Home > Sviluppo sostenibile > Cool Projects a Maker Faire 2019 con due nuovi progetti per l’ottimizzazione energetica

Cool Projects a Maker Faire 2019 con due nuovi progetti per l’ottimizzazione energetica

scritto da: Leonardo60 | segnala un abuso


Cool Projects, società di ingegneria specializzata in Project Management e in Building Automation, parteciperà anche quest’anno a Maker Faire, la principale manifestazione fieristica europea sull’innovazione tecnologica.

“Maker Faire – spiega Maurizio La Motta, General Manager di Cool Projects – è una vetrina e un’opportunità importante per società come la nostra che investono da anni con successo nel settore della ricerca. Già lo scorso anno abbiamo partecipato presentando il Multicon BAS (Building Automation System), un innovativo sistema di regolazione climatica. In questa edizione portiamo due nuovi progetti frutto del lavoro della nostra sezione ricerca e sviluppo che riguardano il tema dello Smart Working e della climatizzazione degli ambienti di lavoro”.

Il primo prodotto, denominato “Multicon SO (Smart Office)” riguarda la gestione delle postazioni di lavoro al fine di ottimizzarne l’utilizzo ottenendo vantaggi sia sotto l’aspetto di consumo energetico sia conseguentemente di costi economici.

“Il sistema dello Smart Working – aggiunge La Motta – è una nuova metodologia di lavoro molto sviluppata oltre Europa e che sta conoscendo i suoi benefici anche entro i nostri confini. Da qualche tempo, infatti, non solo molte aziende consentono ai propri dipendenti/collaboratori di lavorare da remoto, anche dalla propria abitazione, ma anche nelle proprie sedi occupando postazioni di lavoro non fisse. Ossia ognuno può operare dalla prima scrivania libera. Qui entra in gioco la tecnologia e il nostro Multicon SO che permette al lavoratore attraverso un semplice accreditamento con badge di “occupare” una postazione e di connettersi immediatamente con le proprie credenziali a tutti i dispositivi energetici, di software, di hardware, di rete e telefonici”.

Basta solo poggiare il proprio badge all’interno di una barra elettrica predisposta, collegata a una centralina, per accedere a tutti i servizi e a tutte le utenze e consentire all’azienda di avere in tempo reale anche un quadro completo delle presenze e delle postazioni lavoro occupate.

“Questo dispositivo – spiega Muro Tocci, Responsabile settore IT di Cool Projects – è stato progettato con filosofia Open Source e consente alle medie, grandi aziende a cui è rivolto di ottenere indubbi risparmi sia in materia di consumi energetici sia economici. Multicon SO può anche essere utilizzato dalle società che noleggiano uffici e postazioni di lavoro a terzi e vogliono monitorarne real time il loro utilizzo”.

Cool Projects, inoltre, presenta a Maker Faire 2019 anche il Multicon ARU (Artificial Regulation Unit), un dispositivo che deriva dal Multicon BAS per il controllo della climatizzazione negli ambienti di lavoro.

“Si tratta di una centralina – spiega Giovanni  Ruta, Responsabile settore Ricerca e Sviluppo – che contiene un alimentatore, 2 controllori, i dispositivi input e output ed è dotato di ingressi di stato che ne stabiliscono l’effettivo funzionamento del circuito. Applicato su ogni fancoil (termoconvettore) riesce a individuare la temperatura  del fluido termovettore, a controllare lo scambio termico, a monitorare i parametri energetici (potenza elettrica ed eventuali disturbi sulla rete elettrica) portando efficaci vantaggi sul piano manutentivo intervenendo prima che l’utente si possa accorgere di eventuali anomalie o disfunzioni”.

In pratica Multicon ARU, unito alla forza del sistema operativo GNU/Linux, effettua costantemente una radiografia del fancoil su cui è installato portando evidenti benefici alla climatizzazione dell’ambiente in cui si trova e un’ottimizzazione dei consumi energetici.

Come detto ARU si applica sul termoconvettore e ne utilizza la stessa alimentazione, ma avendo al suo interno un accumulatore di energia può essere alimentato anche da fonti alternative.


Fonte notizia: http://www.coolprojects.it/


Tecnoogia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Claudio Descalzi: gli investimenti di Eni nell’economia circolare


7 Small


Certificazione energetica cos’è, a cosa serve e come si ottiene


Crea foto e video tridimensionali direttamente a casa tua grazie ai programmi DVDVideoSoft


Come sarà la mobilità del futuro? Rinnovabili.it lo racconta a Maker Faire 2016


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cool Projects protagonista del restyling di Palazzo Argonauta

Cool Projects protagonista del restyling di Palazzo Argonauta
La società di ingegneria, specializzata in Project Management e Building Automation, ha reingegnerizzato in chiave "green" uno degli edifici più grandi di Roma in sinergia con Agenzia di Architettura. Istallato il più grande impianto di pannelli solari su facciata d'Italia A metà strada tra due simboli della storia e della cultura romana, la Piramide Cestia e la Basilica di San Paolo, si erge maestoso su via Ostiense uno degli edifici più grandi di Roma, Palazzo Argonauta il cui nome riprende quello della strada su cui affaccia uno dei suoi lati.Con i suoi 70mila m² e 275mila m³, Argonauta per dimensioni viene subito dopo il Palazzo della Farnesina (120mila m (continua)

L'ARCHITETTURA DI ROMA INFIOCCHETTATA PER LE FESTE

L'ARCHITETTURA DI ROMA INFIOCCHETTATA PER LE FESTE
Architettura contemporanea, sostenibilità e urban art. A Roma è tempo di The Biggest Bow, la doppia installazione che infiocchetta per le feste due edifici storici della Capitale, uno dei quali appena entrato, grazie a un imponente restauro, nella lista dei principali edifici a efficienza energetica d'Europa. The Biggest Bow sono due enormi fiocchi gonfiabili color rosso fuoco ch (continua)

INGEGNERIA: COOL PROJECTS SCALA LE CLASSIFICHE

INGEGNERIA: COOL PROJECTS SCALA LE CLASSIFICHE
Un balzo in alto di 14 posizioni nella speciale classifica delle “TOP 150” società di ingegneria italiane per Cool Projects, specializzata in Project Management e Building Automation. Cool Projects, infatti, è salita al 75° posto (dalla 89° posizione dell’anno precedente) secondo le rilevazioni elaborate per la società di ricerca Guamari dal Prof. (continua)