Home > Libri > Limbrunire, cantautore e musicista ligure, presenta il suo romanzo d'esordio: "Io, tu e le piramidi"

Limbrunire, cantautore e musicista ligure, presenta il suo romanzo d'esordio: "Io, tu e le piramidi"

scritto da: Nulla Die | segnala un abuso

Limbrunire, cantautore e musicista ligure, presenta il suo romanzo d'esordio:

Intervista a Limbrunire, musicista e cantautore, al suo esordio letterario con il romanzo "Io, tu e le piramidi", Nulla die, 2021


" Io, tu e le piramidi" è il tuo romanzo d'esordio. Perché lo definisci "primo romanzo storico/di formazione"?

 Lo definisco romanzo storico poiché le vicissitudini di alcuni protagonisti sono ambientate in un’epoca passata della quale cerco di ricostruirne, nei limiti del possibile gli usi, i costumi o semplicemente il modo di vivere.

Ho indicato anche il genere di formazione in quanto non è raro scorgere nei personaggi un’evoluzione verso la maturazione o l’età adulta evidenziandone le sensazioni, i sentimenti, i progetti dal loro concepimento alla piena o parziale realizzazione.

 

 Cosa ti aspetti dal pubblico dei lettori?

 Mi aspetto sincerità e nessuna remora. Mi piacerebbe che il lettore trovasse in un paragrafo, periodo o frase quel pezzo di sé che aveva perso o ingenuamente dimenticato.

Riuscire a emozionare o a stimolare una riflessione poi sarebbe alquanto appagante se non la massima ambizione, soprattutto considerato l’attuale contesto storico dal quale si evince una persistente propensione alla paralisi emotiva/sentimentale.

Sono pronto anche e soprattutto alle critiche che reputo di vitale importanza per una crescita interiore e di conseguenza artistica.

 

Da cantautore a narratore: facile passare da un ruolo all'altro?

 In principio non lo è stato assolutamente in quanto mi spaventava il salto “nel vuoto” dalla forma canzone nella quale mi cimento da circa vent’anni e che ha limitate spazialità narrative, alla libertà espressiva del romanzo nel quale puoi avanzare, rallentare e osservare, ripartire o indietreggiare, scoprire e muoverti con maggiore autonomia.

Metaforicamente parlando il cantautore gira in un circuito per go-kart con una Formula 1, il narratore viceversa.

Adesso poi mi rendo conto che sia stato più facile del previsto reputando il passaggio da un “ruolo” all’altro piuttosto costruttivo.

 

Ti definisci "cantautore/produttore ligure": la tua Regione, la Liguria, culla artistica per eccellenza? 

 Sono orgoglioso di essere ligure come chi ha saputo con maestria e lungimiranza esportare l’arte nel mondo elevandola a sacralità, decretandone infine l’intoccabilità eterna.

Penso alla scuola cantautorale genovese di De Andrè, Paoli, Tenco, Bindi, Lauzi, alla maschera Fantozziana di Villaggio, ai versi di Montale, ai romanzi del mio compaesano Maggiani.

Penso anche ai liguri d’adozione come Lord Byron o a Guido Cavalcanti, mentore di Dante che nel lontano XIII secolo visse in esilio proprio nella mia città di nascita, Sarzana.

Forse inconsciamente tale testimonianza ha avuto in qualche modo un ruolo determinante nel mio percorso artistico, o almeno mi piacerebbe, da romantico, lo avesse.

Limbrunire (Francesco Petacco) nasce a Sarzana (La Spezia). Cantante, musicista e produttore, vince nella categoria band il Premio Lunezia 2009 con il brano La  Giostra. Con il gruppo rock-pop Trenet produce un Ep. e l’album Non Vestiamoci, ed è finalista al Premio Inedito 2015 nella categoria testi. Nel 2016 vince il Premio Autore Controcorrente Pino Daniele e nel 2018 pubblica La Spensieratezza suo primo album solista edito da A Buzz Supreme. Durante Il Tenco Ascolta riceve il Premio Energia e Musica e arriva in finale nel contest indetto da Edizioni Curci/L’Autore Il mestiere della musica. Nel 2019 è inserito da iMusician Digital nello loro Top5 Artist mondiale. Nel 2020 pubblica Kalpa, un Ep. strumentale che promuove con un’installazione interattiva.

Io, tu e le piramidi è il suo primo romanzo.

 Amore, viaggio, musica, storia, rifiuto, perdita, erotismo, paternità, malattia, amicizia, vita bucolica: questi e altri grandi temi ricorrono fra le pagine del racconto. E ogni storia sembra il microcosmo di esperienze condivise universalmente.


Fonte notizia: http://nulladie.com/catalogo/429-limbrunire-io-tu-e-le-piramidi-9788869153150.html


Limbrunire | cantautore | produttore | Nulla die | Liguria | romanzo | musica | cultura | libri |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Irene Carlevale, In adorazione di Venere

Irene Carlevale, In adorazione di Venere
Irene Carlevale, scrittrice, fotografa, performer, regista  Esce, nella collana iCanti, la raccolta di poesie "In adorazione di Venere" di Irene Carlevale.In adorazione di Venere è una silloge poetica dedicata all’amore per sé stessi. L’amore è visto come assoluta fonte di conoscenza, la possibilità stessa del vivere.Tra figure retoriche, simbologie, ritmi la silloge ripercorre una storia fatta di immagini e silenzi naturali, visti come corrispe (continua)

La seconda genesi, avvincente romanzo di Alberto Grandi

La seconda genesi, avvincente romanzo di Alberto Grandi
Giornalista professionista, Alberto Grandi ha fondato una community di appassionati di letteratura, Penne Matte (www.pennematte.it) dove ha promosso vari concorsi letterari a tema fantastico. Dopo La cattiva addormentata, esce, per Nulla die, La seconda genesi. Ha esordito nella narrativa col fantasy mitologico L’odissea di Timoteo (Delos Digital) seguito dai romanzi di fantascienza Nubila (Prospero), Edipo Robot (Robin), dal fantasy Il killer e la sirena (Delos Digital) e dal thriller psicologico La cattiva addormentata (Nulla die). I romanzi Nulla die di Alberto Grandi.La seconda genesi è un romanzo di fantascienza a sfondo post apocalittico: si propone come una storia dai richiami biblici e con tematiche che trattano di bene e male, creazione e vita, senza per questo rinunciare al puro intrattenimento di una trama avventurosa.  La cattiva addormentata si avvicina al romanzo di indagine psicologica dai risvolt (continua)

Domenico Arezzo, Orizzonte Rosso sangue

Domenico Arezzo, Orizzonte Rosso sangue
Un romanzo avvincente nella Sicilia di fine Ottocento Un grave fatto di sangue ferisce una piccola e giovane borgata della Sicilia Orientale. In una tranquilla mattina della primavera del 1880 una giovane donna trova il corpo senza vita del marito. Sulla scena del crimine accorre quasi tutto il paese. Tra i contadini, molti dei quali analfabeti, c’è Nenè...Alcuni misteriosi omicidi e il terrore di un assassino che si aggira indisturbato tengono in os (continua)

Le nuove raccolte poetiche della collana I Canti

Le nuove raccolte poetiche della collana I Canti
Nella collana editoriale I Canti, è celebrata la poesia: nove poeti propongono le loro ultime raccolte. Stili variegati e contenuti molteplici tradotti in versi: esce una nuova edizione de I Canti, l'apprezzata collana editoriale, targata Nulla die, interamente dedicata alla poesia. Le sillogi:Francesca Baviera, il cucchiaio; in questa silloge l’autrice fa parlare un “femminile ferito” quasi con devozione e senza vergogna, come se la ferita stessa avesse una voce che vuole “darsi” al lettore senza (continua)

Alessio Martini, Salvare i naufraghi

Alessio Martini, Salvare i naufraghi
Alessio Martini è il nom de plume di uno scrittore genovese. Il suo romanzo "Salvare i naufraghi" è ambientato nel 1943, sul fronte russo. Fronte russo, 1943.Un treno armato della Regia Marina riceve l’ordine di spostarsi dalla base di Jalta al fronte del Don, ma prima che giunga a destinazione l’armata italiana ivi schierata è annientata e il treno resta fermo e senza ordini in una sperduta stazioncina.In un giorno di gennaio, il comandante del treno s’imbatte in una ragazza russa, che dice di chiamarsi Svetlana: gli ricorda che un (continua)