Home > Arte e restauro > Pro Biennale di Sgarbi vuole il buffet di Nino Ballerino

Pro Biennale di Sgarbi vuole il buffet di Nino Ballerino

articolo pubblicato da: ufficio_stampa | segnala un abuso

Pro Biennale di Sgarbi vuole il buffet di Nino Ballerino

 Confermata la presenza del palermitano Nino Ballerino per il vernissage di Pro Biennale 2019. Il noto focaccere di corso Camillo Finocchiaro Aprile si occuperà del buffet in occasione dell’inaugurazione della mostra, che prenderà il via il 5 maggio, allo Spoleto Pavilion (alle 13 in calle dei Cerchieri, 1270). All’evento, presentato dal prof. Vittorio Sgarbi e organizzato dal presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes, l’Oscar nazionale dello street food Antonino Buffa, questo il suo vero nome, porterà il suo contributo artistico in termini di specialità culinarie.

Ed è proprio il caso di ribadire che l’apporto del meusaro siciliano è veramente artistico in quanto offre, al momento della “conzatura”, un vero spettacolo. La preparazione di una delle sue specialità va obbligatoriamente eseguita davanti al cliente e avviene mediante dei movimenti (annacature) effettuati a suon di musica. Da qui il soprannome di Ballerino.

Ad oggi, lo streetchef impiega soltanto 10 secondi a eseguire la conzatura, traguardo record di un mestiere che si tramanda nella sua famiglia da quattro generazioni, a partire dal 1802. Focacce con milza, panelle e crocché e molto altro verranno quindi serviti al pubblico di Pro Biennale, che ha imparato da diverse fortunate edizioni ad apprezzarne gusto e tradizione.  Un parterre, tra l’altro, molto ricco per via dei numerosi ospiti illustri che prenderanno parte all’opening. A partire dall’artista José Dalí, figlio di Salvador Dalì, ha risposto all’appello anche il direttore d’orchestra Silvia Casarin Rizzolo, che collabora anche con il Teatro La Fenice. Contribuiranno all’ottima riuscita dell’apertura anche la giornalista della RAI Antonietta Di Vizia, la communication manager Daniela Testori, il fotografo di fama internazionale Roberto Villa, mons. Mapelli, arcivescovo della Chiesa Ortodossa, Valerio Favero, vicepresidente del Museo Canova e Patrick di Striscia La Notizia.

Si dice già soddisfatto di questa conferma Nino Ballerino, che commenta: «Sono felicissimo di tornare a lavorare in una città magnifica come Venezia e ancora più lieto di prestare la mia opera professionale per due big della cultura quali Sgarbi e Nugnes».

Nino ballerino | vittorio sgarbi | salvo nugnes | pro biennale | venezia | 2019 | buffet | palermitano | sicilia | venezia | spoleto pavilion |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

IL NATALE DEI CINQUE SENSI: UN FINE SETTIMANA DI DEGUSTAZIONI A CANTINA TRAMIN


HOSThinking - 10 Designer per 100 Prodotti


4 – 11 FEBBRAIO: LIVIGNO SI TINGE DI ROSA


Fjällräven Polar 2019: per la prima volta anche un italiano


HOSThinking a design award: selezionate le 10 migliori proposte tra più di 60 progetti candidati


Riparte Fjällräven Polar: candidature aperte dal 15 novembre al 13 dicembre


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Luigi Gattinara alla Milano Art Gallery: la personale fotografica presentata da Salvo Nugnes

Luigi Gattinara alla Milano Art Gallery: la personale fotografica presentata da Salvo Nugnes
Il fascino è di casa alla Milano Art Gallery. In via Ampère 102 (MI) dal 26 gennaio le fotografie artistiche del Maestro Luigi Gattinara potranno essere ammirate a “beneficio” del visitatore. Beneficio, sì, perché la personale Una vita in posa porta in mostra dei lavori di una sensibilità fuori dal comune, capace di contagiare lo sguardo dell’as (continua)

Daverio e l’artista Maquignaz a Milano presentano il catalogo rivoluzionario edito da Skira

Daverio e l’artista Maquignaz a Milano presentano il catalogo rivoluzionario edito da Skira
L’appuntamento con l’arte e l’aldilà ha una data e un luogo precisi. Giovedì 6 febbraio, Libreria Bocca di Milano. Siamo nella Galleria Vittorio Emanuele II, esattamente in centro città. Qui il Maestro Gabriele Maquignaz presenterà alle 18.30 il suo catalogo edito da Skira, una delle più prestigiose case editrici di libri d’arte. Intitola (continua)

La mostra antologica di Marco Locci apre tra gli applausi alla Milano Art Gallery

La mostra antologica di Marco Locci apre tra gli applausi alla Milano Art Gallery
MILANO. Inaugurazione d’incanto per Confini delle meraviglie, la mostra antologica di Marco Locci (1951, Genova - † 2015, Rapallo) alla Milano Art Gallery. Il vernissage, tenutosi lo scorso venerdì 10 gennaio in via Alessi 11, ha riscontrato un forte interesse da parte del pubblico. Presentato dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes, l’evento ha visto i contri (continua)

Grande successo per Silvana Landolfi: la sua personale alla Milano Art Gallery piace

Grande successo per Silvana Landolfi: la sua personale alla Milano Art Gallery piace
MILANO. Le più sublimi forme d’arte si sono incontrate sabato 11 gennaio alla Milano Art Gallery in via Ampère 102. La personale dell’artista Silvana Landolfi, intitolata Evoluzione Porcellana, ha trovato immediatamente un forte riscontro favorevole di pubblico e critica. Presentata dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes, dal fotografo Roberto Villa, amico di (continua)

Laives: Astrid di Sigrid Plattner presentata dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes

Laives: Astrid di Sigrid Plattner presentata dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes
Astrid, questo il titolo della personale dell’artista Sigrid Plattner, che aprirà l’anno nuovo a Laives (BZ). Il vernissage, fissato per le 18 di venerdì 17 gennaio 2020, verrà presentato dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes alla Casa cultura di Laives, in via Pietralba 29. L’agente di noti personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, (continua)