Home > Arte e restauro > La pittura senza confini di Davide Romanò

La pittura senza confini di Davide Romanò

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

La pittura senza confini di Davide Romanò


Il poliedrico artista Davide Romanò è senza dubbio una figura di calibro nell'attuale panorama artistico contemporaneo e merita una giusta considerazione di interesse. In lui si riuniscono e si rispecchiano il talento innato e la voglia di sperimentare, come una sfida entusiasmante e avvincente, per andare sempre oltre e al di là del già visto e del già rappresentato. In lui alberga un forte senso di determinazione a procedere in un cammino alternativo, privo e scevro di inutili e sterili conformismi di facciata, scegliendo volutamente e consapevolmente strade alternative e non ancora battute, per ottenere esiti sui generis e inediti. Arte da vivere e da assaporare e respirare fino in fondo, arte da celebrare e portare sempre più in alto nel livello di percezione mentale e spirituale. Arte che trasmette e trasporta con sé i sentimenti più nobili e ammirevoli, che bisogna tutelare e proteggere nel tempo con amorevole cura. Sono questi i valori cardine primari, che spronano Romanò nel suo ruolo di artista moderno.

La dottoressa Elena Gollini nel far emergere i tratti caratterizzanti della sua pittura ha affermato: "Davide è senza dubbio un esempio a modello di artista dallo spirito indomito, un vero e proprio gladiatore dell'arte, dall'indole sensibile e al contempo intrepida, dal cuore passionale e al contempo fiero e orgoglioso del proprio operato. Per lui fare arte significa proiettarsi verso un impulso che trasforma e stravolge in totus il modo di pensare e agire. Il colore e la materia pittorica diventano dei ponti di trait d'union per diffondere ed espandere con sferzante pulsione una coinvolgente forza vitale, che racchiude tutta l'essenza dell'essere e dell'esistere. Chi come Davide procede cum grano salis compie sempre scelte oculate e ponderate, senza mai osare oltre e troppo, riuscendo comunque a risultare trasversale e affrancato dalle imposizioni accademiche, accostando le sue narrazioni pittoriche a intriganti romanzi di avventura, dove lui da grande ed esperto avventuriero dell'arte ci scorta e ci accompagna tenendoci per mano, per affrontare insieme tutte le sorprendenti e straordinarie emozioni che si prospettano dinanzi e superare insieme la barriera del visibile".

"L'essenziale è invisibile agli occhi" (Il piccolo principe - Antoine de Saint-Exupery).


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/2020/03/27/la-pittura-senza-confini-davide-romano/


Davide romanò | romanò | artista | artisti | italiano | italia | pittore | pittura | quadri | arte | quadro | opera | opere | cantù | como | lombardia | elena gollini | gollini | art | artist | blog | art blog | news | news arte |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Luc Vancheri: la pubblicazione italiana del saggio francese “Cinema e Pittura”


DAVIDE BUZZI “NON ASCOLTARE IN CASO D'INCENDIO” È IL PRIMO EPISODIO DELLA TRILOGIA DISCOGRAFICA DEL CANTAUTORE SVIZZERO ITALIANO


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Esce il nuovo video di Davide Di Rosolini


Il Sogno Verde sbarca a Napoli, 30 artisti nel rapporto uomo-natura tra due esclusive location


In libreria “Cinema e Pittura: condivisioni, presenze, contaminazioni” di Luc Vancheri edito da Negretto Editore


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Daniel Mannini: arte pittorica di guizzante apertura mentale

Daniel Mannini: arte pittorica di guizzante apertura mentale
 “La potente espressività artistica dell'arte pittorica di Daniel Mannini è la sintesi allusiva dell'immagine di un bambino dalla fanciullesca felicità e dalla vivace fantasia, che con stupore e sorpresa si sofferma ad ammirare estasiato e incantato la realtà circostante profondendosi in suggestive emozioni di trasporto. Ciò non significa ovviamente, che la pittura di Daniel abbia delle (continua)

Daniel Mannini: dipingere per descrivere il mondo

Daniel Mannini: dipingere per descrivere il mondo
 All'interno del panorama pittorico attuale le espressioni stilistiche sono molteplici e si manifestano con linguaggi e registri comunicativi differenziati e molto eterogenei, che palesano le differenze di pensiero e di valutazione, gli ideali e i valori cardine di riferimento, le prospettive che rimandano a contenuti passati, presenti, futuri e futuribili e offrono degli spunti di rifl (continua)

Davide Quaglietta: una pittura di intensa proiezione umana

Davide Quaglietta: una pittura di intensa proiezione umana
Cimentarsi nell'arte pittorica ai giorni nostri consente certamente delle prerogative e delle opportunità, che si snodano su più ambiti applicativi e diventano estendibili e orientabili con grande dinamismo di vedute e di prospettive. L'importante è comunque sempre tenere ben saldi come pilastri di fondamento prioritari, quegli ideali e quei principi, che delimitano i pensieri e i sentimenti, (continua)

Davide Quaglietta: una pittura allineata al “Cogito ergo sum” di Cartesio

Davide Quaglietta: una pittura allineata al “Cogito ergo sum” di Cartesio
 La celeberrima frase “cogito ergo sum” passata alla storia e sempre attuale proclamata dal grande maestro filosofo Cartesio è da sempre fonte di ispirazione e di riflessione anche a livello artistico e conferisce una valenza ancora più rilevante alla mimesi costitutiva genetica delle opere d'arte. Davide Quaglietta con la sua corposa e variegata produzione pittorica si pone in linea con (continua)

È online il catalogo degli artisti selezionati da Elena Gollini in onore a Dante Alighieri

È online il catalogo degli artisti selezionati da Elena Gollini in onore a Dante Alighieri
«Quest'anno ricorre un anniversario, che non va assolutamente scordato, quello dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, un maestro di eccelso talento, che ha ispirato e continua ad ispirare anche oggi pensieri e riflessioni di grande intensità. I suoi scritti, primo tra tutti la Divina Commedia possiedono delle chiavi di lettura simboliche, metaforiche, allusive, mistiche, allegoriche, (continua)