contemporaneamente reazioni di dissenso e di consenso tra la gente. Emblematici sono il suo ingresso da sola in chiesa, il giorno delle nozze, oppure la presentazione del Royal baby, tenuto in braccio, per la prima volta in casa Windsor, dal padre Harry. Sebbene dirompente, Meghan, però, risulta di grande aiuto all'ammodernamento dell'immagine della corona britannica: il suo femminismo, le sue origini etniche e borghesi mostrano un'apertura della monarchia nei confronti dei tempi che avanzano. Non una rivoluzionaria, quindi, ma certamente una ribelle.

Cristina Penco, nata nel 1980 a Genova, si è laureata in Scienze della Comunicazione all’Università di Bologna. Dal 2006 vive a Milano. Giornalista professionista dal 2009, attualmente collabora come freelance con testate nazionali come «Lei Style» e «Vero», spaziando dal mondo delle celebrities all’intrattenimento, fino a costume e società. Ha lavorato nella redazione televisiva di Detto Fatto di Raidue. Si è occupata anche di imprenditoria, management e leadership. Negli ultimi anni si è appassionata sempre di più alla storia e alle vicende delle famiglie reali europee, in particolare a quella inglese.

libri | cultura |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Che noia il post lavoro… compro abiti fashion online per rallegrarmi!


REGNO DELLE DUE SICILIE: SILVIO ULIVELLI RISTAMPA A FIRENZE LE LETTERE AMOROSE DI FERDINANDO.


I negozi di Sa Duchessa invasi dagli opuscoli “la verità sulla droga”


Pedalando nelle terre della Duchessa Maria Luigia


BUONA NEVE CON QUOTA 101: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DEL TOUR INVERNALE DI R101


LIBERIDI' N FESTIVAL DAL 21 AL 23 AGOSTO 2015 A PROVAGLIO DI ISEO (BRESCIA) CON DIAFRAMMA, TRICARICO, SLICK STEVE (STREET PERFORMANCE), APPEL & REBEL ROOTZ INGRESSO GRATUITO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MOSTRA AL MUSEO IRPINO – Complesso Monumentale Carcere Borbonico Avellino

MOSTRA AL MUSEO IRPINO – Complesso Monumentale Carcere Borbonico Avellino
GROOVE Francesco Cocco 11 ottobre > 9 novembre 2019 Il MUSEO IRPINO, Complesso Monumentale Carcere Borbonico di Avellino (Piazza Alfredo De Marsico) ospita, con inaugurazione avvenuta lo scorso 11 ottobre, la mostra di Francesco Cocco dal titolo GROOVE, a cura di Gerardo Fiore, con la presentazione critica di Ernesto Forcellino. Presente anche parte della Collezione permanente d&rsqu (continua)

Premio America ed. 2019

Premio America ed. 2019
Si rinnova ogni Ottobre, di anno in anno, il successo del Premio America, promosso dalla Fondazione Italia USA. La cerimonia in cui è stato assegnato il prezioso riconoscimento ai prescelti dell'edizione 2019 si è  tenuta a Roma lo scorso 10 ottobre presso la Camera dei Deputati, Aula dei Gruppi Parlamentari. La Fondazione Italia USA nasce per testimoniar (continua)

A.N.D.O.S. VARESE, e OTTOBRE s'illumina di ROSA

A.N.D.O.S. VARESE, e OTTOBRE s'illumina di ROSA
Un successo annunciato quello di OTTOBRE IN ROSA organizzato da A.N.D.O.S. VARESE (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) in occasione dell’Accensione Luci in Rosa della Camera di Commercio di Varese che rimarranno accese per tutto il mese di Ottobre e della CAMMINATA IN ROSA, abbinata alla celebre gara ciclistica TRE VALLI VARESINE che ha visto la partecipazione di una miriade di par (continua)

A.N.D.O.S. VARESE "OTTOBRE IN ROSA”

A.N.D.O.S. VARESE
Marina Castelnuovo si occupa da sempre di solidarietà e da qualche anno è Testimonial di A.N.D.O.S. VARESE (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno) che è attiva sul territorio dal 1987, anno in cui fu fondata dal Presidente Comm. Prof. Luigi Gatta. Anche quest’anno per la terza edizione, ci sarà "OTTOBRE IN ROSA”, dedicato alla prevenzione del tum (continua)

Il fisico dell'INFN di Frascati, Sergio Bartalucci, tra i premiati nella sezione Letteratura a Spoleto

Il fisico dell'INFN di Frascati, Sergio Bartalucci, tra i premiati nella sezione Letteratura a Spoleto
La 12esima edizione del Menotti Art Festival di Spoleto, kermesse internazionale che promuove l’arte a 360 gradi, ha iniziato le danze.  L’evento, gemellato con la città di New York e con la Cina, ha aperto il sipario lo scorso 27 settembre presso l'Auditorium della Stella con, tra Spoleto ed alcuni Comuni dell'Umbria, ben 120 spazi espositivi e ol (continua)