Home > Eventi e Fiere > Sabato 22 al Parco Pinocchio torna Mercato Marchesa

Sabato 22 al Parco Pinocchio torna Mercato Marchesa

articolo pubblicato da: silviadecesare | segnala un abuso

Sabato 22 al Parco Pinocchio torna Mercato Marchesa

Vintage e artigianato, modernariato e oggetti di design ma anche un grande prato verde dove lasciar giocare i bambini, tra uno scivolo ed un’altalena. E poi street food, musica e un buon bicchiere di vino. Non il solito mercato. Sabato 22 settembre, dalle 10 alle 22, si ripete la magia di Mercato Marchesa al Parco Pinocchio. Una parte di quei 40mila metri quadrati di polmone verde cittadino è pronta a trasformarsi non solo nella piazza dello shopping e dello svago formato famiglia, ma ad offrirsi come una vera e propria attrazione turistica, un’esperienza da non perdere.

Per una città come Salerno, sempre più aperta alle multi etnie, desiderosa di far conoscere a chi non la vive, la sua storia, le sue bellezze, e le sue prelibatezze gastronomiche, l’happening, che strizza l’occhio ai mercati di Milano, Londra e Berlino, si offre ai suoi avventori come il luogo perfetto dove tutto questo converge.

Nel week end di San Matteo, l'atmosfera sarà resa unica dal verde del parco urbano, il suo pergolato di glicini, le palme e le fontane, uno spazio messo a disposizione da Salerno Solidale con il supporto di Mena Arcieri, e dall’assessore al commercio Dario Loffredo.

Un sabato speciale: Mercato Marchesa è un‘opportunità di aggregazione creativa per designers, collezionisti, artigiani e hobbisti e di accoglienza per un pubblico ampio e trasversale, persone di ogni età, giovani e famiglie.

Dietro le quinte la stessa squadra di sempre, un team tutto al femminile (Francesca Matera, Adriana Sannini e Monica Romei) che ha curato l'evento nei minimi dettagli perché nessuna “categoria” si senta trascurata.

«Abbiamo immaginato un luogo dove la creatività, l'innovazione, il design, l'artigianato si dessero appuntamento per mostrare il meglio di quanto hanno da offrire – spiegano le Marchesa’s girl - La nostra idea è quella di far incontrare coloro che ideano, disegnano e producono con le loro stesse abili mani e coloro che vogliono per sé qualcosa di unico per esprimere al meglio la loro personalità e la loro arte. Il nostro è un mercato “terapeutico”, che fa bene alla mente e al cuore, perché l’arte è benessere per gli occhi e per l’anima. Da qui l’idea di un contenitore salernitano dove darsi appuntamento per condividere un sabato italiano, dove recuperare anche quel rapporto diretto e sempre fertile, tra chi produce e chi compra. Nelle volte precedenti abbiamo centrato in parte il nostro obiettivo, speriamo con questo rinnovato Mercato Marchesa di cogliere nel segno».

Oltre 50 gli stand che saranno allestiti al Parco Pinocchio e che spazieranno dal vintage agli oggetti handmade ricercati e mai banali. Per i curiosi, novità e tanti stimoli, per gli esigenti, solo cose belle e luccicanti; per i palati sopraffini (o per le buone forchette) manicaretti e street food a chilometro zero; per i giovani, musica e nuove tendenze; per le famiglie, intrattenimento e benessere. E per gli affezionati due sorprese: l'angolo giochi del passato, per non dimenticare l'adrenalina del flipper e del calcetto Balilla, e l'area del mercatino dei più piccoli, dove i bambini potranno allestire la loro bancarella portando da casa piccoli oggetti fatti a mano e giochi da scambiare e condividere.

INFO UTILI Parco Pinocchio è in Piazza Montpellier a Salerno. L’ingresso, consentito dalle 10 alle 22, è gratuito. Ampia la possibilità di parcheggio, Mercato Marchesa è a due passi dal centro cittadino.

design market | salerno | mercato marchesa | parco pinocchio |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Eds WP Eventi Italian Luxury Brand nella persona di : Erno , Denise Rossi e William Vittori per il Baby Shower della figlia della Sig. Marchesa Daniela Del Secco D’Aragona


Pinocchio al Pinocchio


SUPERPOTERI DELL’ARTIGIANATO AI BAMBINI!


La Marchesa Daniela Del Secco d’Aragona Madrina d’Eccezione per il Compleanno del Coordinator Support Event & Manager William Vittori by Eds WP Eventi


DESIGN, ARTE, CIBO E BUON VINO: ECCO MERCATO MARCHESA


 

Stesso autore

VIVIAMOCILENTO: DAL 26 AL 28 APRILE LO SLOW FESTIVAL CON CRISTIANO DE ANDRE', ORNELLA VANONI E STEFANO BOLLANI

VIVIAMOCILENTO:  DAL 26 AL 28 APRILE LO SLOW FESTIVAL CON CRISTIANO DE ANDRE',  ORNELLA VANONI E STEFANO BOLLANI
 Musica d'autore, passeggiate tra storia e cultura, degustazioni, giochi all'aria aperta per bambini e ragazzi. VIVIAMOCILENTO è lo slow Festival che dal 26 al 28 aprile, grazie alla sensibilità e all'impegno del sindaco Stefano Pisani, si svolgerà nella terra che dal 1998 l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità. (continua)

Spirits a Salerno: al via la prima mini rassegna per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico

Spirits a Salerno: al via la prima mini rassegna per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico
Movida alcolificio? No grazie. Con l'obiettivo di recuperare le energie e le passioni che hanno fatto del by night un elemento trainante dello sviluppo economico territoriale, nasce Spirits, la prima mini rassegna pensata da privati per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico. Spirits si propone come format autonomo per restituire dignità culturale alla movida, far (continua)

Un paese di sana e robusta costituizione

Un paese di sana e robusta costituizione
E' questo il titolo della rappresentazione che andrà in scena mercoledì 6 marzo alle 17 nel teatro del Genovesi. Protagonisti saranno gli alunni dell’istituto comprensivo Barra/ Abbagnano, diretto da Anna Maria Grimaldi. In quattordici, guidati dalla loro tutor, la professoressa Maria Pia Corniola, daranno vita ad uno spettacolo che avrà come filo conduttore la Cost (continua)

#salviamopatrick

 #salviamopatrick
 #salviamopatrick con una raccolta fondi. E' la difficile impresa a favore di Patrick Majda, 40 anni, bolognese, gravemente malato di tumore al colon con mestastasi al fegato, la cui unica possibilità di salvezza risiede in un protocollo (anzi, tre) di una clinica a Philadelphia. Lui potrebbe avere accesso subito alle cure (lo hanno sollecitato già due volte nelle ultime tre (continua)

Nasce un libro dal laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria Smaldone di Salerno

Nasce un libro dal laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria Smaldone di Salerno
Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Libroteca hanno condotto un laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria F. Smaldone di Salerno da cui è scaturito il libro in italiano e LIS – Lingua dei Segni Italiana dal titolo Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Librot (continua)