Home > Arte e restauro > Il marmo dai 1000 volti: arte della natura

Il marmo dai 1000 volti: arte della natura

scritto da: Elenagolliniartblogger | segnala un abuso

Il marmo dai 1000 volti: arte della natura


Con il progetto denominato "Il marmo dai 1000 volti" di Massimo Caramia lo scenario artistico, storico e culturale si arricchisce di un importante e pregiato tassello che possiede una valenza genetica formidabile. La risonanza di questo progetto è stata suffragata e confermata ulteriormente dalla concessione del patrocinio istituzionale da parte del Comune di Pietrasanta, che ha apprezzato e approvato l'operato di Caramia e il suo costante impegno per raggiungere esiti e risultati ottimali. La dottoressa Elena Gollini, che supporta Caramia nella promozione e nella divulgazione mediatica ha spiegato: "Con Massimo abbiamo da subito intavolato un'empatica sinergia collaborativa. Il suo lungo percorso artistico nel mondo del marmo ha garantito un esteso e comprovante raggio d'azione. Il blocco che vanta antichissima origine medicea e appartiene alla rinomata breccia medicea di Seravezza, si presta ad essere sottoposto ad uno scandaglio a tutto tondo. Le figurazioni che appaiono dentro la consistenza del blocco sono davvero originali e inedite. È stata individuata anche l'effige dell'eccelso genio Leonardo da Vinci, che con il suo inconfondibile profilo si staglia con postura solenne e sembra voler avvalorare la meraviglia straordinaria dei poteri e delle risorse insite in questo materiale secolare, che ha conservano e custodito al suo interno un mondo incredibile, un tesoro inestimabile, un patrimonio sommerso di presenze animate. Attualmente, Massimo sta procedendo ad un certosino e dovizioso lavoro di lucidatura, per poter scorgere ancora più a fondo le immagini che si profilano e si palesano in superficie, come le note di uno spartito musicale con un ritmo misterioso e intrigante, delicato e poetico. Questo meticoloso lavoro di lucidatura serve anche per esaltarne e ravvivare le componenti cromatiche peculiari del blocco, che ha una sua intrinseca caratteristica tonale davvero intensa. Massimo protegge il blocco in modo accurato e lavora sempre osservando grande attenzione e accortezza per non danneggiare le virtuose qualità. Siamo certi che nel tempo avremo altre positive sorprese a favore di questo progetto e che altri importanti organi e enti istituzionali forniranno il loro prezioso appoggio di sostegno per perorare la giusta causa. Massimo, proprietario unico ed esclusivo del blocco, ha come sogno nel cassetto quello di dare vita a un tam tam di portata nazionale e internazionale, che metta il blocco in posizione di primo piano, non soltanto davanti agli autorevoli addetti e operatori di settore, ma all'intera opinione pubblica. Massimo considera il suo blocco un bene da condividere a livello sociale e collettivo, come una grandiosa opera d'arte che appartiene simbolicamente al mondo intero e che tutti possono ammirare. Questo desiderio di condivisione accomuna il suo operato a quello degli antichi mecenati e pigmalioni dell'arte, che attraverso le loro risorse mettevano a disposizione un enorme patrimonio artistico e ne rendevano partecipe il popolo, per consentirgli di goderne e attingere da esso stimolanti insegnamenti, alla base della conoscenza e del sapere più elevati".


Fonte notizia: http://www.elenagolliniartblogger.com/massimo-caramia/


Massimo caramia | caramia | marmo dai 1000 volti | artista | marmo | patrocinio | comune | francavilla | brindisi | carrara | pietrasanta | pietra | blocco | marmoreo | medici | mediceo | artigiano | artigiani | puglia | arte | elena gollini | gollini | italia | italiano |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Pavimento in marmo, offerte stock da Marmi Web.


“Il marmo dai 1000 volti” di Massimo Caramia: arte per l'arte


La collezione Fjällräven per la primavera/estate 2015: tecnicità e stile nei colori della natura


Elite Stone per la prima volta al Salone del Mobile 2018 con due spazi espositivi e un unico stile inconfondibile


Arredamento Contemporaneo Coreano: Constancy and Change 2018, Triennale Milano


A Monteruscello la Verace e Alta ristorazione completa Tra Punto Nave e Pizzaingrammi la napoletanità autentica con alta classe


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

È online il catalogo degli artisti selezionati da Elena Gollini in onore a Dante Alighieri

È online il catalogo degli artisti selezionati da Elena Gollini in onore a Dante Alighieri
«Quest'anno ricorre un anniversario, che non va assolutamente scordato, quello dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, un maestro di eccelso talento, che ha ispirato e continua ad ispirare anche oggi pensieri e riflessioni di grande intensità. I suoi scritti, primo tra tutti la Divina Commedia possiedono delle chiavi di lettura simboliche, metaforiche, allusive, mistiche, allegoriche, (continua)

Daniel Mannini espone in mostra online il suo “Spazialismo cromatico”

Daniel Mannini espone in mostra online il suo “Spazialismo cromatico”
«“Spazialismo cromatico” ritengo, che non potevamo trovare titolo più azzeccato e più diretto per individuare la formula pittorica con cui si cimenta Daniel Mannini selezionato per entrare nel circuito delle mostre online, da me curate, assieme ad altri artisti contemporanei, parimenti talentuosi e intraprendenti». Esordisce così la Dott.ssa Elena Gollini nel commentare l'ingresso di Mann (continua)

Pubblicato online il catalogo artisti special limited edition curato da Elena Gollini con omaggio a Dante Alighieri

Pubblicato online il catalogo artisti special limited edition curato da Elena Gollini con omaggio a Dante Alighieri
La Dott.ssa Elena Gollini ha curato la III edizione del Catalogo degli Artisti Selezionati pubblicato all'interno del suo blog www.elenagolliniartblogger.com che contiene al suo interno come plus valore aggiunto uno speciale omaggio celebrativo ad honorem al sommo Dante Alighieri nell'anniversario simbolico dei 700 anni dalla morte. Il catalogo contiene infatti degli scritti dedicati all'e (continua)

La caleidoscopica dialettica pittorica di Davide Quaglietta

La caleidoscopica dialettica pittorica di Davide Quaglietta
 “All'interno del bacino espressivo, che Davide Quaglietta ha designato come principale fonte da cui prendere spunto per le sue incalzanti evoluzioni pittoriche, si può ravvisare una prospettiva caleidoscopica a livello dialettico manifesto e non manifesto, esplicito ed implicito, palese e sotteso, emerso e sommerso, che rende la struttura compositiva ancora più corposa e sostanziosa ne (continua)

Daniel Mannini: un pensiero pittorico in evoluzione

Daniel Mannini: un pensiero pittorico in evoluzione
 “All'interno del flessuoso e camaleontico pensiero pittorico di Daniel Mannini si possono cogliere delle fasi sequenziali in costante e continua evoluzione, che corrispondono non soltanto al suo dinamismo riflessivo vivacemente reattivo e recettivo agli stimoli esterni e interni, ma anche a quello sviluppo progressivo, che dal punto di vista esistenziale gli fornisce una più solida e c (continua)