Home > Eventi e Fiere > 'Oncorete Sharing and innovation system’ - 26 Ottobre 2020 - ORE 15

'Oncorete Sharing and innovation system’ - 26 Ottobre 2020 - ORE 15

scritto da: Motore sanita | segnala un abuso

'Oncorete Sharing and innovation system’ - 26 Ottobre 2020 - ORE 15

Il prossimo lunedì 26 ottobre dalle ore 15 alle 18, si terrà il webinar ‘ONCORETE SHARING AND INNOVATION SYSTEM’, organizzato da MOTORE SANITÀ.


Le reti oncologiche regionali rappresentano il modello organizzativo ottimale per implementare, razionalizzare, innovare e completare la prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione fisica e psicologica dei pazienti colpiti da tumore. Progressivamente le reti regionali stanno riorganizzandosi verso un modello Hub&Spoke al fine di concentrare le patologie ove lo skill numerico rappresenta un miglioramento della qualità e dell’efficacia del servizio offerto, nonché per ottimizzare l’introduzione dell’innovazione e della sperimentazione di base, traslazionale e clinica. Tale riorganizzazione assicurerà la sostenibilità del sistema, la capillarità e allo stesso tempo la concentrazione dell’offerta, la connessione con la componente socio assistenziale e con la medicina generale. Per raggiungere tali obiettivi è necessario aumentare il livello di comunicazione tra operatori, pazienti ed istituzioni all’interno della rete utilizzando la continua evoluzione  della tecnologia nel rispetto delle norme sulla privacy. Nello stesso tempo risulta importante comunicare ai cittadini i risultati raggiunti dalle reti oncologiche al fine di aggiornarli sui progressi medici e sociali raggiunti. Inoltre mettere a fattore comune le best practices terapeutico/assistenziali. Per tale motivo nasce Oncorete, come rete nazionale delle reti oncologiche regionali al fine di implementare l’alleanza contro il cancro e favorire il raggiungimento degli obiettivi di cui sopra. 

TRA GLI ALTRI, PARTECIPANO: 

- Vincenzo Adamo, Oncologo Medico Azienda Ospedaliera “Papardo di Messina” Coordinatore Rete Oncologica Siciliana 

- Gianni Amunni, Direttore Generale Istituto per lo Studio,la Prevenzione e la Rete Oncologica (ISPRO) Regione Toscana 

- Francesco Attanasio, Politiche del Farmaco e Dispositivi Regione Toscana 

- Rossana Berardi, Direttore Clinica Oncologica UNIVPM-AOU Ospedali Riuniti di Ancona 

- Oscar Bertetto, Direttore Rete Oncologica Piemonte e Valle d’Aosta 

- Rossana Boldi, Vicepresidente XII Commissione (Affari Sociali) Camera dei Deputati 

- Fabiola Bologna, Componente XII Commissione (Affari Sociali), Camera dei Deputati 

- Michele Caporossi, Direttore Generale AOU Ospedali Riuniti di Ancona 

- Pierfranco Conte, Direttore SC Oncologia Medica 2 IRCCS Istituto Oncologico Veneto, Padova - Direttore della Scuola di Specializzazione in Oncologia Medica Dipartimento di Scienze Chirurgiche Oncologiche e Gastroenterologiche, Università di Padova, Coordinatore Rete Oncologica Veneta 

- Antonio Gaudioso, Segretario Generale Cittadinanzattiva 

- Sandro Pignata, Coordinatore Scientifico Rete Oncologica Campana, Direttore Oncologia Uro- Ginecologica, Istituto Nazionale Tumori IRCCS Fondazione “G. Pascale” Napoli, Presidente Comitato Tecnico-Scientifico ACTO Campania 

- Carmine Pinto, Direttore Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate, IRCSS Istituto in Tecnologie Avanzate e Modelli Assistenziali in Oncologia, Reggio Emilia 

- Paolo Pronzato, Coordinatore DIAR Oncoematologia Regione Liguria 

- Barbara Rebesco, Responsabile Farmaceutica e Protesica - Politiche del Farmaco, A.Li.Sa Regione Liguria 

- Franco Ripa, Responsabile Programmazione dei Servizi Sanitari e Socio-Sanitari 

- Giammarco Surico, Coordinatore Regionale Rete Oncologica Regione Puglia 

- Ugo Trama, Responsabile Farmaceutica e Protesica della Regione Campania 

- Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

MODERANO: 

- Daniele Amoruso, Giornalista Scientifico 

- Giulia Gioda, Presidente Motore Sanità 

- Alessandro Malpelo, Giornalista 

- Ettore Mautone, Giornalista 

- Claudio Zanon, Direttore Scientifico Motore Sanità

 

Per partecipare al webinar del 26 ottobre, iscriviti al seguente link: https://bit.ly/3jmq58Y

 

 

Ufficio stampa Motore Sanità 

comunicazione@motoresanita.it 

Francesca Romanin - Cell. 328 8257693 

Marco Biondi - Cell. 327 8920962


Fonte notizia: https://www.motoresanita.it/eventi/oncorete-sharing-and-innovation-system-roma-26-ottobre-2020/


webinar | oncorete | oncologia | motore sanità |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Leucemia linfatica cronica: ‘Da malattia inguaribile a sopravvivenza che supera oggi i 10 anni dalla diagnosi, grazie alle nuove scoperte, aspettativa e qualità della vita enormemente cresciuta’

Ogni anno si diagnosticano nel mondo circa 400 mila nuovi casi di leucemia. In Italia si parla di circa 1.600 nuovi casi l’anno tra gli uomini e 1.150 tra le donne Leucemia linfatica cronica: ‘Da malattia inguaribile a sopravvivenza che supera oggi i 10 anni dalla diagnosi, grazie alle nuove scoperte, aspettativa e qualità della vita enormemente cresciuta’ Padova, 27 novembre 2020 – La leucemia linfatica cronica (LLC) è una neoplasia ematologica che consistein un accumulo nel sangue, nel midollo osseo e negli organi linfatici, di linfociti B, che hanno subito unatrasformazione maligna. Rappresenta la leucemia più comune nel mondo occidentale tipica nell’anziano,con una età media alla diagnosi attorno ai 70 anni. Circa la metà di questi, presenta var (continua)

#L’ictus non resta a casa! Azzerate le prescrizioni dei nuovi anticoagulanti e accesso in ospedale più difficile per i pazienti durante la prima ondata

L’appello dei medici: «Identificare le persone a rischio e mettere in atto programmi specifici che semplifichino l’accesso alle cure». Nuove strategie: realizzare piattaforme digitali di condivisione dati tra gli stakeholder del settore e “pacchetti di screening” per i pazienti a maggior rischio 27 novembre 2020. La malattia vascolare è stata messa in un angolo durante la pandemia da Covid-19 e i pazienti hannoavuto meno possibilità di accedere ai centri di cura con una conseguente diminuzione degli accessi in ospedale. Un datoche misura quanto l’emergenza sanitaria abbia profondamente sconvolto il percorso di cura e di assistenza per i pazienticolpiti da ictus cerebrale è che nella (continua)

Carcinoma mammario metastatico: “L’importanza della diagnostica di accompagnamento per una diagnosi precoce a disposizione delle pazienti per il successo della terapia”

27 novembre 2020 - Il carcinoma mammario è la neoplasia più frequente tra le donne ed è potenzialmente mortale se non è individuata e curata per tempo. Se il tumore viene identificato in fase molto precoce la sopravvivenza a 5 anni nelle donne trattate è pari al 98%. 27 novembre 2020 - Il carcinoma mammario è la neoplasia più frequente tra le donne ed è potenzialmente mortale se non è individuatae curata per tempo. Se il tumore viene identificato in fase molto precoce la sopravvivenza a 5 anni nelle donne trattate è pari al 98%.Nel cancro metastatico purtroppo la sopravvivenza è molto minore, dipende dalle caratteristiche della paziente, dall’aggressività (continua)

Ictus: “Indispensabile prevenzione primaria dei fattori di rischio quanto tempestiva e corretta diagnosi di patologie correlate”

27 novembre 2020 – La Stroke Alliance for Europe (SAFE) ha stimato come, già nel 2017, l’impatto economico dell’ictus nell’Unione europea ammontasse a 60 miliardi di euro, con un fortissimo sbilanciamento dei costi a favore di ospedalizzazioni d’emergenza, trattamenti in acuzie e riabilitazione, e potrebbe arrivare a 86 miliardi di euro nel 2040. 27 novembre 2020 – La Stroke Alliance for Europe (SAFE) ha stimato come, già nel 2017, l’impatto economico dell’ictusnell’Unione europea ammontasse a 60 miliardi di euro, con un fortissimo sbilanciamento dei costi a favore di ospedalizzazionid’emergenza, trattamenti in acuzie e riabilitazione, e potrebbe arrivare a 86 miliardi di euro nel 2040. In Italia l’ictus è oggi laprima causa di d (continua)

ONCOLOGIA e ONCOEMATOLOGIA: “Collaborazione e comunicazione per garantire innovazione e sostenibilità al servizio del paziente”

26 novembre 2020 – L’attuale pandemia Covid-19 ha fatto comprendere come il sistema salute negli ultimi anni sia stato continuamente depauperato di mezzi e risorse, volendo mantenere il paziente al centro del sistema, tutto deve essere volto per garantirgli un beneficio in termini di salute e di vita. 26 novembre 2020 – L’attuale pandemia Covid-19 ha fatto comprendere come il sistema salute negli ultimi anni siastato continuamente depauperato di mezzi e risorse, volendo mantenere il paziente al centro del sistema, tutto deveessere volto per garantirgli un beneficio in termini di salute e di vita. Tra le innumerevoli innovazioni terapeutiche inoncologia e oncoematologia durante gli ultimi a (continua)