Home > Musica > Trionfo di "Tosca" e di eleganza alla Scala di Milano

Trionfo di "Tosca" e di eleganza alla Scala di Milano

scritto da: Cristinavannuzzi | segnala un abuso

Trionfo di


Trionfo di “Tosca” e di eleganza alla Scala di Milano La prima della Scala come sempre incanta ed emoziona e, come lo scorso anno, l'ovazione prima che il maestro Riccardo Chailly desse il via con l'Inno di Mameli, è stata tutta per il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Protagonista assoluta per la prima della Scala 2019 “la sobrietà e l’eleganza”: domina il nero, impera il velluto, compare il raso, rimangono contenuti gli strass e le piume, limitati a pochi dettagli. "Eleganza, solo eleganza": sembra essere questo l'imperativo che ha guidato le signore nella scelta dell'abito in una delle serate piu' importanti per la cultura ma anche per la mondanità italiana. Tra i look più eleganti spiccano quello della first lady meneghina, Chiara Bazoli, compagna del sindaco Sala con un abito a sirena e scollo a V di Armani. Presenti anche Domenico Dolce e Stefano Gabbana, quest'ultimo avvolto in una mantella nera, che hanno vestito diverse ricche clienti con i loro abiti di moda. Maria Elena Boschi in tailleur di velluto nero ha decisamente rubato la scena a signore impellicciate e fasciate in abiti da sera con il suo Armani. Tutti i flash dei fotografi sono stati per una signora vistosa che ha indossato un gran fresa trasparente con una miriade di luci, simili a quelle che si accendono a Natale. Da segnalare anche il look della coppia ultra glamour formata da Claudio Santamaria e Francesca Barra, che per la loro prima volta alla Prima della Scala, hanno sfoggiato abito scuro (lui) e vestito con cappa di tulle (lei). Tra i look più accattivanti anche quelli scelti da Elodie e Marracash, entrambi in Etro, così come Vittoria Puccini che ha indossato un soprabito vestaglia in velluto in seta blu notte e revers matelassé. Immancabile il bianco vaniglia di Carla Fracci e l’abito pantalone nero e camicia bianca sfoggiato da Patti Smith, accompagnata dalla figlia Jesse. Immancabile la partecipazione della presidente degli "Amici della Lirica", madrina dei City Angels e Vicepresidente del Conservatorio milanese, Daniela Javarone anche quest’anno si è rivolta alla Sartoria Angela Alta Moda con un abito in stile impero in mikado abbinati a un bracciale e un collier in diamanti e zafferi firmati Fulvio Maria Scavia. Tra le dame che ha vestito per questa splendida prima della Scala: l’imprenditrice Letizia Bonelli (accompagnata dal suo consorte, il critico d’arte Pasquale Lettieri), il suo abito di impareggiabile eleganza è interamente realizzato in raso di seta, di color rosso, come la passione, contornato di passamaneria con cristalli swarovski. Lettieri ha indossato uno smoking di alta sartoria veneziana di Franco Puppato. Il soprano spagnolo Saioa Hernández indossava un prezioso abito color peonia stile impero ricamato a mano con fourreau in fantasia maculata pastello e disegno floreale realizzato dallo stilista Gianni Tolentino.

ciltura | lirica | la scala | opera | tosca | milano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Federico Motta Editore: la storia del melodramma nell’opera di Puccini


GIOVANNI COVA & C. DEDICA IL PANETTONE ALLE DONNE DELL’OPERA LIRICA


Concorso “Grana Padano ti invita all’Opera”


Una farmacia oncologica per la città di Arezzo


#POLIdesignWeek


IV FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI DEPURATORI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

L'Amore nel 2021 il primo romanzo di Vinicio Mascarello

L'Amore nel 2021 il primo romanzo di Vinicio Mascarello
L’amore nel 2021? Lo raccontano i protagonisti di “Alla ricerca di A” (anche in audiolibro) Il romanzo di San Valentino è tra i preferiti della community di Instagram: una storia d’amore attraverso la quale intraprendere un viaggio nelle emozioni  L’amore nel 2021? Lo raccontano i protagonisti di “Alla ricerca di A” (anche in audiolibro) Il romanzo di San Valentino è tra i preferiti della community di Instagram: una storia d’amore attraverso la quale intraprendere un viaggio nelle emozioni   San Valentino è alle porte, e niente meglio di una storia d’amore può rappresentare il mondo dei sentimenti dell’uomo contempora (continua)

La Scuola di Economia Biblica

La Scuola di Economia Biblica
La Scuola di Economia Biblica è un progetto promosso dalla Scuola di Economia Civile e dal Polo Lionello Bonfanti. È nata dal desiderio di offrire spazi di approfondimento sui libri della Bibbia attraverso nuove prospettive di lettura, curate dall’economista Luigino Bruni, che da anni pubblica i suoi commenti biblici nella terza pagina domenicale di Avvenire, raccolti da Edizioni Dehoniane in diversi libri.   Perché una Scuola di Economia Biblica Mercato, moneta, debito, profitto, ma anche merito e sacrificio: nel grande racconto biblico sono presenti la maggior parte delle categorie, anche economiche, che hanno fondato la nostra civiltà. Dentro la Bibbia si trovano letture sociologiche, economiche e politico-economiche che la Scuola sta portando alla luce, facendole dialogare con (continua)

LA MODA SOSTENIBILE

LA MODA SOSTENIBILE
Moda sostenibile: cosa significa realmente? se ne parla tantissimo ma c’è sempre più confusione. Oggi più che mai la verità attorno al tema “moda e sostenibilità” è manipolata da aziende e stakeholder il cui unico interesse continua ad essere il profitto, ai danni di milioni di persone e dell’ambiente. Anche l’educazione attorno ad un tema così sensibile è diventata puramente un business invece che un servizio. Una direzione pericolosa che esclude milioni di persone. Taking Action Abbiamo dunque sentito l’esigenza di potenziare ed amplificare i nostri progetti formativi (WRÅD Education) attraverso la creazione di SCHOOL OF WRÅD (S.O.W.), la prima piattaforma indipendente e digitale dedicata alla cultura della sostenibilità con un focus particolare su design, comunicazione e management. MODA SOSTENIBILESCHOOL OF WRÅD (S.O.W.), la prima piattaforma indipendente e digitale dedicata alla cultura della sostenibilitàModa sostenibile: cosa significa realmente? Se ne parla tantissimo ma c’è sempre più confusione, così WRÅD ha colto l’esigenza di potenziare ed amplificare i progetti formativi (WRÅD Education) attraverso la creazione di SCHOOL OF WRÅD (S.O.W.), la prima piattafo (continua)

Proposte Natalizie allo Spazio Art d'Or a Bari

Proposte Natalizie allo Spazio Art d'Or a Bari
Natale allo Spazio Art d'Or a Bari "Les petits animaux pour le FAI" la proposta natalizia di Marina Corazziari, piccole spille raffiguranti animaletti scelte in favore del FAI (Fondo Ambiente Italiano) NATALE ALLO SPAZIO ART d’OR A BARISabato 19 e domenica 20 dalle ore 11,00 alle 20,00Il primo Natale allo Spazio Art d’Or, la galleria multimediale delle eccellenze del made in Italy inaugurata a ottobre da Marina Corazziari, un progetto   innovativo che la stilista di gioielli curava da tempo,  una realtà internazionale composta da creativi a 360° nel campo dell'arte, della mo (continua)

COME GLI DEI di Vito Antonio Loprieno

COME GLI DEI di Vito Antonio Loprieno
Giovedì 17 dicembre 2020 ore 17,00 con Vito Antonio Loprieno autore di "Come gli Dei" - Radici Future Edz. per ‘L’après midi a l’Art d’Or’ in via Melo, 188 - Bari dove l'autore dialogherà con Antonio V. Gelormini, per fare un altro salto nella Storia, in questo anomalo clima natalizio, che ci vede resistere agli attacchi pandemici. “COME GLI DEI” Appuntamento per l’après midi allo Spazio Art d’OrGiovedì 17 dicembre ore 17,00  Spazio Art d’Or, galleria multimediale delle eccellenze del made in Italy, vuole essere una innovativa realtà internazionale composta da creativi a 360° nel campo dell'arte, della moda e del design, un progetto fortemente innovativo per la città di Bari, che mira a creare una sinergia (continua)