Home > Informatica > ESET presenta ESET Full Disk Encryption, la soluzione di crittografia che protegge i dati sia nel mondo reale che in quello digitale

ESET presenta ESET Full Disk Encryption, la soluzione di crittografia che protegge i dati sia nel mondo reale che in quello digitale

scritto da: Elygiuliano | segnala un abuso

ESET presenta ESET Full Disk Encryption, la soluzione di crittografia che protegge i dati sia nel mondo reale che in quello digitale


ESET, il più grande produttore di software per la sicurezza digitale dell’Unione europea, ha annunciato il lancio di ESET Full Disk Encryption (EFDE), una soluzione progettata per proteggere l'accesso non autorizzato ai dati aziendali. Disponibile come componente aggiuntivo delle console ESET di gestione remota - ESET Cloud Administrator e ESET Security Management Center - EFDE è la soluzione più innovativa per proteggere i dati di un'azienda in caso di furto o perdita di dispositivi. 
Proteggere il business aziendale
La perdita fisica o il furto di dispositivi, come telefoni cellulari e laptop, è una preoccupazione molto seria per numerose aziende. Oltre ai costi di sostituzione dei dispositivi IT, il danno più grande è rappresentato dal rischio di perdita dei dati aziendali. E questo rischio ha numerosi risvolti, poiché si può incorrere in pesanti sanzioni ai sensi del GDPR per la gestione inappropriata dei dati sensibili, ma soprattutto le perdite possono avere un impatto negativo sulla continuità aziendale e sulla sicurezza oltre che sulla reputazione dell'azienda.
Con la nuova soluzione di crittografia completa del disco ESET Full Disk Encryption, gli amministratori IT possono distribuire, attivare e gestire la crittografia in remoto sugli endpoint collegati tramite un clic, evitando così ai malintenzionati di trarre profitto da computer smarriti o rubati. Gli amministratori IT possono implementare questa soluzione attraverso la console di amministrazione remota oppure utilizzando il sistema di gestione basato su cloud ibrido di ESET. Dopo l’installazione, gli utenti potranno monitorare e gestire la crittografia dei dati archiviati sui dispositivi aziendali da un'unica console. EFDE è disponibile come funzionalità aggiuntiva per le ultime versioni delle console di gestione remota ESET - ESET Cloud Administrator 1.2 e ESET Security Management Center 7.1 - entrambe recentemente aggiornate per supportare ESET Full Disk Encryption.
L’ascesa della crittografia completa del disco
Secondo i dati di una ricerca condotta recentemente da ESET su oltre 100 aziende, l'85% degli intervistati ritiene che la crittografia completa del disco sia la caratteristica più importante quando si valutano le diverse forme di crittografia disponibili sul mercato per proteggere la propria attività. Inoltre, un rapporto di IDC prevede che, entro il 2023, il mercato della crittografia dell'intero disco crescerà costantemente dell'1,4% all'anno. Questi risultati inducono ESET a ritenere che le preoccupazioni in merito alla protezione dei dati stiano orientando le aziende all’implementazione di soluzioni di crittografia solide e efficaci ma allo stesso tempo semplici da implementare e utilizzare. Commentando il lancio di ESET Full Disk Encryption, Ervín Rendek, Product Manager di ESET, ha dichiarato: “Malware e virus rappresentano senza dubbio un rischio enorme per le aziende di tutto il mondo, ma in ESET sappiamo che esistono altre sfide molto importanti da affrontare per assicurare la protezione dei dati. Questo ci ha spinto a lavorare molto per espandere il nostro portafoglio con la nuova soluzione ESET Full Disk Encryption, che risolve il problema della perdita di dati aziendali, direttamente da un’unica console di gestione insieme agli altri prodotti di sicurezza IT di ESET. ESET Full Disk Encryption è ideale per le aziende di tutte le dimensioni e con differenti esigenze di crittografia. "


Fonte notizia: https://blog.eset.it/2019/11/eset-presenta-eset-full-disk-encryption-la-soluzione-di-crittografia-che-protegge-i-dati-sia-nel-mondo-reale-che-digitale/


ESET | Full Disk Encryption |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Recupero Foto Cancellate da Cellulari e Smartphone a Roma


Recupero Dati a Roma ? Scegli il servizio di Newtechsystem Recupero Dati


ESET, pronti per il GDPR con crittografia e autenticazione a due fattori


Clonare hard disk- metodo facile per trasferire dati da un hard disk ad un altro


ESET: il GDPR come percorso virtuoso verso una migliore gestione del business


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Al via i convegni online di Future Time sulla cybersecurity: ransomware e inadeguatezza del privacy shield al centro del primo appuntamento

Al via i convegni online di Future Time sulla cybersecurity: ransomware e inadeguatezza del privacy shield al centro del primo appuntamento
L’evento si svolgerà in collaborazione con Stormshield Future Time, azienda romana attiva dal 2001 nella distribuzione di soluzioni per la sicurezza informatica, è lieta di annunciare il primo di una serie di convegni online in collaborazione con Stormshield, leader europeo nella sicurezza delle infrastrutture digitali. Nell'appuntamento del 27 maggio, dal titolo “Dove nascono le rughe del Ciso: ransomware e inadeguatezza del privacy shield sorve (continua)

COME SVILUPPARE UNA MUNICIPALITA’ DIGITALE E RIMANERE AL SICURO: L’ESEMPIO DI TEL AVIV, UNA DELLE CITTA’ PIU’ SMART AL MONDO

COME SVILUPPARE UNA MUNICIPALITA’ DIGITALE E RIMANERE AL SICURO: L’ESEMPIO DI TEL AVIV, UNA DELLE CITTA’ PIU’ SMART AL MONDO
Baciata dal sole del Mar Mediterraneo, Tel Aviv è uno dei migliori esempi di metropoli moderna, grazie ai suoi teatri, scuole d’arte, università, ristoranti che propongono ogni tipo di cucina, eventi sportivi, trasporti pubblici, una frequentatissima spiaggia e il più grande numero di start up per persona al mondo Negli anni Tel Aviv ha ricevuto una serie numerosa di riconoscimenti, tra cui quello di migliore metropoli in crescita, migliore gay city e, cosa più importante, città più smart al mondo. Tel Aviv ha dotato infatti i suoi cittadini di una rete Wi-Fi libera in tutta la città, insieme ad una applicazione che ha raggiunto il 60% dell’utilizzo da parte dei residenti nei primi 5 anni dalla sua in (continua)

Future Time distribuirà WOZON, la scatola nera della cybersecurity

Future Time distribuirà WOZON, la scatola nera della cybersecurity
Future Time, azienda romana attiva dal 2001 nella distribuzione di soluzioni per la sicurezza informatica, annuncia di aver siglato una partnership con WOZON per la distribuzione dell’omonimo software dedicato alla protezione del patrimonio aziendale Il software WOZON, interamente sviluppato in Italia da un team di tecnici specializzati in digital forensics, supporta le aziende nella tutela della proprietà intellettuale e nelle fasi di investigation interna a seguito di incidente informatico o contenzioso di lavoro, fornendo elementi che attestino l'implementazione di adeguate misure di sicurezza. Il sistema è una “scatola nera della cybe (continua)

Ariana Grande, sfruttato l’audio di Positions per rubare le credenziali di Microsoft 365

Ariana Grande, sfruttato l’audio di Positions per rubare le credenziali di Microsoft 365
I consigli degli esperti di Odix per proteggere la posta elettronica da attacchi indesiderati A fine marzo i ricercatori del team di Odix hanno individuato una estesa campagna di phishing che sfruttava un link alla riproduzione di Positions di Ariana Grande per rubare le credenziali di Microsoft 365 dei malcapitati utenti, pubblicandoli poi su un feed RSS. La dinamica del phishing utilizzata in questo caso è comune a molte altre campagne di questo tipo: l’utente riceve una mail (continua)

Sfruttata la funzionalità Link sicuri di Microsoft per una campagna di phishing

Sfruttata la funzionalità Link sicuri di Microsoft per una campagna di phishing
I consigli degli esperti di Odix per proteggere la posta elettronica da attacchi indesiderati Il 24 febbraio i ricercatori del team di Odix hanno individuato una estesa campagna di phishing attuata attraverso un allegato HTML che simulava una pagina di login Microsoft.Nulla di strano fin qui, considerato che Microsoft è la piattaforma maggiormente utilizzata per le campagne di phishing. Analizzando attentamente il link adoperato in questa campagna, gli esperti di Odix si sono però acc (continua)