Home > Spettacoli e TV > Il ritratto di Dorian Gray

Il ritratto di Dorian Gray

scritto da: Musa produzioni | segnala un abuso

Il ritratto di Dorian Gray


Prima assoluta, venerdì 4 e sabato 5 maggio 2018, per il nuovo lavoro del regista e conduttore RAI   Pino Strabioli “Il ritratto di Dorian Gray”. In scena la compagnia Nuoveforme, realtà torinese sempre più attiva sul panorama nazionale.

Il classico di Wilde si presenta in un riadattamento teatrale fedele ma condito di ironia, che ne esalta gli aspetti più moderni e conturbanti.

Dorian Gray è un giovane uomo (interpretato da Simone Faraon) che si è appena lasciato alle spalle il decennio più decisivo dell’esistenza, quello tra i 20 e i 30 anni. E ne è uscito con qualche cicatrice, qualche capello bianco, e una gran voglia di venire a patti con il demone del tempo. Uno spettacolo elegante e  rock, spiazzante e sensuale, con uno sorprendente uso delle videoproiezioni.

Il ritratto di Dorian Gray

adattamento e drammaurgia: Simone Faraon

regia: Pino Strabioli

con: Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Lorenzo de Iacovo, Yael Sau

video: Elis Karakaci

direzione artistica: Sergio Cavallaro

INGRESSO EURO 13, RIDOTTO EURO 10

Info e prenotazioni: 

biglietteria@nuoveforme.com

329.4159802

https://www.facebook.com/events/1622096427910677/


Fonte notizia: https://www.facebook.com/events/1622096427910677/


teatro | video | digitale | letteratura | strabioli | nuoveforme |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Daniele Pacchiarotti dipinge l'iconica Roselyne Mirialachi


DORIAN GRAY: “QUASAR” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM MOONAGE MANTRA


agoda.it lancia le offerte per gli hotel di moda durante i Grandi Saldi di Singapore


GF MASTER TOUR PIÙ AVVINCENTE CHE MAI. IL 16 MARZO ALTRO CONTEST IN TECNICA LIBERA


"Una manetta sul mare": I Trilli e i Buio Pesto in concerto per la Onlus Gigi Ghirotti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Amore e Psiche | Primo studio

Amore e Psiche | Primo studio
 Il mito avventuroso e romantico di Amore e Psiche, nella sua versione narrata da Apuleio, rivive in forma di danza nell’ultimo lavoro di Sergio Cavallaro e Compagnia NuoveForme, in anteprima assoluta Giovedì 7 giugno al Teatro Murialdo di Torino. La giovane Psiche infrange il patto che la lega al suo amante divino, che le sfugge. Dovrà affrontare delle terribili prove pe (continua)

Fullin legge Fullin

Fullin legge Fullin
DOMENICA 15 APRILE ore 18.00 - Teatro Murialdo piazza Chiesa della Salute 17/d - Torino A dispetto del titolo, nessun libro sulla scena. Solo il grande comico Alessandro Fullin, che rilegge la propria vita dai primi esilaranti episodi dell’infanzia fino ai traguardi della mezza età. Un travolgente one man show,  un viaggio in cui l’essere “diversi” si trasform (continua)

Migrando - con Paola Corti e Afrolab

Migrando - con Paola Corti e Afrolab
Debutto assoluto nell'ambito della rassegna Dissimilis - il teatro delle diversità Sabato 17 febbraio 2018, ore 20.45, Teatro Murialdo (Torino) MIGRANDO L’attrice e conduttrice radiofonica Paola Corti porta in scena l’apprezzata raccolta poetica Migrando di Giulio Gasperini, dando voce a un dramma che ci riguarda da vicino. Nei versi del poeta toscano prende corpo un’u (continua)

In-Volontari. Il musical sulla diversità

In-Volontari. Il musical sulla diversità
DOMENICA 3 DICEMBRE DEBUTTA A TORINO IN-VOLONTARI, IL MUSICAL CON LA PARTECIPAZIONE DELLA CAMPIONESSA NICOLE ORLANDO! Razzismo, bullismo, omofobia, discriminazione. Tutte facce di uno stesso concetto: quello della divisione delle persone tra categorie di valore diverso, più o meno “adatte” alla società. Ma la società non dovrebbe essere l'unione di individui (continua)

Fra me e me - commedia fantascientifica

Fra me e me - commedia fantascientifica
Sabato 18 novembre ore 20.45 al teatro di Bosconero torna a grande richiesta "Fra me e me", l'esilarante commedia scritta da Simone Faraon e Corrado Trione. I drammaturghi sono due, ma lo spettacolo è uno solo: stessi personaggi, stessa situazione da sviluppare. Ognuno dei due autori ha a disposizione metà del palco, e si scrive una scena a testa, come in una partita di te (continua)