Home > Eventi e Fiere > CONCLUSA LA MOSTRA DELL' ARTISTA JACK TUAND

CONCLUSA LA MOSTRA DELL' ARTISTA JACK TUAND

articolo pubblicato da: cinenews2000 | segnala un abuso

CONCLUSA LA MOSTRA DELL' ARTISTA JACK TUAND

 Si è appena  conclusa  con grande successo di presenze e consensi di Critica , presso lo Spazio espositivo " Pilgerzentrum " di via Banco di Santo Spirito 56/57 , l'attesissima e straordinaria  prima Personale di Pittura di Jack Tuand. a Roma !

 
 
 
 
 
 La Mostra , è stata inaugurata il 25 giugno  con la cerimonia del taglio del nastro , dal Presidente del Ciac ( Centro Internazionale Artisti Contemporanei ) Giuseppe Chiovaro , dalla Direttrice dell' AGES Mara Ferloni , dal critico d' Arte Giuseppe Giannantonio , dalla Curatrice e Ufficio Stampa  Cinzia Loffredo che,  accanto all' Artista torinese Jack Tuand , ha accolto i numerosi  giornalisti ed ospiti tra cui il Criminologo Ruben De Luca , la Contessa Titti Fossati ,  l'attrice , regista e pittrice internazionale Ixie Darkon , l'attrice Roberta Sanzò , la Sociologa e Produttrice cinematografica Silvia Armeni, il famoso tenore  Sergio Panaja,  il Dott. Giuseppe Di Corato con la Sign.ra Michelina Tuand , la Dott. ssa Linda  Mhimid ,   l'Artista Marco  Billeri , i registi  Angelo Antonucci e Corrado Lannaioli ed altri  personaggi della Cultura .                    Jack Tuand ,  che  dipinge  dall'età di 17 anni , ha frequentato l'Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino ed in meno di un anno si è distinto, vincendo già dalla sua prima Mostra ufficiale, la XII Edizione della Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea di Roma presso le "Sale del Bramante" per poi proseguire con una  Mostra presso la "Scuola Grande di San Teodoro" a Venezia ed infine con la Biennale d'Arte Contemporanea di Viterbo .Ad apprezzare l'Artista per il suo grande talento  e per i livelli espressivi raggiunti nelle sue Opere ,  che infatti sembrano frutto di  decenni di esperienza ,  il Critico Giuseppe Giannantonio , così si è espresso  con un emozionante discorso introduttivo   : " La Mostra di Jack Tuand è una Mostra in blu , che prende il nome dall'Artista , che  realizza il colore da solo,  con pigmenti puri ed è costruito , inventato ,opera per opera, così come ha costruito se stesso e   la sua Arte , fondata su questo colore  a cui è giunto dopo il forte dolore  provocato  dalla tragica morte  del suo più caro amico  . Il blu   è un colore meditativo ,  con un forte impatto emotivo con cui l'Artista comunica la sua filosofia , la sua forte  ideologia pessimista che però non si rassegna , che si ribella e vuole andare oltre quelle che sono le costruzioni della Vita e della Realtà . Dal punto di vista stilistico le sue Opere hanno un forte accento surrealistico , qualcosa che va al di la della realtà pur non rinunciando ad essa ".  
Uno dei quadri che rappresenta meglio la sua ideologia  è proprio " Blu Tuand " in cui l'Artista raggiunge la massima   espressione creativa .                                   La caratteristica dell' Opera : misura  2 metri di altezza , poiché lo spettatore deve essere partecipe e testimone per interagire con essa . e suscita grande emozione  in chi la osserva  .I quadri non hanno cornice ma sono dipinti sul legno vivo per rappresentare la crudezza della realtà e creano una dimensione in cui si può spaziare leggiadri sulla sottile superficie della Vita o verso l' Abisso : dipende solo dal nostro passo . 
 Poi  Giannantonio prosegue  : "Le mani che si protendono dietro ad un velo o i volti  che vogliono uscire ma non riescono,  indicano che l'uomo è avviluppato da questa tela , è avvolto nel mistero   da cui  non riesce ad uscire e questo velo gli  impedisce di vedere la realtà .Questa visione drammatica ,raggiunge  un' interpretazione ancora più significativa se pensiamo che ci viene data da un giovane di ventitré anni che riesce a farci   meditare  sulla  superficialità    umana ,facendoci riflettere    attraverso le sue Opere " .
Pensiero comune questo anche a Mara Ferloni  : " Le  Opere di Jack Tuand  parlano di Concetti e l'Artista  non si accontenta di saper disegnare e trasmettere emozioni ma  ci invita a riflettere sul mondo violento che viviamo  .Questi quadri sono ricchi  di personalità e trasmettono una grande forza ed un grande talento nel disegno ". Ed ha concluso le sue osservazioni critiche affermando : " In tanti anni non ho mai conosciuto un giovane così professionale , preparato e drammatico dentro  , che  esprime ciò che lo coinvolge e sconvolge in questa nostra contemporaneità non certo tenera , raffigurando quello che noi vediamo fuori per poi trasmetterlo in maniera così personale ed ammantata di dolcezza.             Mi auguro ed auguro a Jack che  la sua Pittura continui a trasmettere , attraverso gli anni , messaggi forti ma che nello stesso tempo ,  nella sua Vita , accresca la positività  attraverso il colore e che si apra uno spiraglio  di luce e di  speranza . 
 Molte le prelibatezze che hanno coccolato gli ospiti durante il Vernissage e che sono interessati a seguire l'Artista per le sue prossime date  :
La crema di cioccolato dell'Azienda agricola "Papa" dal 1970 - NocciolePapa.com - di Roccarainola(Napoli) , le tavolette di cioccolato fondente e al latte con semi di canapa integrali dell' azienda "EAV HEMP Solution" di Variante di Cancelliera ( Ariccia ) 

 

ed i vini di  Mirko Capitani  delle "Cantine Capitani" di via Monterosi 113 di Trevignano Romano. 

Ufficio stampa Cinzia Loffredo 

Contatti :328.2643184-339.7865612Si è appena  conclusa  con grande successo di presenze e consensi di Critica , presso lo Spazio espositivo " Pilgerzentrum " di via Banco di Santo Spirito 56/57 , l'attesissima e straordinaria  prima Personale di Pittura di Jack Tuand. a Roma !
 
 
 
 La Mostra , è stata inaugurata il 25 giugno  con la cerimonia del taglio del nastro , dal Presidente del Ciac ( Centro Internazionale Artisti Contemporanei ) Giuseppe Chiovaro , dalla Direttrice dell' AGES Mara Ferloni , dal critico d' Arte Giuseppe Giannantonio , dalla Curatrice e Ufficio Stampa  Cinzia Loffredo che,  accanto all' Artista torinese Jack Tuand , ha accolto i numerosi  giornalisti ed ospiti tra cui il Criminologo Ruben De Luca , la Contessa Titti Fossati ,  l'attrice , regista e pittrice internazionale Ixie Darkon , l'attrice Roberta Sanzò , la Sociologa e Produttrice cinematografica Silvia Armeni, il famoso tenore  Sergio Panaja,  il Dott. Giuseppe Di Corato con la Sign.ra Michelina Tuand , la Dott. ssa Linda  Mhimid ,   l'Artista Marco  Billeri , i registi  Angelo Antonucci e Corrado Lannaioli ed altri  personaggi della Cultura .                    Jack Tuand ,  che  dipinge  dall'età di 17 anni , ha frequentato l'Accademia Albertina delle Belle Arti di Torino ed in meno di un anno si è distinto, vincendo già dalla sua prima Mostra ufficiale, la XII Edizione della Biennale Internazionale d'Arte Contemporanea di Roma presso le "Sale del Bramante" per poi proseguire con una  Mostra presso la "Scuola Grande di San Teodoro" a Venezia ed infine con la Biennale d'Arte Contemporanea di Viterbo .Ad apprezzare l'Artista per il suo grande talento  e per i livelli espressivi raggiunti nelle sue Opere ,  che infatti sembrano frutto di  decenni di esperienza ,  il Critico Giuseppe Giannantonio , così si è espresso  con un emozionante discorso introduttivo   : " La Mostra di Jack Tuand è una Mostra in blu , che prende il nome dall'Artista , che  realizza il colore da solo,  con pigmenti puri ed è costruito , inventato ,opera per opera, così come ha costruito se stesso e   la sua Arte , fondata su questo colore  a cui è giunto dopo il forte dolore  provocato  dalla tragica morte  del suo più caro amico  . Il blu   è un colore meditativo ,  con un forte impatto emotivo con cui l'Artista comunica la sua filosofia , la sua forte  ideologia pessimista che però non si rassegna , che si ribella e vuole andare oltre quelle che sono le costruzioni della Vita e della Realtà . Dal punto di vista stilistico le sue Opere hanno un forte accento surrealistico , qualcosa che va al di la della realtà pur non rinunciando ad essa ".  
Uno dei quadri che rappresenta meglio la sua ideologia  è proprio " Blu Tuand " in cui l'Artista raggiunge la massima   espressione creativa .                                   La caratteristica dell' Opera : misura  2 metri di altezza , poiché lo spettatore deve essere partecipe e testimone per interagire con essa . e suscita grande emozione  in chi la osserva  .I quadri non hanno cornice ma sono dipinti sul legno vivo per rappresentare la crudezza della realtà e creano una dimensione in cui si può spaziare leggiadri sulla sottile superficie della Vita o verso l' Abisso : dipende solo dal nostro passo . 
 Poi  Giannantonio prosegue  : "Le mani che si protendono dietro ad un velo o i volti  che vogliono uscire ma non riescono,  indicano che l'uomo è avviluppato da questa tela , è avvolto nel mistero   da cui  non riesce ad uscire e questo velo gli  impedisce di vedere la realtà .Questa visione drammatica ,raggiunge  un' interpretazione ancora più significativa se pensiamo che ci viene data da un giovane di ventitré anni che riesce a farci   meditare  sulla  superficialità    umana ,facendoci riflettere    attraverso le sue Opere " .
Pensiero comune questo anche a Mara Ferloni  : " Le  Opere di Jack Tuand  parlano di Concetti e l'Artista  non si accontenta di saper disegnare e trasmettere emozioni ma  ci invita a riflettere sul mondo violento che viviamo  .Questi quadri sono ricchi  di personalità e trasmettono una grande forza ed un grande talento nel disegno ". Ed ha concluso le sue osservazioni critiche affermando : " In tanti anni non ho mai conosciuto un giovane così professionale , preparato e drammatico dentro  , che  esprime ciò che lo coinvolge e sconvolge in questa nostra contemporaneità non certo tenera , raffigurando quello che noi vediamo fuori per poi trasmetterlo in maniera così personale ed ammantata di dolcezza.             Mi auguro ed auguro a Jack che  la sua Pittura continui a trasmettere , attraverso gli anni , messaggi forti ma che nello stesso tempo ,  nella sua Vita , accresca la positività  attraverso il colore e che si apra uno spiraglio  di luce e di  speranza . 
 Molte le prelibatezze che hanno coccolato gli ospiti durante il Vernissage e che sono interessati a seguire l'Artista per le sue prossime date  :
La crema di cioccolato dell'Azienda agricola "Papa" dal 1970 - NocciolePapa.com - di Roccarainola(Napoli) , le tavolette di cioccolato fondente e al latte con semi di canapa integrali dell' azienda "EAV HEMP Solution" di Variante di Cancelliera ( Ariccia ) 

 

ed i vini di  Mirko Capitani  delle "Cantine Capitani" di via Monterosi 113 di Trevignano Romano. 

Ufficio stampa Cinzia Loffredo 

Contatti :328.2643184-339.7865612

jack tuand |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Premio MISS CHEF® EXPO UNIVERSALE 2019

Premio MISS CHEF® EXPO UNIVERSALE 2019
 Mercoledì 19 Giugno 2019, MISS CHEF® (www.misschef.net) è la prima competizione tra alcune delle migliori Chef Donne italiane ed estere con la proposizione, tutta in rosa, dei più rinomati menù della tradizione culinaria nostrana e non, tra ieri ed oggi, valorizzando il "Made in Italy" delle eccellenze eno-gastronomiche, note ed apprezzate in tutto i (continua)

ANDREA LUPO E LA VIOLENZA SULLE DONNE A TEATRO

ANDREA LUPO E LA VIOLENZA SULLE DONNE A TEATRO
  Roma, teatro Spazio Diamante: “Lo stronzo” di Andrea Lupo. Tutto si svolge la sera del decimo anniversario di fidanzamento e di matrimonio. Una storia d’amore apparentemente perfetta nasconde invece una tragica soluzione finale. Andrea Lupo ci conduce con impeto ed incalzante ritmo in una storia di una violenza domestica fino alla fine inimmaginabile. Cosa succede se (continua)

Alessandra D’Ambrosio in SCARTI DI PARADISO al Brancaccino di Roma dal 21 al 24 febbraio 2019

Alessandra D’Ambrosio in SCARTI DI PARADISO al Brancaccino di Roma dal 21 al 24 febbraio 2019
 (A. Antonucci) Privilegio. Così la chiamava la nonna, in arte Lulù, maitresse di un bordello dei primi del ‘900. La chiamava così perché riconosceva in lei un talento straordinario per quel mestiere che si tramandavano in famiglia. Il suo destino sembrava già scritto; lo stesso della madre e della nonna. Ma proprio questa apparente ineluttabilit&agra (continua)

Educazione all'Immagine- AUDIOVISUAL FUTURE

Educazione all'Immagine- AUDIOVISUAL FUTURE
 Con questa iniziativa svoltasi dal 19 al 22 settembre 2018 a Caserta si è voluto anzitutto rendere i ragazzi protagonisti di un percorso dinamico, in cui loro stessi possano esprimere idee che poi, grazie al linguaggio cinematografico, vengono rappresentate nel film; il video, in questo modo, diviene una sintesi efficace e coinvolgente del loro pensiero. Così facendo i ragazzi, (continua)

FRANCESCA REGGIANI D.O.C. Donne d’Origine Controllata - 8/13 Gennaio alla sala Umberto di Roma

FRANCESCA REGGIANI D.O.C. Donne d’Origine Controllata - 8/13 Gennaio alla sala Umberto di Roma
(Angelo Antonucci) Un nuovo show, anzi uno dei pochi ‘oneman show al femminile’.  Francesca Reggiani, da anni, assicura comicità ed ironia.   La Reggiani vuole offrirci un manuale di sopravvivenza al caos, una bussola per orientarsi in un mondo sempre più smagnetizzato.  Non esiste più la strada sicura, il posto fisso, il porto franco, la via (continua)