Home > Ambiente e salute > Covid-19 e Mieloma Multiplo

Covid-19 e Mieloma Multiplo

scritto da: Anice | segnala un abuso

Covid-19 e Mieloma Multiplo

La Fondazione EMN Italy Onlus di Torino, in collaborazione con European Myeloma Network International, ha avviato uno studio osservazionale nei pazienti affetti da Mieloma Multiplo e Covid-19 che coinvolgerà 7 stati Europei più il Regno Unito.


La Fondazione EMN Italy Onlus, realtà italiana d’eccellenza impegnata nella ricerca clinica e scientifica e nel supporto ai pazienti affetti da Mieloma Multiplo, in questi difficili mesi di emergenza Covid-19 ha intensificato il suo impegno verso questi soggetti più fragili e ha avviato, in collaborazione con EMN - European Myeloma Network International, un’iniziativa di raccolta dati (studio osservazionale) a livello europeo nei pazienti con mieloma che hanno contratto l’infezione da Covid-19.

Gli obiettivi di questa ricerca sono, oltre a definire come si comporta il virus Covid-19 nei pazienti con mieloma, stabilire la severità della malattia, i risvolti clinici e l’eventuale impatto della terapia antitumorale. Verranno individuati i valori di laboratorio associati alla malattia e saranno analizzate eventuali connessioni con conseguente rischio di peggioramento della situazione clinica. Saranno delineati possibili sottogruppi di pazienti in cui si è riscontrata una maggiore incidenza del virus e si valuteranno le diverse risposte cliniche. Lo studio sarà anche volto a comprendere quanto il Myeloma Frailty Score, ovvero l’indice di fragilità assegnato a ciascun paziente affetto da Mieloma Multiplo, abbia avuto un ruolo nel delineare i pazienti a maggior rischio e verrà valutato se le diverse strategie adottate dai singoli paesi abbiano in qualche modo contribuito a diversi scenari e risvolti clinici.

Lo studio coinvolgerà, infatti, 7 stati europei (Italia, Olanda, Austria, Repubblica Ceca, Belgio, Germania e Grecia) più il Regno Unito con il Prof. Gordon Cook, ematologo e docente presso l'università di Leeds nonché membro del board di EMN International, coordinatore dell’intero progetto. La Fondazione EMN Italy Onlus svolge un ruolo fondamentale in questo studio internazionale perché è proprio nella sede torinese della Fondazione che è stata realizzata la piattaforma unica per la raccolta dati e anche perché sono già due i centri attivi e pronti ad arruolare i pazienti: l’IRCCS Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia e la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. 


Fonte notizia: https://www.emnitaly.org/it-IT/home


Covid-19 e Mieloma Multiplo | Fondazione EMN Italy Onlus | studio su Covid e Mieloma Multiplo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mieloma Multiplo: premiata a Boston l'ematologa Francesca Gay


Mieloma Multiplo: corso FAD per valutare la risposta ai trattamenti


FO.NE.SA. diventa Fondazione EMN Italy Onlus


Mieloma Multiplo: online nuovo corso online di EMN Research Italy


Covid-19 e Mieloma Multiplo: corso di formazione a distanza per riscrivere i percorsi di cura


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Nasce la partnership tra Castrol e la Premier League

Nasce la partnership tra Castrol e la Premier League
La Premier League e Castrol hanno annunciato una nuova partnership a partire da gennaio 2022. Forte del successo di altre esperienze di sponsorizzazione nel mondo del calcio, come i Mondiali FIFA e gli Europei UEFA, Castrol collaborerà con la English Premier League e coinvolgerà i tifosi del Regno Unito e di altri importanti mercati di tutto il mondo, tra cui Cina, ASEAN, Medio Oriente ed Europa.Nel quadro dell’accordo, l’azienda di lubrificanti  e fluidi sponsorizzerà il programma Pr (continua)

Lynk & Co in Europa raccomanda lubrificanti Castrol

Lynk & Co in Europa raccomanda lubrificanti Castrol
L’accordo quinquennale di fornitura di lubrificanti supporta l’attenzione strategica di Lynk & Co alle soluzioni di mobilità per i clienti Lynk & Co, il marchio di mobilità globale nato come joint venture tra Geely Holding, Geely Auto Group e Volvo Car Group, ha sottoscritto un accordo quinquennale con Castrol per la fornitura di lubrificanti premium in tutti i mercati europei in cui opera.Il lubrificante Castrol EDGE Professional V 0W-20 verrà utilizzato per tutte le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria dei veicoli (continua)

Castrol: nuovo accordo di cooperazione strategica con Jaguar Land Rover

Castrol: nuovo accordo di cooperazione strategica  con Jaguar Land Rover
Castrol prosegue il rapporto di collaborazione con Jaguar Land Rover con la firma di un nuovo accordo e si riconferma sponsor del team di Formula E Jaguar Racing. Le due aziende hanno deciso di continuare a collaborare per rendere innovativo e sostenibile il trasporto privato di lusso. Sin dal 2001 Jaguar Land Rover (JLR) raccomanda esclusivamente oli motore Castrol approvati per i suoi leggendari veicoli. La firma del nuovo accordo prolunga la collaborazione tra le due aziende fino al 2026.La stretta partnership tra Castrol e JLR è focalizzata sulla fornitura di lubrificanti efficienti e tecnologicamente all’avanguardia, che ridefiniscono i limiti delle prestazioni del motore e (continua)

Vredestein: premiato da Auto Bild “Produttore di pneumatici dell’anno”

Vredestein: premiato da Auto Bild “Produttore di pneumatici dell’anno”
Apollo Tyres sale sul podio nelle categorie “All-season” e “Winter” della classifica annuale “Produttore di pneumatici dell’anno” di Auto Bild. La rivista tedesca Auto Bild, leader nel settore automobilistico, ha assegnato a Vredestein il secondo posto ex aequo nella categoria degli pneumatici invernali e il terzo posto ex aequo nella categoria all-season nella classifica annuale “Produttore di pneumatici dell’anno”.I riconoscimenti sono frutto dell’espansione delle gamme di pneumatici invernali e per tutte le stagioni di Vredestein, che (continua)

Sondaggio Castrol sull' affidabilità dell'auto

Sondaggio Castrol sull' affidabilità dell'auto
Sondaggio Castrol: oltre un terzo degli automobilisti si preoccupa che la propria auto possa essere meno affidabile dopo i lockdown Secondo una nuova ricerca nazionale commissionata da Castrol, durante la pandemia oltre tre quarti degli automobilisti (76%) hanno deciso di rimandare la manutenzione programmata del proprio veicolo. La ricerca ha inoltre rivelato che due quinti degli automobilisti (40%) temono che le proprie auto siano meno affidabili a causa dei pochi km percorsi e dei mancati controlli in officina durante i loc (continua)