Home > Spettacoli e TV > Un palcoscenico di valigie per Marco Predieri e Francesca Nunzi

Un palcoscenico di valigie per Marco Predieri e Francesca Nunzi

scritto da: RediDo | segnala un abuso

Un palcoscenico di valigie per Marco Predieri e Francesca Nunzi

"Il Costruttore di Valigie" riparte da Firenze. Lo spettacolo scritto e interpretato da Marco Predieri con la regia e la partecipazione straordinaria di Francesca Nunzi riprende il suo viaggio dallo storico Teatro di Cestello, dove sarà in scena sabato 25 e domenica 26 settembre. Nella nuova stagione sarà poi a Roma e in altre piazze. Un racconto emozionale tra ironia, ricordi, Maestri della scena e grandi classici, con "ospiti" a sorpresa.


FIRENZE - Riparte dal Teatro di Cestello, a cui è da sempre legato, Marco Predieri, per riprendersi la scena nella nuova stagione e lo fa con il suo ultimo cavallo di battaglia "Il costruttore di valigie" un racconto teatrale costruito su ricordi e sensazioni personali, confessioni e suggestioni di vita e di carriera, arricchito dalla regia originale e dal contributo dell'amica e collega Francesca Nunzi, con la quale ha anche affrontato i lunghi mesi del lockdown, giocando a distanza (ognuno dal proprio appartamento) nella serie web "Area 51 - Mutanti Teatrali". "E' stato un periodo che ha segnato tutti noi", spiega Predieri, raggiunto al telefono, parlandoci di come è nato lo spettacolo, "ma chi fa questo mestiere si è trovato improvvisamente a dover riflettere soprattutto sul proprio ruolo nella comunità. Non solo abbiamo perso sul piano economico, non lavorando, aggravando situazioni di vita spesso già molto precarie, ma è venuta meno la nostra funzione civica e sociale e ancora oggi stentiamo a ritrovare un'identità, a farci riconoscere dai nostri concittadini come elementi utili, necessari, portatori di arte, di riflessione, di emozioni. Nasce quindi molto da questa profonda sensazione di sconforto il bisogno di raccontarmi e raccontare il mestiere del teatrante, che non ho scelto ma a cui per  vocazione ancestrale non sono riuscito, anche volendolo, a dire di no e purtroppo continuo a non riuscirci. Però ecco fatta questa premessa non si pensi neppure per un istante che sia uno spettacolo cupo, nostalgico o serioso, tutt'altro, rispecchia anzi molto il nostro stato di giullari, dentro possiamo vivere l'abisso, ma lo trasformiamo in  ironia, e quell'abisso scompare incontrando il pubblico, che è la nostra ragione di essere. E' un po' il principio del "ridi pagliaccio" e per chi va in scena anche un modo per risparmiare i soldi della psicanalisi. Il pubblico ride e si diverte e qualche volta penso si commuova anche, ci sono dei passaggi un po' ruffiani in tal senso". Marco non è solo in scena come detto con lui c'è anche Francesca Nunzi, che non si limita a firmare la regia, ma da vita, da sola, a tutti i personaggi che circondano l'attore, che saltano fuori dai ricordi o dalla letteratura teatrale, grandi classici come Romeo e Giulietta e Cyrano de Bergerac. "Era impossibile dovendomi raccontare non farmi aiutare da loro, che sono stati e sono compagni di viaggio ma anche cause di questo mio e nostro peregrinare tra le storie dell'essere umano, quelle che noi attori siamo condannati a raccontare e vivere sulla scena, chissà forse per esorcizzare o espiare i peccati stessi dell'umanità ... ma qui io ne approfitto anche per togliermi qualche sassolino dalla scarpa, anche per questo  penso che lo spettacolo incuriosisca, chi uscirà da teatro avrà colto sicuramente lati più nascosti di me, al di là del personaggio che spesso recito nella vita". Nelle valigie c'è tutto questo. Valigie che dal deposito bagagli del Cestello poi prenderanno altre direzioni. "Il calendario lo stiamo costruendo, devo confessare che i ritardi sono solo colpa mia, sono un insicuro e la situazione non chiara che ancora sento davanti mi frena molto nell'accettare delle proposte, però spero in un anno più sereno e so che devo riuscire anche mentalmente a rimettere in gioco, anche guardando più in là delle prossime settimane ... se poi le cose non dovessero andare come tutti speriamo vorrà dire che tornerò a rinchiudermi nell'area 51 ... ma voglio essere ottimista stavolta". Per assistere alle due repliche fiorentine si può prenotare via mail a prenotazioni@teatrocestello.it oppure inviare un messaggio WhatsApp al numero 3922669655 

Marco Predieri Francesca Nunzi Teatro |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

PL ONE-FIT Il nuovo concetto di telaio laterale a marchio GIVI


La bellissima Francesca Dellera racconta l’intenso corteggiamento da parte della star internazionale Prince


Marco Predieri: un attore spiato nell'Area 51 del web


Stella del cinema italiano, la sensuale attrice Francesca Dellera torna a raccontarsi in un’intervista


Three Dimensional Jazz Trio in concerto al Mr Songs


Three Dimensional Jazz Trio in concerto presso l'Associazione Musicale Eschilo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

PREMIO STELLE DELLO SPETTACOLO: UN'ECCELLENZA PER LA REGIONE TOSCANA

PREMIO STELLE DELLO SPETTACOLO: UN'ECCELLENZA PER LA REGIONE TOSCANA
La Regione Toscana imprime il proprio marchio sulla seconda edizione del Premio alle Stelle dello Spettacolo, che il Comune di Castelnuovo Berardenga conferisce nell'ambito di Calici di Stele. Un'eccellenza nata dall'intuito dell'imprenditrice Laura Cellerini e concretizzatasi nel genio del direttore artistico Marco Predieri (nella foto) "Una lungimirante Follia". Con queste parole il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, ha aperto la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo, che si terrà il 6  e7 agosto 2021 a Castelnuovo Berardenga, nel Chinati Senese. Si tratta di un unicum in Italia e non solo, sia perché è l'unica inizia (continua)

Mariella Nava e Margherita Fumero premiate a Castelnuovo Berardenga tra le Stelle dello Spettacolo

Mariella Nava e Margherita Fumero premiate a Castelnuovo Berardenga tra le Stelle dello Spettacolo
Tra le Stelle dello Spettacolo premiate a Castelnuovo Berardenga il 6 e 7 agosto, nell'ambito di Calici di Stelle, sono state annunciate la cantautrice Mariella Nava e l'attrice Margherita Fumero. Con loro anche Marco Simeoli e la diva del tango Donatella Aalamprese. Sarà l’evento mondane dell’estate 2021 in Toscana, pur nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio, il Premio alle Stelle dello Spettacolo che il Comune di Castelnuovo Berardenga tributa ad alcune personalità del teatro e della musica italiane, nell’ambito della manifestazione nazionale Calici di Stelle. Due giorni organizzati e promossi da Altrove Teatro e Casale Rosennano, immagina (continua)

TORNA IL PREMIO CALICI DI STELLE ALLE STELEL DELLO SPETTACOLO

TORNA IL  PREMIO CALICI DI STELLE ALLE STELEL DELLO SPETTACOLO
Tra gli eventi mondani più attesi della prossima estate torna il Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo, nel suggestivo scenario del territorio di Castelnuovo Berardenga. Confermato il direttore artistico Marco Predieri, sono state ufficializzate le date, venerdì 6 e sabato 7 agosto 2021, così come il programma generale, mentre restano ancora da svelare i big della musica, del musical e della prosa che parteciperanno e quelli che saranno premiati. L'evento vip ha intanto già innescato la corsa agli inviti. Sarà l’evento mondano più esclusivo dell’estate nel Chianti Senese, e uno dei più attesi in Toscana e non solo, la seconda edizione del Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo. Appuntamento che si rinnova nel territorio di Castelnuovo Berardenga, promosso da Altrove Teatro Festival e Casale di Rosennano in sinergia con l’amministrazione comunale. Due giorni di cui sono (continua)

Firenze: Riflettori accesi sullo storico Cestello, il Salotto teatrale più "cool" d'Italia

Firenze: Riflettori accesi sullo storico Cestello, il Salotto teatrale più
Bentornato Teatro! A Firenze tornano ad alzarsi i sipari sulle principali realtà dello spettacolo dal vivo. All’appello non poteva mancare lo storico Teatro di Cestello, piccola sala nel Quartiere di San Frediano, ma considerata ormai tra i teatri più interessanti e originali del panorama italiano, sia per la sua collocazione, in un rione che la stampa internazionale definisce tra i più alla moda del mondo, sia per la sua atmosfera famigliare, scelta da tanti artisti di fama anche internazionale negli anni come ribalta privilegiata. Quattro appuntamenti da fine maggio alla prima settimana di giugno per ripartire. Il via sabato 22 maggio con Donatella Alamprese. Poi Marco Cantini e Silvia Conti, Marco Predieri e il Cantiere Obraz. FIRENZE - Nel quartiere più cool del mondo, il rione di San Frediano, nell’Oltrarno fiorentino, tornano ad accendersi i riflettori dello storico Teatro di Cestello, sala che coniuga tradizione nobile e nuovi linguaggi, oggi tra le più attive realtà alternative nel panorama teatrale nazionale. Aderendo all’iniziativa del Comune di Firenze, “Bentornato Teatro”, fortemente voluta dall’Assessore (continua)

Marco Predieri: un attore spiato nell'Area 51 del web

Marco Predieri: un attore spiato nell'Area 51 del web
Dai palcoscenici alla ribalta virtuale. Marco Predieri, noto volto del teatro italiano, si reinventa sul web con una serie che ironizza sulla pandemia e le manie degli artisi, costretti a casa. Con lui nell'Area 51 anche la star Francesca Nunzi. L'attore racconta i prossimi progetti e le prospettive nell'era post covid. Marco Predieri dal palcoscenico al web e presto il debutto su una rete tv nazionale Dalle assi del palcoscenico al web. Anche gli artisti dello spettacolo dal vivo si sono dovuti in parte reinventare, avventurandosi in un territorio per loro non proprio congeniale, quello della realtà virtuale. Un esperimento a cui si è sottoposto anche Marco Predieri, volto noto del teatro italiano, autore, (continua)