Home > Cultura > Informazione distribuita a Padenghe sulle droghe

Informazione distribuita a Padenghe sulle droghe

scritto da: Diconoalladroga.brescia | segnala un abuso

Informazione distribuita a Padenghe sulle droghe


Portiamo l'informazione sulle droghe nella comunità

La campagna "La verità sulla droga" continua ad esercitare prevenzione portando a conoscenza i più giovani di tutto quanto possa riguardare le droghe . Tutte le occasioni sono utili per distribuire oggettiva informazione sulle droghe. Gli opuscoli utilizzati e proposti da "Mondo libero dalla droga" diffondono, in tutto il mondo, consapevolezza sulle droghe.

Alcuni volontari hanno distribuito oltre 200 libretti per le vie di Padenghe proprio per portare gli opuscoli della campagna "La Verità sulla droga" nelle famiglie. Una parte degli opuscoli era dedicata alle principali sostanze maggiormente diffuse: Alcol, Marijuana e Cocaina sostanze troppo facili da trovare.

Potrebbe questa sembrare una battagli tra spacciatori e volontari a chi riesce a conquistare un giovane per primo. I ragazzi ricevono le risposte alle loro naturali domande sulle droghe da due possibili fonti: gli spacciatori o la campagna di prevenzione. In molti casi, arrivare prima dell'amico spacciatore, ha fatto la differenza.

La campagna si avvale anche di filmati informativi e di una serie di Spot ad utilità sociale della serie "Dicevano/Mentivano" dove giovani ragazzi raccontano di aver creduto alle dicerie di qualche giovane esperto per poi concludere che questi presunti amici stavano mentendo. In questa serie c'è uno spot per ogni sostanza dove in modo semplice ed efficace si mostrano i disastri che le droghe riescono a sviluppare nelle giovani vite.

La campagna informativa a scopo di prevenzione

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.


Fonte notizia: http://www.noalladroga.it/takeaction.html


Droga | Prevenzione | Hubbard | Scientology | Marijuana | Cocaina | Hashish | Ecstasy | Sostanze | Alcool | Farmaci | legalizzazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Le droghe e la prevenzione a Padenghe


L'arma efficace è conoscere le droghe


Safety BarCamp: una giornata di formazione aperta


Safety BarCamp 2019: una nuova formazione alla sicurezza


Festival Giallo Garda rende noti i selezionati per la finale del 9 e 10 ottobre 2021


Continuiamo la Prevenzione dalla Cocaina per fermarla


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sport e Prevenzione dalle Droghe

Sport e Prevenzione dalle Droghe
USO San Bartolomeo e Mondo Libero dalla Droga si uniscono per una iniziativa dedicata ad informare i giovani calciatori sull’abuso di sostanze. Sport, che si concretizza in un Torneo di Calcio per Giovanissimi ed Allievi "Sport for Life", ed un messaggio di prevenzione dalle droghe "Cartellino Rosso per la Droga", sono gli ingredienti di una iniziativa importante e signi (continua)

La prevenzione nell'informare i giovani

La prevenzione nell'informare i giovani
Conoscenza delle droghe ai giovani I giovani non nascono sapendo tutto sulle droghe. Loro non sanno nulla a riguardo. Gli adulti spesso evitano l'argomento, un pò per paura un pò per disagio od ignoranza sulla questione. Quando i genitori o la scuola cercano di fare qualcosa spesso inculcano paura. Si spera che il terrore li terrà lontani. I volontari di "Mondo libero d (continua)

A Desenzano si informa sulla Cocaina

A Desenzano si informa sulla Cocaina
La Cocaina usata in mancanza di una sana capacità di creare. Troppo spesso i ragazzi si rivolgono alla nota sostanza bianca al solo scopo di avere una serata da sballo. Incapaci di creare semplicemente una atmosfera divertente in compagnia, rimediano con le sostanze da sballo che danneggiano la salute e creano dipendenza. I libretti distribuiti contengono informazioni di tipo storico o in (continua)

Diffusione della prevenzione a Bedizzole

Diffusione della prevenzione a Bedizzole
Meglio conoscere le droghe, piuttosto che ignorarle I vari tipi di opuscoli della serie "La Verità sulla droga" coprono un ampio elenco di sostanze utilizzate per lo "sballo". Sono raccontati i pericoli, ma contiene anche le informazioni che più interessano ai ragazzi: come appare la sostanza, come la si utilizza, gli effetti di euforia che genera ed i nomi con c (continua)

1° MOTORADUNO NAZIONALE PER DIRE NO ALLA DROGA

1° MOTORADUNO NAZIONALE PER DIRE NO ALLA DROGA
Lago d’Iseo 15 Luglio 2018 - L’Associazione dico NO alla droga ha organizzato sul Lago d’Iseo il 1° motoraduno nazionale per dire NO alla droga . Circa 100 i partecipanti provenienti da diverse parti d'Italia, oltre che da Bergamo e Brescia anche da Monza, Milano, Como, Lecco, Modena, Treviso e Crotone. L’evento aperto a tutti gli appassionati di moto, ha visto la pa (continua)