Home > News > #salviamopatrick

#salviamopatrick

articolo pubblicato da: silviadecesare | segnala un abuso

 #salviamopatrick

 #salviamopatrick con una raccolta fondi. E' la difficile impresa a favore di Patrick Majda, 40 anni, bolognese, gravemente malato di tumore al colon con mestastasi al fegato, la cui unica possibilità di salvezza risiede in un protocollo (anzi, tre) di una clinica a Philadelphia.

Lui potrebbe avere accesso subito alle cure (lo hanno sollecitato già due volte nelle ultime tre settimane), ma purtroppo gli hanno chiesto 500 mila euro da dare tutti e subito, che ovviamente lui non ha.

E' partita perciò una campagna di solidarietà (e una corsa contro il tempo) lanciata dalla fidanzata Luciana Grieco nel tentativo di raccogliere i soldi necessari alla causa, cui hanno risposto anche diversi nomi del mondo dello sport (tra cui Carlton Myers e Andrea Lucchetta, la lega basket serie A e il Bologna calcio) e dello spettacolo (tra cui Gianni Morandi, Gigi D'Alessio e Rudy Zerbi, Andrea Delogu, Alessandro Bergonzoni). Ma la meta è ancora lontana: "soli" 250 mila euro circa la cifra raccolta. Abbiamo bisogno quindi di diffondere il più possibile la sua storia, nella speranza di raggiungere al più presto la cifra necessaria perché il tempo per lui stringe.

LA STORIA MEDICA DI PATRICK Patrick ha un tumore maligno: adenocarcinoma mucinoso al colon con KRAS mutato, con metastasi al fegato. Ha subito, d'urgenza, un profondo intervento chirurgico con resezione di metà colon, dei segmenti VI e VII del fegato e della cistifellea. All'intervento sono seguite delle complicazioni ed è stato in coma per 5 giorni. I medici non si pronunciavano ma la sua forza di volontà e voglia di vivere lo ha fatto svegliare. Dopo oltre 40 giorni in ospedale ha recuperato le forze è si è sottoposto a 5 mesi di chemioterapia con Folfox, che purtroppo non hanno dato l'esito sperato. Ha quindi cambiato terapia passando al Folfiri, per altri 4 mesi, ma purtroppo il tumore si è dimostrato resistente anche a questa chemio. Le complicazioni seguite all'intervento impongo a Patrick l'assunzione di farmaci anticoagulanti che gli impediscono l'accesso ad altre cure chemioterapiche. Al momento in Italia non ci sono altri protocolli standard che possano salvagli la vita e neppure protocolli sperimentali. Per le caratteristiche del suo tumore non c'è radioterapia né immunoterapia.

L'unica concreta speranza di salvezza per Patrick è presso il Penn Medicine's Abramson Cancer Center Clinical di Philadelphia, Pennsylvania. Qui ci sono ben tre possibili protocolli di cui due immunoterapici: il TRK Inhibitor (serve a fermare la proliferazione delle cellule tumorali), il Hu5F9-G4 (agisce contro la proteina CD47 che inibisce l'attività antitumorale dell'organismo) il CDX-1140 (potenzia l'azione dei linfociti T, che sono le cellule che di fatto uccidono le cellule tumorali).

#salviamopatrick | raccolta fondi | tumore |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

 

Stesso autore

VIVIAMOCILENTO: DAL 26 AL 28 APRILE LO SLOW FESTIVAL CON CRISTIANO DE ANDRE', ORNELLA VANONI E STEFANO BOLLANI

VIVIAMOCILENTO:  DAL 26 AL 28 APRILE LO SLOW FESTIVAL CON CRISTIANO DE ANDRE',  ORNELLA VANONI E STEFANO BOLLANI
 Musica d'autore, passeggiate tra storia e cultura, degustazioni, giochi all'aria aperta per bambini e ragazzi. VIVIAMOCILENTO è lo slow Festival che dal 26 al 28 aprile, grazie alla sensibilità e all'impegno del sindaco Stefano Pisani, si svolgerà nella terra che dal 1998 l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità. (continua)

Spirits a Salerno: al via la prima mini rassegna per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico

Spirits a Salerno: al via la prima mini rassegna per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico
Movida alcolificio? No grazie. Con l'obiettivo di recuperare le energie e le passioni che hanno fatto del by night un elemento trainante dello sviluppo economico territoriale, nasce Spirits, la prima mini rassegna pensata da privati per riempire di contenuti i contenitori del loisir del centro storico. Spirits si propone come format autonomo per restituire dignità culturale alla movida, far (continua)

Un paese di sana e robusta costituizione

Un paese di sana e robusta costituizione
E' questo il titolo della rappresentazione che andrà in scena mercoledì 6 marzo alle 17 nel teatro del Genovesi. Protagonisti saranno gli alunni dell’istituto comprensivo Barra/ Abbagnano, diretto da Anna Maria Grimaldi. In quattordici, guidati dalla loro tutor, la professoressa Maria Pia Corniola, daranno vita ad uno spettacolo che avrà come filo conduttore la Cost (continua)

Nasce un libro dal laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria Smaldone di Salerno

Nasce un libro dal laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria Smaldone di Salerno
Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Libroteca hanno condotto un laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria F. Smaldone di Salerno da cui è scaturito il libro in italiano e LIS – Lingua dei Segni Italiana dal titolo Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Librot (continua)

#fuorifestival 2019 di Salerno Letteratura

 #fuorifestival 2019 di Salerno Letteratura
Entra nel vivo il #fuorifestival 2019 di Salerno Letteratura. Nell'ambito del ricco calendario di appuntamenti del più grande festival letterario dell'Italia del Sud, lunedì 11 febbraio alle 19, il Circolo dei Lettori ospiterà, presso gli spazi di Santa Apollonia, a Salerno, lo scrittore Piero Sorrentino, autore di “Un cuore tuo malgrado” (Mondadori). In dialogo co (continua)