Home > Libri > “Il mare d’inverno”, il nuovo libro dell’autore veronese Michele Antonelli

“Il mare d’inverno”, il nuovo libro dell’autore veronese Michele Antonelli

scritto da: NotizieLibri | segnala un abuso

“Il mare d’inverno”, il nuovo libro dell’autore veronese Michele Antonelli

Edito da Bertoni Editore, il romanzo dell’autore veronese Michele Antonelli narra di un lungo viaggio in macchina intrapreso da due ragazzi, che rappresenta il pretesto perfetto per approfondire la loro amicizia.


Tra una sosta e una disavventura, tra amori e disincanto, vivranno scontri, condivisione e momenti di autentico confronto fra due individui costretti a fare i conti con una giovinezza ormai prossima al tramonto e l'incalzare di improrogabili responsabilità adulte.

Ma un inaspettato e cruento cambio di prospettiva, a distanza di oltre dieci anni, consegna una realtà del tutto differente da quella sinora ritenuta valida.

Una verità che costringerà a riprendere in mano rapporti e situazioni che sembravano ormai aver ceduto il passo all'oblio.

Un storia condivisa dunque da due epoche lontane e ben distinte, a cui fa da comune sfondo il panorama di un ambivalente orizzonte Adriatico: placido e gravido di possibilità, ma anche crudele e spietato, nell'eterna rappresentazione del confronto tra l'uomo, le sue frustrazioni, e l'infinito.

E poi la musica.

Essa è come la colonna sonora che accompagna in un lungo viaggio che è sì fisico ma anche un moto interiore e, dunque, ancor più necessaria per dar voce alle emozioni dei protagonisti altrimenti alla disperata ricerca di un’impossibile espressione verbale.

“Quando videro alla loro sinistra il mare fare per la prima volta capolino tra una collina e qualche sparuto ciuffo di vegetazione, si zittirono di colpo, non potendo fare a meno di essere rapiti dalla maestosità di quella infinita tavola blu, apparecchiata di onde, davanti ai loro sguardi.”

L’autore è disponibile per interviste.


Fonte notizia: https://www.bertonieditore.com/shop/it/home/751-il-mare-d-inverno.html


libri | letteratura | narrativa | michele antonelli | bertoni editore |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Laura Antonelli, De Pierro attacca istituzioni e spettacolo


GULLO E GORRA COME CAMOSCI NEL PARCO. MARCIA GRAN PARADISO “SOLARE” E SPUMEGGIANTE


Aurelia Rocchi e Michele Debenedictis vincono la 24 ore di Lavello


"Sulle orme del massone. Studio ragionato e comparato sulla Massoneria" il nuovo saggio di Thomas Moreau


L’ARCANGELO MICHELE, ODINO E LA LINEA SACRA


Intervista di Alessia Mocci a Silvano Trevisani: vi presentiamo “Alda Merini tarantina”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon
Claudia è un talentuoso chef, bellissima e disturbata, che fugge dal suo passato e da quella bellezza che la perseguita come una maledizione e ha scatenato negli uomini, a cominciare dal padre, gli istinti più bassi. Il suo fragile equilibrio psichico l’ha portata, fin da ragazza, a nascondersi dentro vestiti larghi, dietro occhiali da sole, per sfuggire alle attenzioni morbose dei maschi.I suoi p (continua)

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe
Il solito vizio è un noir ambientato in una piovosa e grigia Torino degli anni settanta (febbraio del '75). Un poliziesco, o meglio un thriller, in quanto in questo romanzo non c'è alcun commissario ligio al dovere bensì sbirri corrotti; in particolare l'agente della mobile G. Benevento che dal clan dei Catanesi ha sempre preso soldi ed ottenuto favori per chiudere gli occhi sulle bische clandestine. Una descrizione minuziosa della città e del contesto storico, rende questo noir avvincente sin dalle pri (continua)

Diego Stefani è “Poeta contadino”: quando la poesia scava l’animo umano come un aratro

Diego Stefani è “Poeta contadino”: quando la poesia scava l’animo umano come un aratro
PERUGIA, 19 APRILE 2021 - È uscita la raccolta di pensieri e riflessioni di Diego Stefani nel dialetto di Combai.Dice di lui Giustina Menegazzi Barcati:“La poesia di Diego, così profonda, così coinvolgente, così capace di esser l’oggi e il passato, così essenziale, forte, virile, vigorosa, resa nel dialetto di Combai che non ha venature di abbandono, di dolcezza, ma che nella sua asprezza trasmett (continua)

“Viole e Violenze”, il nuovo libro di poesie dell’autore Riccardo Fusco

“Viole e Violenze”, il nuovo libro di poesie dell’autore Riccardo Fusco
PERUGIA, 15 APRILE 2021 - Quando già pensi che il titolo di una raccolta di poesia ti abbia intrigato, allora vuol dire che l’autore sa stanare la parte emotiva che è dentro di te e sa bene come mettere alla luce del sole tutti i tuoi pensieri. Qui Riccardo Fusco esce allo scoperto molto di più che nel suo libro di esordio e non ha timore di fermarsi su poche parole per colpire, per dire quello ch (continua)

“World Poetry Day”: rifiorire con la poesia

“World Poetry Day”: rifiorire con la poesia
Per la giornata internazionale della poesia, un incontro online per celebrarla all’insegna della condivisione e della multiculturalità anche in tempo di pandemia PERUGIA, 20 MARZO 2021 - Si terrà domani, 21 marzo 2021, la Giornata Mondiale della Poesia, “World Poetry Day”, una celebrazione istituita nel 1999 dalla Conferenza Generale UNESCO. Una giornata, quella del 21 marzo, che segna anche l’arrivo della Primavera. E quale occasione migliore per accompagnare il risveglio della natura, se non con una buona lettura?Frutto della collaborazione tra F.U.I.S. (continua)