Home > Arte e restauro > Milano Art Gallery applaude Giuseppe Oliva: la sua personale è un successo

Milano Art Gallery applaude Giuseppe Oliva: la sua personale è un successo

articolo pubblicato da: ufficio_stampa | segnala un abuso

Milano Art Gallery applaude Giuseppe Oliva: la sua personale è un successo

Ha lasciato senz’altro un’ottima impressione sul pubblico la personale dell’artista Giuseppe Oliva, inaugurata ieri, giovedì 6 giugno, nella storica Milano Art Gallery. In via Alessi 11, nel cuore di Milano, il pittore di origini ragusane ha aperto la rassegna presentata dal fotografo di fama internazionale Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e di Dario Fo, da Carlo Motta responsabile editoriale di Editoriale Giorgio Mondadori e dal curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes, organizzatore della mostra. Impressioni del tempo ha suscitato nei presenti meraviglia e ammirazione nei confronti dell’autore, capace di raccontare finemente i più lievi mutamenti della natura.

I colori evocativi delle terre in cui ha vissuto, del mare che tanto ama, hanno affascinato gli ospiti giunti per il vernissage. Il blu intenso della sua Sicilia rivela la sensibilità dell’artista nel catturare il particolare quale parte del tutto attraverso dense spatolate. Oliva cerca di addentrarsi in modo sempre più forte e incisivo nella realtà circostante. Spiega infatti: «La sovrapposizione dei colori, senza confonderli e mischiarli, permette di ottenere una superficie omogenea su cui poi, scavando con dei passaggi di spatola, si possono ricavare delle sensazioni di movimento e di profondità e ciò mi attira in particolar modo in questa forma di pittura».

Ciò che Giuseppe Oliva cerca di fare è trasmettere al fruitore non solo le emozioni, ma anche dei riferimenti – e qui si potrebbe aggiungere sensoriali – del proprio vissuto. La dicotomia tra l’infimo e il tutto, la compenetrazione tra queste due esistenze fa sì che si possano apprezzare ancor più le tele per la loro fonte ispiratrice. I dipinti di Oliva fanno riferimento alla natura, a quanto ci circonda e, attraverso il gesto energico e la luce che si riverbera tra le infinite sfumature cromatiche, fanno comprendere che le nostre emozioni generano proprio dal contesto in cui siamo immersi. Passato, presente e futuro convergono così in un’unica irresistibile visione, quella delle Impressioni del tempo.

Giuseppe oliva | impressioni del tempo | milano art gallery | salvo nugnes | roberto villa | carlo motta | mostra d’arte | pittura |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Ti Olio!”, Il mondo dell’oro verde della terra in tavola tra degustazioni e cooking contest a Ceraso


Cori: dell’Olio e delle Olive 2016


VIOLENZA DOMESTICA: ALLONTAMENTO DA CASA ANCHE PER IPOTESI LIEVISSIME


CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA "LA MIA TERRA


Massimo Paracchini e Francesco Leale alla Galleria Nelson Cornici


Icona di bellezza e sensualità, Francesca Dellera si racconta in un’intervista


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Gino Maria Sambucco, il fotografo di Codroipo, in mostra a Belluno con Spoleto Arte di Sgarbi

Gino Maria Sambucco, il fotografo di Codroipo, in mostra a Belluno con Spoleto Arte di Sgarbi
Rientra in Friuli il fotografo di Codroipo che ha incantato Spoleto con gli scatti delle sue vette. Alle 18 di domenica 21 luglio infatti Gino Maria Sambucco inaugurerà la sua personale dal titolo Oltre la realtà, la fantasia in piazza dei Martiri 26/E, all’Hotel Astor di Belluno. L’artista, tra i partecipanti alla rassegna d’arte internazionale Spoleto Arte, quest& (continua)

Massimo Giletti a Spoleto per il Premio Margherita Hack

Massimo Giletti a Spoleto per il Premio Margherita Hack
Si torna a parlare della mostra internazionale Spoleto Arte, inaugurata lo scorso 29 giugno alla presenza del critico d’arte Vittorio Sgarbi, del sociologo Francesco Alberoni, della giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, già direttrice di «Chi» e di «Diva e Donna» e di molti altri personaggi di spicco. Si torna a parlare del Premio Margherita Hack, la cui (continua)

Spoleto Arte brinda al successo della mostra antologica su Pier Paolo Pasolini a Grado

Spoleto Arte brinda al successo della mostra antologica su Pier Paolo Pasolini a Grado
Si è aperta a Grado nel migliore dei modi lo scorso venerdì 5 luglio la mostra antologica su Pier Paolo Pasolini curata dal critico Vittorio Sgarbi e da Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte. Proprio da quest’ultimo, dal fotografo di fama internazionale Roberto Villa, amico di Pier Paolo Pasolini e di Dario Fo, dall’Assessore alla Cultura Sara Polo e dal sindaco Dario (continua)

Atteso a Spoleto il prestigioso Premio Modigliani per talentuosi artisti contemporanei

Atteso a Spoleto il prestigioso Premio Modigliani per talentuosi artisti contemporanei
Segue l’onda di successo cavalcata dalla mostra internazionale Spoleto Arte il Premio Modigliani. L’esposizione verrà inaugurata nella medesima sede, lo storico Palazzo Leti Sansi (in via Arco di Druso 37, nel cuore di Spoleto), venerdì 26 luglio e a partire dalle 17 e aprirà esattamente con il conferimento della prestigiosa targa agli artisti selezionati. Organiz (continua)

A Spoleto il prestigioso Premio Margherita Hack in vetro di Murano, firmato Seguso

A Spoleto il prestigioso Premio Margherita Hack in vetro di Murano, firmato Seguso
È ormai consuetudine che al momento del conferimento del Premio Margherita Hack i preziosi vetri veneziani della famiglia Seguso vengano consegnati come ulteriore riconoscimento artistico ai personaggi che sono stati convocati a Spoleto per quest’importante evento culturale. Alle 11 di domenica 30 giugno, presso lo storico Palazzo Leti Sansi in via Arco di Druso 37, sono state infatti (continua)