Home > Arte e restauro > Intervista a Matteo Fieno: realtà e fantasia, essenza e apparenza

Intervista a Matteo Fieno: realtà e fantasia, essenza e apparenza

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Intervista a Matteo Fieno: realtà e fantasia, essenza e apparenza


Ancora una volta il poliedrico artista Matteo Fieno è stato intervistato, questa volta per parlare del suo stile espressivo. "Nel percorso di ricerca di Matteo Fieno, compiuto con fervida passione e innata attitudine, si comprende subito come il concetto di Arte per l’Arte fine a se stesso non lo attiri per niente" asserisce la Dott.ssa Elena Gollini e continua "piuttosto si lascia conquistare dal desiderio di guardarsi intorno, nel contesto in cui vive, opera e si muove, per raccogliere elementi preziosi da traslare e trasportare come linfa vitale primaria del sua espressione comunicativa".

D: Come coniughi la combinazione di queste due parole dentro la tua formula espressiva: realtà/fantasia;
R: Posso dire che la realtà è un recipiente pieno di stimoli per la mia fantasia. Sicuramente con gli anni e l'esperienza ho sviluppato la capacità di essere realista e va da sé che sono riuscito a far frutto della mia creatività in modo più concreto. Mi vengono in mente le celebri parole di Basquiat: "Non penso all'arte per fare arte ma alla vita per fare arte".

D: Come coniughi la combinazione di queste due parole dentro la tua formula espressiva: essenza/apparenza;
R: Sicuramente è una domanda pertinente a quello che faccio in quanto dall'apparenza, o ancora meglio da un'impressione, cerco di creare una sintesi del vissuto dei miei personaggi, permettendomi di arrivare alla loro essenza.


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/2019/06/28/intervista-matteo-fieno-realta-fantasia-essenza-apparenza/


matteo fieno | fieno | artista | artisti | italia | italiano | mostra | collettiva | donna | donne | femminilità | art | art | artisti | arte contemporanea | mostra | esposizione | opera | opere | quadro | quadri | elena gollini | art blog | gollini | matteo fieno artista | exhibition | works |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il talento piemontese Matteo Fieno alla Milano Art Gallery presentato da Salvo Nugnes


Matteo Fieno inaugura la sua personale a Milano con ospiti di spicco


Milano Art Gallery celebra la donna con Matteo Fieno e la sua personale Declinazioni al femminile


Intervista a Luca Pagetti: Coven Egidio al Perfume Factory (Cosmoprof 2017)


Valeria Empoli e Matteo Nocera vincono la 24 Ore Telethon a Lavello


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Il marmo dai 1000 volti” di Massimo Caramia: arte per l'arte

“Il marmo dai 1000 volti” di Massimo Caramia: arte per l'arte
“Il marmo dai 1000 volti” è un pregevole e ambizioso progetto che prende vita dalla grande sensibilità intuitiva del maestro del marmo Massimo Caramia, in collaborazione con la dottoressa Elena Gollini. Il patrocinio istituzionale conferito dal Comune di Pietrasanta ha ulteriormente amplificato la portata e la rilevanza sociale e collettiva di questo articolato progetto di ricerca, che ha co (continua)

L'intenso paradigma semantico nella pittura di Alessandro Giordani

L'intenso paradigma semantico nella pittura di Alessandro Giordani
"Alessandro Giordani è in primis un artista del cuore, un pittore del sentimento, un creativo nel trasporto dell'anima, che non cerca una propria auto celebrazione sterile e un esibizionismo estremo, ma compie una sua selezione semantica ben precisa e ponderata, per trasferire dentro la sua arte pittorica un intenso paradigma di significati pregnanti a cui dare voce e pensiero riflessivo, d (continua)

L'arte di Davide Romanò sulla scia del simbolismo pittorico

L'arte di Davide Romanò sulla scia del simbolismo pittorico
I pittori simbolisti cercarono di fissare sulla tela le emozioni e come scrisse il poeta Jean Moréas di "vestire l'idea in forma sensibile". Così come i poeti simbolisti erano convinti che ci fosse una corrispondenza tra il suono, il ritmo e il significato delle parole, così i pittori simbolisti pensavano che il colore e la linea potessero esprimere i sentimenti. Nella scia dei simbolisti so (continua)

L'antica tradizione del colore blu nella pittura di Roberto Re

L'antica tradizione del colore blu nella pittura di Roberto Re
Online la mostra "Rhapsody in blue" dedicata all'artista Risale alla notte dei tempi l'origine del colore blu. In particolare, si tramanda che furono gli antichi Egizi nel 2200 a.C. a scoprire il suo valore intrinseco connaturato, nel tentativo di creare un pigmento permanente, che potesse essere applicato ad una varietà eterogenea di superfici, con un utilizzo duttile e versatile. Da allora, il blu ha continuato ad evolversi e svilupparsi con sva (continua)

È online la mostra "Arte da indossare" di Valentina Medici a cura di Elena Gollini

È online la mostra
È stata ufficialmente esposta nella piattaforma online delle mostre a cura di Elena Gollini la photogallery dedicata alle speciali creazioni di gioielli artistici realizzate da Valentina Medici con grande fantasia e spiccato estro di inventiva. La mostra si intitola "Arte da indossare" per indicare simbolicamente il valore artistico pregnante dei suoi gioielli di tipo artigianale (continua)