Home > Altro > Sono solo fantasmi: il nuovo film di Cristian De Sica omaggia il suo illustre padre

Sono solo fantasmi: il nuovo film di Cristian De Sica omaggia il suo illustre padre

scritto da: Arrigomo | segnala un abuso


 Il nuovo film di Christian De Sica Sono Solo Fantasmi, partendo da un originale mix tra commedia e horror, genere da noi poco frequentato che ha uno dei capostipiti nella saga di Ghostbusters,serve al regista per confrontarsi una volta per tutte con l'ingombrante figura di suo padre Vittorio. In un plot che strizza l'occhio a una commedia più leggera e meno triviale del consueto,cui il figlio Brando da quel tocco di genere ben amalgamato e con notevoli effetti speciali, De Sica è affiancato in questa storia di fantasmi da Carlo Buccirosso che interpreta un napoletano con un improbabile accento milanese e uno scombiccherato fratello di cui non conoscono l'esistenza interpretato da Gian Marco Tognazzi. La storia gioca sulla credulità e superstizione napoletana in cui i tre sì inventano acchiappa fantasmi per poter estinguere l'ipoteca che grava sul palazzo di famiglia che il padre si è giocato ai tavoli verdi,che come si sa era un vizio reale del regista Vittorio. In questa nemesi in cui Christian si trucca come il padre diventando molto somigliante, qualcosa non va per il verso giusto e le forze oscure dell'aldilà sì palesano davvero rischiando di distruggere la città. Christian dice che voleva fare un film horror comedy ispirato a Oscar Insanguinato di Vincent Price in cui due attori falliti si vendicavano dei critici che li avevano sbeffeggiati uccidendoli,ma non è riuscito ad ottenere i diritti. Nasce così questo film che ribalta le recenti pellicole sulla camorra e da una idea di una Napoli luminosa come quella del padre. Molte sono le citazioni e gli omaggi tratti dai suoi capolavori e toccherà agli spettatori riconoscerle. Curiosamente invece che il napoletano è usato il puteolano,usato a Pozzuoli, luogo classico dei misteri con le celebri solfatare. Sì tratta dunque di un curioso esperimento, talvolta riuscito,altre volte meno ma che si può vedere con diletto per una serata leggera e senza grandi pretese.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I fantasmi diventano anche gioielli


Le future sinagoghe cristiane all'insegna del timore di Dio


Cristian Comin, imprenditore montebellunese, Amministratore Delegato di Gest.A


Il blog di Cristian Comin, Presidente di Gest.A, su Wordpress


Visita il nuovo portale di Cristian Comin, imprenditore veneto alla guida di Gest.A


“Alberto Sordi segreto” - il primo libro sulla vita privata del grande attore scritto dal cugino Igor Righetti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Gli anni amari. Una coraggiosa biografia sul pioniere del movimento Lgbt Mario Mieli

A molti il nome di Mario Mieli non dirà molto, ma questo poliedrico artista fu tra i fondatori del movimento Lgbt in quegli anni 70 dove certe problematiche si affacciavano nei paesi anglosassoni ma erano totalmente sconosciute in Italia, al punto che nel congresso nazionale di sessuologia svoltosi a Sanremo, si parlava ancora di “devianza sessuale” . Seguiamo così la genesi del protagonista, figl (continua)

La mia banda suona il pop, il nuovo divertente film di Fausto Brizzi

 Sarà nelle sale dal 20 febbraio La mia banda suona il pop, il nuovo divertente film di Fausto Brizzi. La trama è basata su un concerto che una sgangherata band italiana famosa per un pezzo in testa alle classifiche negli anni 80, i Popcorn, formati da Christian de Sica, Massimo Ghini, Paolo Rossi e Angela Finocchiaro, riunita dal loro ex manager Diego Abatantuono per il complea (continua)

Odio l'estate: il nuovo film di Aldo Giovanni e Giacomo segna un ritorno alle origini per il trio comico

 Un vero ritorno ai primi grandi successi del trio comico, questo Odio l'estate, che mutuando il titolo dal celebre pezzo di Bruno Martino che fa parte della colonna sonora, ci presenta Aldo Giovanni e Giacomo in gran forma dopo le ultime deludenti prove. Partendo da un equivoco che costringe le famiglie dei tre ad una forzata convivenza in una villa affittata a tutti per le vacanze estive da (continua)

Villetta con ospiti, un nuovo intrigante film sulla provincia italiana

 Uscirà nelle sale il 30 gennaio la nuova pellicola di Ivano De Matteo, già autore de Gli equilibristi, I nostri ragazzi e La vita possibile, film assolutamente personali in un panorama come quello italiano che non brilla per inventiva. In questo filone di originalità si inserisce a pieno titolo Villetta con ospiti un vero e proprio kammerspiel che partendo dalla descrizi (continua)

Checco Zalone con Tolo Tolo fa ancora centro

 Destinato all'ennesimo clamoroso successo, il nuovo film di Checco Zalone, Tolo Tolo, pur con un personaggio che ricalca come nei precedenti l'italiano cialtrone dedito alla venerazione delle griffe di moda e degli status symbol perennemente alla ricerca del modo di evadere il fisco, prende inedite strade legate alla immigrazione sulle nostre coste dall'Africa attraverso il durissimo attrave (continua)