Home > Turismo e Vacanze > Casa della Venere in conchiglia Pompei

Casa della Venere in conchiglia Pompei

scritto da: Barbarella | segnala un abuso

La casa della Venere in conchiglia, che si trova negli scavi archeologici di Pompei. è famosa per il dipinto della Venere dai capelli ricci distesa su una conchiglia.


La casa della Venere in conchiglia, venne scoperta tra il 1933 ed il 1935. La casa ha un grande peristilio, che è in pratica il centro della domus.

Sul peristilio affacciavano vari ambienti della casa con pareti decorate in IV stile. Solo una piccola eccezione la notiamo per il grande oecus , ossia una stanza utilizzata come ambiente di ricevimento della casa romana. L’oecus, costruito ad ovest dell’atrio,è particolare perchè le pareti non hanno decorazioni. Questa assenza è dovuta al fatto che al momento dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. era stato messo in opera solo il pavimento.

La casa prende il nome, come detto sopra, dal famoso affresco della Venere in conchiglia. L’affresco si trova sulla zona di fondo della domus. La Venere adagiata in una conchiglia è nuda ricoperta di gioielli. E’ accompagnata nella sua nascita, da un amorino e un bimbo, che rappresenta, presumibilmente Marte fanciullo. La straordinarietà dell’affresco è dato dal lussureggiante giardino, che si pone come prosecuzione di quello reale del viridarium.

A sinistra si incontra un affresco che raffigura Marte, mentre sulla destra una fontana dipinta. Il giardino che incornicia tutto questo era diviso in aiuole, dove sono stati impiantati esemplari di mirto, tassi e rose galliche. Al centro si trova un vialetto centrale che ci conduce, come un tappeto rosso, all’affresco famoso nel mondo.

Vuoi visitare gli scavi di Pompei, contatta Naples and Italy e visita il loro sito, avrai le migliori guide turistiche per visitare Pompei.www.visiteguidatepompei.com

Contatti

Naples and Italy visite guidate ed eventi

via Port’Alba 30 – 80134 Napoli (centro Antico)

telefono +39 081 549 9953 – 3404230980

WhatsApp +39 3357851710

e-mail visitenapoli@gmail.com


Fonte notizia: https://www.visiteguidatepompei.com/


Pompei | Scavi di Pompei | Visite guidate Pompei | Guide turistiche Napoli | Casa Venere in conchiglia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Simone Di Matteo ed alla sua casa editrice Diamond Edizioni


Al via le selezioni per il concorso nazionale Miss Venere 2019


Presentato il disco prodotto da Satyr MB Production con melodie composte immaginando di passeggiare nella città antica di Pompei


“Cenando sotto un Cielo diverso” on the road, più di 100 chef uniti per diffondere la cultura del gusto


Luigi Liverino è già al lavoro per un autunno "sacro"... dopo un'estate "profana"


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Basilica di Santa Chiara Napoli

La Basilica di Santa Chiara Napoli
La Basilica di Santa Chiara o il monastero di Santa Chiara, è una dei più importanti complessi monastici della città di Napoli. Si trova tra via Benedetto Croce, e Piazza del Gesù, proprio nel cuore del centro antico della città di Napoli.Una visita guidata a Napoli, non può per nulla escludere questo complesso monumentale ricco di storia. Si tratta di una delle più grandi basiliche gotico angioina della città. Al suo interno ha quattro chiostri, il più grande quello maiolicato, è il più famoso al mondo. Nel compless (continua)

La basilica di San Lorenzo Maggiore Napoli

La basilica di San Lorenzo Maggiore Napoli
La basilica di San Lorenzo Maggiore è una delle chiese monumentali di Napoli, considerata tra le più antiche della città. Risalente al XII secolo, la basilica si trova proprio nel cuore del centro antico di Napoli, vicino a Via San Gregorio Armeno, più precisamente in Piazza San Gaetano. Ricca di storia e stratificazioni archeologiche, oltre la chiesa è possibile visitare il Museo dell’opera di San Lorenzo maggiore, e gli scavi archeologici dell’antico Macellum di Neapolis.La storia di San Lorenzo Maggiore inizia nel 1235 quando papa Gregorio IX concesse a Napoli la costruzione di una struttura dedicata a San Lorenzo.Proprio re Carlo I d’Angiò , partecipò alla costruzione de (continua)

Scavi archeologici di Ercolano

Scavi archeologici di Ercolano
Gli scavi archeologici di Ercolano hanno restituito e riportato alla luce i resti dell’antica città, sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Seppellita da ceneri, lapilli e fango, assieme alle antiche città di Pompei, Stabia e Oplonti, l’antica città di Ercolano venne ritrovata in maniera casuale.L’antica Ercolano venne ritrovata infatti, a seguito degli scavi per la realizzazione di un pozzo nel 1709. Le indagini archeologiche assieme ai primi scavi iniziarono nel 1738, per continuare sino al 1765. Successivamente gli scavi arche (continua)

Capri l’isola Azzurra

Capri l’isola Azzurra
Capri, l’isola azzurra dell’amore, con un paesaggio scolpito dal vento e dal mare, e dalla bellezza mozzafiato. Capri è situata all’imbocco del golfo di Napoli, a soli 5 Km. Dalla Penisola Sorrentina. L’isola era nota anticamente come l’isola delle Sirene. Ha coste calcaree e molto frastagliate, tra le quali il mare penetra creando scenari suggestivi.Nelle acque circostanti emergono grossi scogli aguzzi, detti Faraglioni. Rinomate a partire dall’ottocento per la loro bellezza sono la Grotta Azzurra e l (continua)

Teatro Grande di Pompei

Teatro Grande di Pompei
Il Teatro Grande di Pompei, è una costruzione teatrale di epoca romana. Il Teatro venne sepolto, anch’esso dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Venne ritrovato a seguito degli scavi archeologici dell’antica città di Pompei, promossi da Carlo III di Borbone. Al suo interno venivano rappresentate commedie, mimi, pantomimi e atellane.Il Teatro Grande viene ancora oggi utilizzato, per spettacoli di ogni tipo, così a testimoniare la continuità tra la città antica e quella moderna. Nelle città greche e romane, il teatro era un divertiment (continua)