Home > Cultura > Gli effetti fisici della marijuana

Gli effetti fisici della marijuana

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

Gli effetti fisici della marijuana


La quantità di THC (la sostanza allucinogena della cannabis) nella marijuana è cresciuta costantemente negli ultimi decenni. Per una persona che è nuova all'uso di marijuana, ciò può significare un'esposizione a livelli più alti di THC con una maggiore probabilità di una reazione dannosa. Livelli più elevati di THC possono spiegare l'aumento delle visite al pronto soccorso che coinvolgono l'uso di marijuana.

La popolarità del cibo alla marijuana aumenta ulteriormente la possibilità di reazioni dannose. Il cibo viene digerito lentamente e ci vuole più tempo per produrre lo “sballo”, rispetto al fumo. Pertanto, le persone possono essere portate a consumarne di più per sentire gli effetti velocemente, causando risultati pericolosi.
Livelli più elevati di THC possono anche comportare un rischio maggiore di dipendenza se le persone si espongono regolarmente a dosi elevate.
L'uso di marijuana può avere una vasta gamma di effetti fisici:
Problemi respiratori. Il fumo di marijuana irrita i polmoni e le persone che fumano frequentemente marijuana possono avere gli stessi problemi respiratori di quelli che fumano tabacco. Questi problemi includono tosse quotidiana e catarro, malattie polmonari più frequenti e un rischio maggiore di infezioni polmonari.
Aumento della frequenza cardiaca. La marijuana aumenta la frequenza cardiaca fino a 3 ore dopo il fumo. Questo effetto può aumentare la possibilità di infarto. Le persone anziane e quelle con problemi cardiaci possono essere a rischio più elevato.
Problemi con lo sviluppo del bambino durante e dopo la gravidanza. Uno studio ha scoperto che circa il 20% delle donne in gravidanza di 24 anni e più giovani è risultato positivo alla marijuana. L'uso di marijuana durante la gravidanza è legato alla riduzione del peso alla nascita e all'aumento del rischio di problemi cerebrali e comportamentali nei bambini. Se una donna incinta usa marijuana, la droga può influenzare alcune parti in via di sviluppo del cervello del feto. I bambini esposti alla marijuana nell'utero hanno un aumentato rischio di problemi con l’attenzione, con la memoria e con la risoluzione di problemi, rispetto ai bambini non esposti. Alcune ricerche suggeriscono anche che una moderata quantità di THC viene escreta nel latte materno delle madri che allattano. Con l’uso regolare, il THC può raggiungere quantità tali nel latte materno che potrebbero influenzare il cervello in via di sviluppo del bambino. Altre ricerche recenti suggeriscono un aumento del rischio di nascite pretermine.
Nausea e vomito intensi. L'uso regolare e a lungo termine della marijuana può portare a sperimentare cicli regolari di nausea, vomito e disidratazione grave, che a volte richiedono cure mediche di emergenza.
I volontari dell’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga” pensano che informare i giovani prima che lo facciano gli spacciatori possa salvare molte vite. La Chiesa di Scientology, fin dalla sua fondazione negli anni ’50 del secolo scorso, ha subito riconosciuto che la droga e l’alcol fossero una delle principali cause della spirale discendente che sta portando il pianeta alla degradazione. 
L’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga” si propone di aiutare le scuole a fare prevenzione sull’abuso di droghe, alcool e farmaci. I volontari effettuano lezioni e conferenze ai ragazzi, e molte scuole adottano la campagna portando avanti loro stesse i programmi di prevenzione grazie ai materiali educativi dell’associazione. Tutti gli interventi dei volontari sono a titolo assolutamente gratuito, come pure la fornitura di opuscoli, manuali, video.
A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori. Tutti gli opuscoli sono consultabili anche sul sito https://it.drugfreeworld.org.
Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha spesso condannato l’uso di droga nei suoi scritti, spiegando in dettaglio quali siano gli effetti invariabilmente negativi sul corpo e sulla mente degli individui. “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione” diceva Hubbard.
 

Fonte notizia: http://it.drugfreeworld.org


Scientology | Droga | Un mondo libero dalla droga | L Ron Hubbard | cannabis | marijuana | effetti fisici |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il trinciato di canapa Skunk: le infiorescenze di marijuana light pronte per l’uso


L’USO DI MARIJUANA PORTA A GRAVI RISCHI? LA VERITA’ SULLA MARIJUANA


Non tutta la marijuana fa male: prova la nuova cannabis legale


Gli effetti della marijuana sul cervello


Gli effetti collaterali della marijuana


Marijuana, una via verso l'abuso di droghe


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Purple Drank: la coloratissima droga “fai da te” che uccise il rapper che la cantava

Purple Drank: la coloratissima droga “fai da te” che uccise il rapper che la cantava
Combinando sciroppo per la tosse con bibite e dolcetti si ottiene una droga di colore violaceo che è divetata molto popolare nonostante sia, come ogni droga, assai pericolosa. Perché andare dallo spacciatore se si può semplicemente far finta di avere la tosse e comprarla in farmacia? In alcuni sciroppi per la tosse, infatti, sono presenti sostanze stupefacenti come la codeina e altri derivati dell’oppio simili alla morfina. Se lo sciroppo viene assunto nelle quantità consigliate non ha particolari effetti stupefacenti, ma se si aumenta la dose e lo si combina la sp (continua)

Musica trap e droga

Musica trap e droga
Oscar Scali noto come “Oscaritoss Way”, “influencer” e cantante “Trap”, è stato arrestato in quanto coinvolto in giro di spaccio di droga a minorenni. Il noto “Fashion Blogger” e cantante di musica “Trap” (una variante del Rap) è stato arrestato insieme ai suoi due fratelli nell’ambito dell’inchiesta dei Carabinieri di Saronno. Il blitz dell’Arma ha portato al sequestro di marijuana, hashish e cocaina, rivelando una ben organizzata banda di spacciatori. La droga veniva spacciata anche a minorenni e in occasioni di eventi come i festival (continua)

In auto con 32kg di droga e due minorenni

In auto con 32kg di droga e due minorenni
Sembra incredibile ma un trafficante di droga trasportava 32 kg di sostanze stupefacenti (marijuana) insieme alla figlia e al suo fidanzato, entrambi minori. È del tutto evidente che chi sei dedica al traffico di droga ha completamente abbandonato la strada della responsabilità nei confronti degli altri, dato che sa benissimo di commerciare in veleno che danneggerà moltissime altre persone. Non deve quindi stupire più di tanto se l’irresponsabilità criminale si spinge al punto da coinvolgere nel traffico dei soggetti minori, in questo caso la figl (continua)

Gli Stati Uniti legalizzeranno sempre più droga nei prossimi anni

Gli Stati Uniti legalizzeranno sempre più droga nei prossimi anni
La spinta psichiatrica e mediatica per legalizzare le droghe è fortissima negli USA: dopo la marijuana, si tenta con tutti i mezzi di spacciare funghi allucinogeni e LSD come “curativi”. Lo schema per legalizzare una droga è ormai noto e ben sperimentato, funziona. Un tempo chi voleva legalizzare una droga affermava che era “leggera”, cioè che non faceva poi tanto male. Adesso la strategia è cambiata, si legalizzano le droghe dicendo che “fanno bene”, o che sono “curative”. Nel caso della marijuana il Colorado ha fatto da apripista: legalizzata nel 2000 per uso medico, leg (continua)

Un overdose di metadone stronca la vita di due adolescenti

Un overdose di metadone stronca la vita di due adolescenti
A Terni uno spacciatore tossicodipendente a venduto del metadone a due ragazzi di 15 e 16 anni, entrambi morti nel sonno. Il metadone è una droga sintetica che viene somministrata nei SerT (Servizi per le Tossicodipendenze) a chi è dipendente dall’eroina. Alcuni tossicodipendenti in “cura” al SerT, invece di assumere il metadone, lo rivendono sul mercato nero. Così si trasformano in spacciatori e si guadagnano un po’ di soldi per procurarsi l’eroina. Ecco che il cerchio si è chiuso: il SerT ha fallito, il drogat (continua)