Home > Lavoro e Formazione > Payper e il nuovo magazzino automatico

Payper e il nuovo magazzino automatico

Payper e il nuovo magazzino automatico

 Payper è un marchio che evoca libertà, voglia di esplorare il mondo. Il suo obiettivo è far vivere la passione e incarnare nei prodotti uno stile di vita, rivolgendosi a tutte quelle le generazioni che vogliono vivere con piacere la quotidianità, dal lavoro al viaggio. Payper è un marchio di abbigliamento prettamente casual, sportivo, promozionale e per il tempo libero. A fianco di questa linea, è stata parallelamente sviluppata una linea dedicata all’abbigliamento da lavoro.

 

L’azienda IndustrialWear, che ha pensato e sviluppato il brand Payper, ha optato per un investimento in logistica, implementando un magazzino automatico per colli a ripiani per 154.000 locazioni. L’esigenza di stoccaggio interessa cartoni e casse con diverse dimensioni, con profondità che vanno da 350 a 800 mm e altezze che spaziano da 220 a 420 mm, per un peso di 30 kg cadauna. Il magazzino è realizzato a 16 corsie, per 12 livelli di carico.

 

La particolarità dell’impianto sono i piani realizzati attraverso un sistema di tegole alternate vuoto-pieno al 50%, ottenendo buonissimi risultati in termini di risparmio economico e performance: risparmio sul peso proprio della struttura e diminuzione dei costi dell’impianto antincendio, dato che il sistema vuoto-pieno consente un ottimo percolamento. A completare l’impianto anche due sistemi di soppalco, per un totale di circa 600 metri quadri di superficie.

magazzino | magazzino automatico | automazione pallet |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Gruppo PAM aderisce a TC1 GDO: la piattaforma di filiera retail di TESI


Univergomma rivoluziona il proprio magazzino con Dalmine LS


Bayernland: freschezza d’eccellenza a Verona


Realizzare una casa domotica senza effettuare lavori di ristrutturazione: il Sistema radio My Home BTicino


I telefoni snom certificati per la piattaforma VoIP di BroadSoft


 

I più cliccati

Stesso autore

Digital twin: la strategia vincente per le sfide del futuro

Digital twin: la strategia vincente per le sfide del futuro
  Secondo lo studio svolto da Gartner entro il 2020 almeno la metà delle aziende svilupperà i digital twins   Quella che fino a qualche anno fa sembrava fantascienza oggi è diventata realtà: ogni giorno il numero degli oggetti connessi ad Internet aumenta sempre di più e lo sviluppo tecnologico è destinato ad avanzare.   Anche nel mondo (continua)

Il coordinatore della sicurezza nei cantieri edili: ruolo e responsabilità

Il coordinatore della sicurezza nei cantieri edili: ruolo e responsabilità
  Ogni giorno si parla di sicurezza nei cantieri edili. Ma a chi è affidata, per legge, la sua gestione? Vediamo insieme ruolo e responsabilità del coordinatore.   Per garantire la sicurezza nei cantieri e la salvaguardia della salute degli operatori, il testo Unico del Decreto Legislativo 81/2008 prevede che diverse figure professionali partecipino tutte insie (continua)

Logistica inversa: l’importanza del Food Logistics Management

Logistica inversa: l’importanza del Food Logistics Management
  Ti sei mai chiesto dove vanno a finire i prodotti alimentari non più utilizzabili? Si occupa di loro la logistica inversa, anello fondamentale della catena logistica.   Ogni giorno, miliardi di prodotti alimentari vengono ritirati dagli scaffali dei supermercati perché non più vendibili a causa della loro data di scadenza. Ti sei mai chiesto che fine fanno, e ch (continua)

Parma, al via la prima edizione del Cittadella Music Festival

Parma, al via la prima edizione del Cittadella Music Festival
Ennio Morricone, Lauryn Hill, Apparat, Digitalism. Solo leggendo in nomi si capisce fin da subito che, nonostante sia la prima edizione, il Cittadella Music Festival si candida a diventare uno degli appuntamenti più importanti e seguiti dell’estate. Da giovedì 21 a sabato 23 giugno Parma ospiterà infatti una nuova manifestazione di spessore all’interno di una locat (continua)

Siemens sceglie la stampa 3D Stratasys per personalizzare la sua produzione

Siemens sceglie la stampa 3D Stratasys per personalizzare la sua produzione
Tutto è partito quando la conglomerata tedesca Siemens ha registrato un aumento della domanda di pezzi unici personalizzati da parte dei clienti. Con l’obiettivo di soddisfare i propri clienti nel più breve tempo possibile (senza spendere una fortuna), l’azienda tedesca ha deciso di rivolgersi alla stampa tridimensionale. Così, grazie all’introduzione delle (continua)