Home > Internet > Dropshipping in Brasile: perché ora è il momento giusto per iniziare.

Dropshipping in Brasile: perché ora è il momento giusto per iniziare.

scritto da: Simonafer | segnala un abuso

Dropshipping in Brasile: perché ora è il momento giusto per iniziare.


 Nell’ultimo anno i consumatori hanno speso quasi $500 miliardi in acquisti online: il mercato dell’eCommerce sta infatti crescendo ad una velocità spaventosa, registrando profitti altissimi.

Se pensi che questo sia il massimo che il mercato delle vendite online possa raggiungere…vedrai che non è così.
Gli esperti ritengono che entro il 2021 le vendite degli eCommerce raggiungeranno i $4.5 trillioni!

Non ci stupisce che paesi come la Gran Bretagna, gli U.S. e la Corea del Sud siano i leader di questa era di acquisti online, ci sorprendono invece i numeri da record generato dal fattuarto online dei consumatori Brasiliani.

In passato molti dropshipper hanno provato ad espandere il proprio business in Brasile, spesso però i loro tentativi sono falliti a causa del servizio postale brasiliano incredibilmente lento e instabile. Adesso, grazie ad alcuni cambiamenti in politica, la situazione è cambiata parecchio, e per queste ragioni ti suggeriamo di accettare la sfida e lanciarti nel mercato del dropshipping in Brasile.

I vantaggi del Dropshipping

Nell’eCommerce il dropshipping può essere il tuo più grande alleato: infatti ti permette sia di non doverti occupare della gestione di un magazzino, sia di non dover dipendere da una logistica esterna. Ovviamente, per avere successo, devi assicurarti di scegliere i prodotti giusti e di selezionare fornitori affidabili.

Le aziende o gli imprenditori che scelgono di gestire tutto autonomamente devono occuparsi di ogni cosa: la merce in magazzino, l’affitto degli spazi per le scorte e infine la spedizione.

Scegliendo questo metodo avrai il pieno controllo del tuo business e i processi saranno molto veloci, ma il tuo portafoglio ne risentirà non poco!

Utilizzare una logistica esterna significa invece scegliere di collaborare con una società che si occuperà per te dell’evasione dei tuoi ordini: in pratica tu acquisti dei prodotti e li depositi in un magazzino altrui fino a quando non viene effettuato l’ordine. Una volta avvenuto l’ordine, questa società si occuperà di tutte le fasi, compresa la spedizione.

Questa è una soluzione, che sì ti fa risparmiare parecchio tempo, ma potrebbe diventare molto costosa, per via della merce che va pagata in anticipo, e dei servizi che devi pagare all’azienda di logistica.

Il Dropshipping ti dà il meglio di entrambi i mondi: puoi trovare online i prodotti da vendere, caricarli sul tuo sito, e poi il tuo fornitore in dropshipping penserà al resto e soprattutto potrai pagarli solo una volta ricevuto l’ordine, quindi solo una volta sicuro di aver incassato la il pagamento per la merce.

Questa è la via più conveniente e adatta alle piccole compagnie che si affacciano per la prima volta al mondo dell’eCommerce perché non solo non ha bisogno di grandi costi di startup ma perché avrai la possibilità di testare i prodotti e di aggiungerne o rimuoverne dal tuo eCommerce in qualsiasi momento.

Dropshipping in Brasile: approcciare un mercato enorme

In Brasile, il numero di consumatori che acquistano prodotti online sta crescendo a passi da gigante: nel 2013, 31.27 milioni di brasiliani hanno acquistato articoli online. L’anno scorso questo numero è aumentato di molto arrivando a 55.15 milioni di persone.

Con quasi 150 milioni di utenti, il mercato dell’eCommerce brasiliano, è al primo posto in America Latina, e al quarto posto su scala globale.

I prodotti più acquistati online dai brasiliani sono:

  •     Prodotti di Elettronica
  •     Elettrodomestici
  •     Computer
  •     Abbigliamento
  •     Cosmetici
  •     Prodotti di bellezza
  •     Prodotti per la casa
  •     Prodotti farmaceutici
  •     Prodotti per la pulizia
  •     Antinfortunistica
  •     Servizi Turistici

Le analisi ci mostrano che un terzo del fatturato è stato generato dal settore turistico e che in generale i brasiliani hanno una preferenza per i negozi che offrono sconti dedicati ai gruppi di acquisto. Quindi se ti stai chiedendo perché consigliamo di aprire un eCommerce in dropshipping in Brasile ora, continua a leggere.

Le sfide del Dropshipping in Brasile

Il Dropshipping in Brasile presenta alcune difficoltà causate dalle infrastrutture e dal governo.

Spedire in Brasile è una sfida: il suo servizio postale è incredibilmente lento, e per far sì che un pacco arrivi, nell’ipotesi in cui non venga perso, possono volerci fino a 3 mesi.

Per ovviare questo problema ci si potrebbe rivolgere ai corrieri internazionali, le cui spese però potrebbero arrivare ad annullare i tuoi margini di profitto: infatti o tu paghi in prima persona tutte le spese per il corriere oppure devi far arrivare il tuo cliente fino all’aeroporto per pagare le spese e ritirare il proprio pacco. Anche questa non sembra quindi una soluzione ragionevole.

Un altro grosso problema che potresti riscontrare è che il pacchetto venga trattenuto in dogana per un periodo che va dai 30 ai 180 giorni.
Le cause potrebbero essere:

  •     Documentazione impropria
  •     L’Anvisa – L’agenzia nazionale brasiliana di sorveglianza sanitaria, responsabile della supervisione dell’importazione di prodotti alimentari, sanitari, cosmetici e medicinali
  •     Il MAPA – Il ministero dell’Agricoltura, dell’allevamento e dell’approvvigionamento, incaricato di sorvegliare l’importazione di beni prodotti da animali e vegetali
  •     L’InMetro – L’Istituto nazionale di metrologia, e qualità industriale, che  garantisce che i prodotti importati soddisfino i requisiti stabiliti dagli standard di certificazione
  •     L’agenzia delle entrate Brasiliana
  •     Merci proibite/contrabbando

A causa di questi numerosi motivi i dropshipper evitano le spedizioni in Brasile.
Adesso però, grazie ad un  nuovo metodo chiamato sia Eub, o meglio conosciuto come ePacket, la situazione sta finalmente cambiando.

Cosa è cambiato e come mai ePacket ora sta funzionando?

Recentemente, la situazione descritta in precedenza, ha subito un grande cambiamento. A partire da settembre il governo ha aggiunto una tassa sui pacchi internazionali, e quindi tutta la posta internazionale che arriva in Brasile, sarà soggetta ad una tassa postale di R$15 (moneta brasiliana).

Questa nuova tassa è stata però un incentivo per migliorare e rendere più veloce il servizio postale: quindi dopo questa riforma il tempo medio di spedizione di un pacchetto dalla Cina al Brasile con ePacket è diventato 25 giorni.  

C’è parecchia confusione intorno al termine “e-packet” or “ePacket” e questo perchè lo stesso nome viene usato per chiamare due sistemi postali differenti: uno creato dalla USPS (poste degli stati uniti) detto anche Commercial ePacket e uno fornito dalla China Post anche detto Express ePacket.

In generale il servizio nasce in entrambi i paesi dalla necessità di offrire un servizio veloce ed ed economico per la consegna dell’enorme numero di ordini dei clienti americani provenienti dalla Cina. Entrambi i servizi sono riservati a pacchi leggeri e prodotti economici spediti dalla Cina (ad esempio per  Commercial ePacket il pacchetto non può superare i 4,4 pounds e il prodotto non può valere più di $400).

L’unica differenza tra i due servizi è che quello Americano spedisce in 36 paesi mentre quello cinese in 39 ed entrambi arrivano in Brasile con tempi inferiori alla media, grazie poi alla riforma del servizio postale Brasiliano ora i pacchi superano i controlli doganali molto più velocemente, impiegando all’incirca 20-30 giorni ed è per questo che ePacket è diventato il metodo principale per il dropshipping in Brasile.

Entra per primo nel mercato brasiliano e batti la concorrenza.

Come avrai capito, non c’è più motivo per essere diffidenti nei confronti del Dropshipping in Brasile, ma anzi sarebbe bene approfittare di questo momento di grandi cambiamenti e sviluppi per lanciarsi in questo mercato vergine.

Riorganizza il tuo business per farti conoscere anche dai clienti Brasiliani: con la giusta attenzione e il giusto impegno riuscirai a raggiungere una buona fetta di clienti in poco tempo.

Non lasciarti sfuggire questa occasione, infatti investendo ancora poco esplorato potresti trovare veramente delle grandi opportunità di profitto e ritagliarti una fetta di mercato prima dell’arrivo di tutti gli altri concorrenti.

Questa è un’occasione d’oro e per coglierla a pieno potresti necessitare aiuto: appoggiati quindi a Yakkyofy.

Noi di Yakkyofy ti offriamo un software completo, in grado di automatizzare tutti i processi quotidiani di un eCommerce in dropshipping.

Offriamo molti servizi tra cui l’importazione di prodotti, l’invio automatico degli ordini (no click requiresd) e tanto altro ancora.

spedisci facilmente tutti i tuoi ordini in Brasile attraverso l’ePacket, non solo la consegna sarà rapida ma il software invierà automaticamente sia a te che al tuo cliente il tracciamento del pacco per seguirlo in tutte le fasi della consegna.

 


Fonte notizia: http://bit.ly/2Qqk4e5


dropshipping | ecommerce |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il dropshipping è legale? Ecco la risposta


Come guadagnare online nel 2020, aprendo un’attività digitale.


Dropshipping per principianti: come avviare un’attività in dropshipping facilmente


Come aprire un negozio online in dropshipping con Shopify


Dropshipping vs Affiliate Marketing: si possono abbinare?


App di Shopify gratuite: le 6 migliori per il tuo dropshipping business.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Come guadagnare online nel 2020, aprendo un’attività digitale.

Come guadagnare online nel 2020, aprendo un’attività digitale.
You are wondering how to make money online? Easy! With minimal financial and time investment, you can start dropshipping today and make that extra income you deserve. Vorresti capire come guadagnare online nel 2020? Se vuoi una fonte di reddito aggiuntiva oppure vuoi aprire un’attività alla quale dedicarti a tempo pieno con un investimento minimo, il dropshipping è sicuramente la tua soluzione migliore. Che cos’è il dropshipping?In parole povere, il dropshipping è un tipo di attività in cui è possibile rivendere un prodotto a un cliente, con un profitto, s (continua)

Rivoluzione eCommerce: Yakkyofy raggiunge l'obiettivo massimo nella sua campagna di crowdfunding.

Rivoluzione eCommerce: Yakkyofy raggiunge l'obiettivo massimo nella sua campagna di crowdfunding.
Yakkyofy la startup barese, parte del portafoglio di LVenture Group, supera l'obiettivo massimo di raccolta su Mamacrowd e ora punta ancora più in alto. Roma 19/05/2020, dopo aver chiuso il 2019 con oltre 2,2 milioni di fatturato e aver registrato vendite per 3,8 milioni di euro nel primo quadrimestre 2020, con un incremento del +943,16% rispetto al primo quadrimestre dell’anno passato, Yakkyofy oggi raggiunge un altro traguardo: raccoglie 400k di investimenti superando in adesioni l’obiettivo massimo della sua campagna di equity crowdfunding su M (continua)

Rancilio Cube e Yakkyofy, insieme per la sicurezza dei rider di Deliveroo.

Rancilio Cube e Yakkyofy, insieme per la sicurezza dei rider di Deliveroo.
 In questo momento di crisi generalizzata, un esempio di comportamento virtuoso ci viene dato dalle aziende si uniscono all’insegna della solidarietà, della sicurezza sul lavoro e del sostegno della ripresa economica. Roma, 28 aprile 2020, Rancilio Cube family office fondato dalla famiglia Rancilio che opera dal 2013 nel panorama del Venture Capital internazionale, investendo (continua)

Una startup offre mascherine a prezzi calmierati per combattere lo sciacallaggio.

Una startup offre mascherine a prezzi calmierati per combattere lo sciacallaggio.
  In questo periodo di pandemia e crisi dell’economia mondiale, alcune startup digitali, grazie ai loro modelli di business innovativi, sono riuscite ad adattarsi rapidamente e a diventare una preziosa risorsa per il sistema Italia. Il diffondersi dell’epidemia da Coronavirus ha messo a dura prova governi, aziende e in generale il sistema economico mondiale. In questa situazio (continua)

Le vendite eCommerce impennano: +81% come conseguenza del Coronavirus

Le vendite eCommerce impennano: +81% come conseguenza del Coronavirus
  Il Coronavirus rallenta l’economia globale, ma traina il settore delle vendite online e tra queste anche la startup italiana Yakkyofy. Il Coronavirus ha sicuramente avuto pesati conseguenza sull’economia globale, tuttavia proprio come conseguenza della ridotta mobilità delle persone e della necessità di rifornimenti ci sono alcuni settori che hanno rilevato un&rs (continua)