Home > Musica > Trionfo di "Tosca" e di eleganza alla Scala di Milano

Trionfo di "Tosca" e di eleganza alla Scala di Milano

articolo pubblicato da: cristinavannuzzi | segnala un abuso

Trionfo di
Trionfo di “Tosca” e di eleganza alla Scala di Milano La prima della Scala come sempre incanta ed emoziona e, come lo scorso anno, l'ovazione prima che il maestro Riccardo Chailly desse il via con l'Inno di Mameli, è stata tutta per il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Protagonista assoluta per la prima della Scala 2019 “la sobrietà e l’eleganza”: domina il nero, impera il velluto, compare il raso, rimangono contenuti gli strass e le piume, limitati a pochi dettagli. "Eleganza, solo eleganza": sembra essere questo l'imperativo che ha guidato le signore nella scelta dell'abito in una delle serate piu' importanti per la cultura ma anche per la mondanità italiana. Tra i look più eleganti spiccano quello della first lady meneghina, Chiara Bazoli, compagna del sindaco Sala con un abito a sirena e scollo a V di Armani. Presenti anche Domenico Dolce e Stefano Gabbana, quest'ultimo avvolto in una mantella nera, che hanno vestito diverse ricche clienti con i loro abiti di moda. Maria Elena Boschi in tailleur di velluto nero ha decisamente rubato la scena a signore impellicciate e fasciate in abiti da sera con il suo Armani. Tutti i flash dei fotografi sono stati per una signora vistosa che ha indossato un gran fresa trasparente con una miriade di luci, simili a quelle che si accendono a Natale. Da segnalare anche il look della coppia ultra glamour formata da Claudio Santamaria e Francesca Barra, che per la loro prima volta alla Prima della Scala, hanno sfoggiato abito scuro (lui) e vestito con cappa di tulle (lei). Tra i look più accattivanti anche quelli scelti da Elodie e Marracash, entrambi in Etro, così come Vittoria Puccini che ha indossato un soprabito vestaglia in velluto in seta blu notte e revers matelassé. Immancabile il bianco vaniglia di Carla Fracci e l’abito pantalone nero e camicia bianca sfoggiato da Patti Smith, accompagnata dalla figlia Jesse. Immancabile la partecipazione della presidente degli "Amici della Lirica", madrina dei City Angels e Vicepresidente del Conservatorio milanese, Daniela Javarone anche quest’anno si è rivolta alla Sartoria Angela Alta Moda con un abito in stile impero in mikado abbinati a un bracciale e un collier in diamanti e zafferi firmati Fulvio Maria Scavia. Tra le dame che ha vestito per questa splendida prima della Scala: l’imprenditrice Letizia Bonelli (accompagnata dal suo consorte, il critico d’arte Pasquale Lettieri), il suo abito di impareggiabile eleganza è interamente realizzato in raso di seta, di color rosso, come la passione, contornato di passamaneria con cristalli swarovski. Lettieri ha indossato uno smoking di alta sartoria veneziana di Franco Puppato. Il soprano spagnolo Saioa Hernández indossava un prezioso abito color peonia stile impero ricamato a mano con fourreau in fantasia maculata pastello e disegno floreale realizzato dallo stilista Gianni Tolentino.

ciltura | lirica | la scala | opera | tosca | milano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Concorso “Grana Padano ti invita all’Opera”


Una farmacia oncologica per la città di Arezzo


25 e 26 maggio 2013: L'Accademia Teatro alla Scala nella cornice del cantiere della Villa Reale di Monza: l'arte incontra il restauro


Giacomo Puccini


#POLIdesignWeek


Max Nardari diviso tra cinema e Festival: da domani al timone del Sabaudia Studios e dal 18 luglio al cinema con Di Tutti i colori


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SanRemo 2020 presentato al Meeting del Mare a Milano

SanRemo 2020 presentato al Meeting del Mare a Milano
SANREMO 2020 “Meeting del Mare” presenta SanRemo 2020 al Fifty Five a Milano 27 gennaio ore 19/30 SANREMO 2020 si presenta in anteprima con una serata/spettacolo spumeggiante al mitico Fifty Five 55 a Milano, situato in Via Piero della Francesca 55, ricavato da un ex deposito ferroviario, per una serata dove saranno abbinate forme d’arte, espresse con la musica, moda, cinema, cucina, glamour. (continua)

A Pitti Immagine 2020 il Salon of Excellence di Degorsi&Partner

A Pitti Immagine 2020  il Salon of Excellence di Degorsi&Partner
A FIRENZE LA FUCINA DELLA CREATIVITA’ Pitti Immagine edizione ‘97 A Pitti Immagine Uomo , edizione ’97, la mostra si trasforma in una straordinaria passerella dei talenti internazionali, 1.200 marchi provenienti da tutto il mondo per una continua scoperta, tra abiti tech, impulsi green e forme innovative grazie a venti nuovi arrivati da tutto il mondo capaci di dare un tocco di novità alla ker (continua)

Tendenze Moda a Pitti Immagine edizione '97 con Faggioli Atelier

Tendenze Moda a Pitti Immagine edizione '97 con  Faggioli Atelier
LE NUOVE TENDENZE MODA 2020 ATELIER FAGGIOLI A PITTI UOMO ‘97 Dal mondo delle griffe, da quello che si è potuto vedere al Pitti Immagine Uomo 2020, arriva un importante segnale, anche la figura maschile è entrata prepotentemente come consumatore nel mondo della borsa di pelle, consumiamo meno ma meglio, educhiamo il consumatore, spingendo sulla cultura del prodotto, in termini di qualità e p (continua)

FESTE DI NATALE CON LE TSHIRT DI SIMONA SCALABRINI

FESTE DI NATALE CON LE TSHIRT DI SIMONA SCALABRINI
Feste di Natale da sogno con le: “T-Shirt Doppia Esse” Durante le feste di Natale tra il fascino della buona tavola e le solite abitudini, c’è la voglia irrefrenabile di fare shopping. Tra i tanti “Temporary Store” attivi in tutta Italia, colmi di sorprese e novità, alcuni di loro, risultano molto particolari ed esclusivi come quello di “Doppia Esse T- Shirt”, in pieno centro a Reggio Emilia (continua)

IL CANTO DI NATALE

IL CANTO DI  NATALE
Il senso autentico del Natale In Italia siamo consapevoli che le nostre feste sono un ottimo strumento didattico con obiettivi formativi che espongono gli studenti alla conoscenza del nostro patrimonio culturale, festeggiamenti fanno conoscere le tradizioni italiane e aiutano gli studenti a riflettere sulle differenze/similarità tra la cultura italiana e quella straniera, a migliorare le compe (continua)