Home > Cibo e Alimentazione > ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD

scritto da: Renail87 | segnala un abuso

ARTISTI DEL GUSTO, NASCE IN CAMPANIA LA SQUADRA DEL FOOD


Un progetto ambizioso nasce al Sud, in Campania, e si presenta, con autorevolezza, come un’iniziativa di cui molto probabilmente se ne avvertiva l’esigenza già da mesi, prima del difficile periodo collegato al lockdown. Nasce infatti Gruppo Artisti del Gusto, grazie ad un accentuato spirito di gruppo, ad una coesione tanto visionaria quanto forte tra una quindicina di professionisti, di varia estrazione, ma tutti impegnati da anni nel settore enogastronomico. 

Mission e caratteristiche di questa squadra, 100% made in Campania, sono ampiamente illustrate nel sito internet www.gruppoartistidelgusto.it, che è da pochissimi giorni online. 

Un team molto affiatato, costituito da un insieme di figure professionali, con competenze diverse, ma tutte indispensabili per il raggiungimento di obiettivi importanti, per il business delle aziende e per la valorizzazione dei territori. Gruppo Artisti del Gusto è tra i primi team, in Italia, specializzato nell’organizzazione di eventi di elevata qualità, di alta cucina, da realizzarsi nelle location più affascinanti e con il prezioso contributo di chef affermati. 

Know-how e creatività a disposizione delle aziende, dei ristoratori, ed una grande esperienza per costruire il progetto più efficace, a cui è sempre abbinata un’intensa attività di comunicazione. 

Ecco chi sono gli artefici del Gruppo: Giovanni De Vivo, chef e presidente onorario, Angela Merolla, manager eventi, Alberto De Rogatis, giornalista, Edda Cioffi, moderatrice, Renato Aiello, giornalista, Nunzio Giamundo, catering, Marcello Goeldlin, abiti da lavoro, Stefania Silvestro, wedding planner, Maurizio Stanco, maestro tecnico, Sandro Barrasso, fotografo, Marianna Sessa, settore eventi, Nello Gatti, beverage consultant, Salvatore Boccia, grafica e stampa, Vincenzo Sabbatino, horeca. 

Pronti ad entrare altri specialisti. 

Sono già molti, invece, i professionisti in ambito enogastronomico selezionati in tutta Italia, dagli chef ai maestri pizzaioli, ai pasticceri, ai caseari ed altri, grazie alle loro indubbie capacità professionali; ad essi si aggiungerà un altro nutrito numero di figure qualitativamente valide, perché artista del gusto si diventa esclusivamente per meriti. Simbolo del Gruppo, ben in vista sulla home del sito, è “L’Arcimboldo” un simpatico pupazzetto col cappello da chef e forchettone che, nel mondo dei social, è già familiare agli addetti ai lavori e a molti cultori del buon cibo.

food | cibo | artisti del gusto | sapori | gusto | eventi | campania | napoli | salerno | benevento | avellino | caserta |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MACERATA CAMPANIA FESTA DI SANT'ANTUONO. di Antonio Castaldo


Food Delivery Management: Arriva Deliverart, il channel manager per i ristoratori


Indiscusso successo per l'evento ospitato da IEG


- Italia, Venti anni di Presìdi Slow Food. A Brusciano il prode Vincenzo Egizio. (Scritto da Antonio Castaldo)


Italo Merolli: Vice Presidente società atletica “La Sbarra & I Grilli”


IL SONORO RITORNO DELLA FESTA DI SANT'ANTUONO A MACERATA CAMPANIA IN PROVINCIA DI CASERTA: di Antonio Castaldo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano

Un quasi amore in quarantena nel primo libro di Davide Gambardella, giornalista napoletano
È già in libreria il racconto “Storia di un (quasi) amore in quarantena”, primo libro del giornalista napoletano Davide Gambardella, edito da Graus e scritto in piena quarantena, quasi un instant book si potrebbe dire. In molti hanno parlato di amori e storie in quarantena, persino di tradimenti, eppure la narrazione di Gambardella è abbastanza insolita e si distingue bene dalle altre pub (continua)

Arte e dolci nel ricordo di Luciano De Crescenzo ai Quartieri Spagnoli di Napoli

Arte e dolci nel ricordo di Luciano De Crescenzo ai Quartieri Spagnoli di Napoli
A un anno dalla scomparsa di Luciano De Crescenzo i Quartieri Spagnoli di Napoli celebrano l’indimenticabile scrittore napoletano con un’iniziativa artistica a vico Tre Regine (angolo via De Deo): l’inaugurazione sabato 18 luglio alle 11.30 di un mural dal titolo “O pallone miez ‘e macchine”, opera di Michele Quercia e Francesca Avolio. Alla manifestazione, promossa dall’Associazione Quartier (continua)

La proposta del Maestro Pasticcere Gennaro Volpe, la zeppola di San Giuseppe dolce per la festa della Mamma

La proposta del Maestro Pasticcere Gennaro Volpe, la zeppola di San Giuseppe dolce per la festa della Mamma
La Festa della Mamma non ha un dolce simbolo, come il panettone a Natale o la colomba a Pasqua. Perciò Gennaro Volpe, pluripremiato Maestro della storica pasticceria "Volpe" ubicata ai Colli Aminei (Napoli), ha proposto la "Zeppola di San Giuseppe" - già dolce simbolo della Festa del Papà - anche come emblema dei festeggiamenti legati alla Festa della Mamma. Perchè un dolc (continua)

Sei torte dai nomi di madri famose nella cultura pop, l’idea della Pasticceria Seccia per la festa della mamma

Sei torte dai nomi di madri famose nella cultura pop, l’idea della Pasticceria Seccia per la festa della mamma
Il covid 19 avrà pure sacrificato la festa del papà e il consueto assaggio delle zeppole di San Giuseppe a marzo, ma non la festa della mamma in questa fase due appena iniziata in Italia. La tradizione vuole che la seconda domenica di maggio, mese mariano, si festeggino le mamme nel nostro paese e non può mancare perciò domenica 10 maggio una torta ad hoc, pensata per l’occasione. Seguendo se (continua)

La mimosa si fa torta, mignon e tronchetto ai Quartieri Spagnoli di Napoli con la pasticceria Seccia

La mimosa si fa torta, mignon e tronchetto ai Quartieri Spagnoli di Napoli con la pasticceria Seccia
 La vita ha sempre bisogno di dolcezza, ogni giorno si potrebbe dire. In un momento delicato come quello attuale, denso di preoccupazioni e ansie diffuse legate all’emergenza sanitaria nazionale che stiamo vivendo, non c’è niente di meglio di una fetta di torta o di una mignon per scacciare brutti pensieri e festeggiare chi amiamo nella giornata internazionale della donna.& (continua)