Home > Cibo e Alimentazione > La sfogliata fredda di Vincenzo Ferrieri, la novità golosa dell'estate 2018 in pasticceria

La sfogliata fredda di Vincenzo Ferrieri, la novità golosa dell'estate 2018 in pasticceria

La sfogliata fredda di Vincenzo Ferrieri, la novità golosa dell'estate 2018 in pasticceria

 Vincenzo Ferrieri, patron di SfogliateLab (la “fabbrica delle sfogliatelle” ubicata a Napoli da cui partono ogni giorno migliaia di dolci destinati in tante località del mondo) ha ideato un nuovo dolce, che si candida ad essere il goloso tormentone dell’estate 2018: si tratta della “Sfogliata fredda”, una sfogliatella scomposta (gli ingredienti sono gli stessi del dolce napoletano più apprezzato al mondo) che è dotata di una forma ed una consistenza diverse, ovvero si presenta come una torta tonda (sia in formato monoporzione che in formato classico) e va consumata fredda (quindi va conservata in frigo come se fosse un gelato). 

La base di questa nuova delizia è composta da Pan di Spagna ricoperto da uno strato di ricotta aromatizzato agli agrumi; seguono uno strato si sfogliata sbriciolata, un altro strato di ricotta, i canditi e un secondo strato croccante… Dulcis in fundo, una sfogliatella classica in versione mignon culmina questo nuovo capolavoro di bontà!

La sfogliatella è nata intorno al 1600 nel monastero di Santa Rosa (tra Furore e Conca dei Marini). La leggenda narra che una suora addetta alla cucina si accorse che era avanzata un po’ di semola cotta nel latte, così vi aggiunse della frutta secca, del liquore al limone e lo zucchero e realizzò un gustoso ripieno. Preparò quindi due sfoglie di pasta per contenerlo. Infine, per conferire al dolce un aspetto caratteristico, plasmò la sfoglia dandole la forma di un cappuccio di monaca e infornò il tutto. Nacque così la Santarosa, la cui ricetta fu tenuta segreta fino all’’800 quando una suora la rivelò al suo amante pasticciere.

Ricalcare la tradizione culinaria della sfogliatella e, attraverso la sua rivisitazione, catalizzare l’attenzione dei più giovani sui prodotti tipici della gastronomia campana e dissuaderli, dunque, dal consumo di junk food”, queste le due intenzioni che animano il piglio creativo di Vincenzo Ferrieri.

 

Video tutorial della Sfogliata fredda (linkabile): https://www.youtube.com/watch?v=9r1_gkaW6Uk

cibo | food | pasticceria | napoli |



Commenta l'articolo

 
 

Ieri...

Stesso autore

Opera Pizzeria 2.0 porta a tavola un nuovo linguaggio della pizza napoletana a Salerno

Opera Pizzeria 2.0 porta a tavola un nuovo linguaggio della pizza napoletana a Salerno
Con la stagione estiva a Salerno è arrivata la buona pizza napoletana, servita in un locale giovane e dinamico, proprio sul lungomare della città campana. Opera Pizzeria 2.0 porta a tavola un nuovo linguaggio, una seconda fase di sviluppo e diffusione, che nell’assecondare l’evoluzione non può far a meno di evocare la tradizione. E con il progetto di sperimentazi (continua)

"I Pensionati ‘periferia sociale’, dibattito venerdì 19 ottobre presso il Museo della Pace di Napoli


 Esistono periferie territoriali e periferie sociali. Così come per “zona periferica” si intende un’area disposta ai margini dell’agglomerato urbano non sufficientemente curata dagli organi politici che governano la Città e per questo spesso soggetta a disagi, analogamente la cerchia delle “periferie sociali” comprende tutte quelle persone che (continua)

“Un Mare DiVino” La kermesse enogastronomica di Atrani “Stelle Divine” sul prezioso ruolo del vino nella Dieta Mediterranea

“Un Mare DiVino” La kermesse enogastronomica di Atrani “Stelle Divine” sul prezioso ruolo del vino nella Dieta Mediterranea
Sabato 17 novembre presso la Casa della Cultura nello splendido borgo di Atrani, il più piccolo comune italiano per superficie, nell’ambito della 3a edizione di “Stelle Divine – Festival del Mediterraneo”, prenderà il via “Un Mare DiVino” . Curato dalla storica dell’arte e giornalista enogastronomica Annamaria Parlato, già promotric (continua)

Itinerari oscuri al Nilo Museum di Largo Corpo di Napoli il 18 ottobre alle 18

Itinerari oscuri al Nilo Museum di Largo Corpo di Napoli il 18 ottobre alle 18
 Si presenta il 18 ottobre, alle ore 18, nell'incantevole cornice del Nilo Museum Shop, nel cuore  di Napoli l’ultima prova letteraria di Pino De Stasio, “Notturni – Tre racconti dark”, impreziosita dalle chine di Giancarlo Savino. La bellezza di questo insolito esperimento consiste nella pluralità, nell’inspiegabile.  Non esiste un’unica (continua)

Domenica 21 ottobre Sesta Tappa per “Di Food in Tour-Itinerari per tutti i Gusti”, passeggiata slow tra natura, paesaggi incontaminati a Olevano sul Tusciano

Domenica 21 ottobre Sesta Tappa per “Di Food in Tour-Itinerari per tutti i Gusti”, passeggiata slow tra natura, paesaggi incontaminati a Olevano sul Tusciano
 A piccoli passi e in maniera lenta e sostenibile il progetto “Di Food in Tour”, cresciuto a vista d’occhio, domenica 21 ottobre per la sesta volta soddisferà la curiosità e la golosità di tanti salernitani e non che andranno alla scoperta di Olevano sul Tusciano, caratteristico comune dei Picentini. La squadra al femminile composta dalla Dott. (continua)