Home > Altro > Italian Security Leaders, Top 25: il comparto della sicurezza è sempre più competitivo

Italian Security Leaders, Top 25: il comparto della sicurezza è sempre più competitivo

articolo pubblicato da: shin | segnala un abuso

Italian Security Leaders, Top 25: il comparto della sicurezza è sempre più competitivo

 

Secondo la recente indagine di mercato condotta da Plimsoll Publishing ed Ethos Media Group, poco meno del 50% delle imprese di sicurezza in Italia ha aumentato il fatturato nel 2017

 

 

Ethos Media Group, interlocutore di riferimento in Italia nell'editoria professionale con una presenza fortemente radicata nel comparto sicurezza, ha diffuso i risultati della quinta indagine finanziaria “Italian Security Leaders, Top 25” basata su bilanci ufficiali.

Quest’ultima è l’unica indagine svolta in Italia che fornisce una visione chiara del mercato nei vari segmenti del settore della sicurezza ed è stata condotta in collaborazione con Plimsoll Publishing, società con pluriennale esperienza e solida reputazione nel campo dell’analisi settoriale e di mercato, nonché partner finanziario di Ethos Media Group.

Secondo il report poco meno del 50% delle imprese di sicurezza in Italia è riuscito nel 2017 ad aumentare il fatturato.

“Su 363 aziende operanti in Italia e prese in esame si è registrata una crescita complessiva del 6,2% nel 2018.” Afferma Domenico Panetta, responsabile marketing di Plimsoll. “Partendo da questo dato, va fatto notare che comunque la percentuale di aziende in crescita è inferiore al 50%. Da un lato si osserva un gruppo di imprese dinamico che rafforza la propria posizione sul mercato. Dall’altro vi è una moltitudine di realtà che stenta a mantenere il proprio fatturato, produce scarsi utili e potrebbe compromettere nel medio termine la propria solidità finanziaria”.

Il comparto della security sta diventando sempre più competitivo, con operazioni di acquisizione in fase di definizione e barriere all’ingresso significativamente più basse rispetto a qualche anno fa. “Nonostante l’instabilità economica e l’economia sotto stress, l’Italia resta la nona economia più grande del mondo. Il mercato della security, che vale ad oggi più di 1,8 mld di Euro, ha peculiarità uniche: è in crescita ma contemporaneamente registra un declino del numero dei player. Questo mostra la competitività di un mercato in cui se non si vuole scomparire occorre tenere sott’occhio innovazioni e tendenze” ha commentato Andrea Sandrolini, Managing Director di Ethos Media Group. 

Dall’analisi è emerso che fattori come l’espansione dell’e-commerce, la maggiore diffusione territoriale dei negozi di elettronica e politiche commerciali inadeguate sono considerati la causa primaria del declino di numerose realtà italiane della sicurezza. Le aziende maggiormente esposte a questi fattori competitivi sono tipicamente PMI produttrici, distributrici o system integrator, operanti in ambito regionale. 

L’indagine “Italian Security Leaders, Top 25” evidenzia che i produttori di dispositivi di sicurezza sono i soggetti meno a rischio dal punto di vista finanziario: solo 1 azienda su 10 presenta seri problemi di cash flow ed elevato indebitamento; questi dati indicano l’espansione della distribuzione che registra un segno positivo per il 12,2%. I livelli di revenue medi sono in aumento rispetto al 2016 e la crescita premia maggiormente le imprese del segmento videosorveglianza e i produttori di sistemi antincendio; per loro il trend positivo è a due cifre, rispettivamente 10,9% e 10,6%. La categoria dei produttori in Italia possiede quindi skill e task sufficienti per affrontare con ottimismo i prossimi 24 mesi, tuttavia, la notevole presenza di aziende sane ma in difficoltà commerciale potrebbe dar luogo a nuove acquisizioni che, inevitabilmente, sposterebbero gli equilibri di forza tra i leader di settore.

Risulta più dinamica e fluida la situazione dei distributori di dispositivi di sicurezza, l’analisi ha infatti confermato che questa categoria prosegue il trend di crescita avviatosi nel 2015, con un 12% di incremento fatturato.

Il segmento dei system integrator è invece quello che ha mostrato un deflating maggiore. Con un fatturato medio per azienda di poco più di cinque milioni di euro e un tasso di crescita negativo (-0,5%), le imprese rientranti in questa categoria hanno fatto un passo indietro rispetto all’ultimo anno. Le difficoltà commerciali sono più comuni nelle PMI, mentre le società più grandi crescono invece a livelli sostenuti (+6%) e mantengono buoni livelli di revenue. 

Per quanto riguarda la localizzazione, il Nord-Ovest si conferma l’area con la maggiore concentrazione di aziende operanti nel comparto della sicurezza, ma sono le imprese del Nord-Est a crescere di più su base annuale. Nel Mezzogiorno il numero di soggetti attivi nel comparto security è sceso a 32 (dagli iniziali 39 rilevati nel 2018).

“Il comparto della sicurezza in Italia si accinge a dover intraprendere sostanziali cambiamenti per poter rispondere ai nuovi player e tecnologie che si affacciano sul mercato.” conclude Panetta. “La previsione su chi rimarrà sulla cresta dell’onda o chi invece regredirà dipende da come questi leader del settore si comporteranno, cioè se sapranno innovare, comprenderanno i trend del mercato, amplieranno o meno le proprie alleanze, ma soprattutto se saranno in grado di gestire in modo oculato tutte le loro risorse.”

In conclusione, il settore della sicurezza in Italia sembra essere avviato nei prossimi anni a un ulteriore restringimento del numero di aziende attive e a una maggiore polarizzazione tra società finanziariamente solide e in crescita e realtà che stentano a rimanere sul mercato. Non sono da escludere, come accaduto in passato, ulteriori operazioni di fusione e acquisizione nei prossimi mesi, volte a rafforzare sinergie e competitività per ottimizzare gli investimenti. 

Scarica la ricerca completa qui: http://media.secsolution.com/libri-pubblicazioni-dett.asp?c=1&id=11

 

Informazioni su Ethos Media Group

 

Ethos Media Group è uno degli interlocutori di riferimento in Italia nell'editoria professionale, con una presenza fortemente radicata nel comparto sicurezza. Ethos Media Group si occupa di produzione editoriale, formazione e organizzazione eventi, content management multimediale, con un approccio alla comunicazione a 360 gradi.

Ethos Media Group è parte integrante della Security Media Alliance, partnership internazionale tra testate di eccellenza specializzate nel settore sicurezza. All'interno di questa alleanza strategica, Ethos Media Group rappresenta, con il marchio globale secsolution, comprendente un magazine cartaceo e online e l’evento secsolutionforum, una solida e autorevole realtà di riferimento che ha formato e continua a formare generazioni di professionisti della sicurezza.

 

Informazioni su Plimsoll Publishing Limited

 

Plimsoll Publishing Limited è una società con un'eperienza di quasi 30 anni e una solida reputazione nel campo dell’analisi settoriale e di mercato.

Fondata nel 1987 Plimsoll fornisce ai managers di tutto il mondo maggiori informazioni possibili sul rendimento finanziario della loro impresa, dei loro competitors e di coloro che desiderano acquisire. Plimsoll vende oltre 1.600 studi di settore specifici che analizzano la performance individuale delle società insieme alle tendenze chiave e agli sviluppi del settore. Gli studi vengono utilizzati per valutare l'attrattiva di potenziali acquisizioni, ottenere una migliore comprensione del settore ed identificare i migliori partners d'affari.

Italian Security Leaders | Top 25 | sicurezza | indagine | Plimsoll Publishing | Ethos Media Group |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

HP protegge la digital enterprise con i nuovi Security Analytics


Configurare la Fototrappola LKM Security


HP presenta miglioramenti alle misure di sicurezza sui dati


SECURITY TAGS


Come attivare il Motion Detection nelle teecamere Foscam


HP Fortify rivoluziona la sicurezza delle applicazioni con il Machine Learning


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Analog Devices riconosciuta a livello Europeo, vince in Italia il prestigioso Assodel Award e in Gran Bretagna l’Industry Award

Analog Devices riconosciuta a livello Europeo, vince in Italia il prestigioso Assodel Award e in Gran Bretagna l’Industry Award
 Le giurie hanno riconosciuto l’alta flessibilità dei prodotti dell’azienda, innovativi e di eccezionale utilità   Analog Devices (ADI) è stata recentemente premiata durante due importanti eventi che hanno avuto luogo in Italia e nel Regno Unito. Lo scorso 19 giugno, in occasione del Gala Assodel tenutosi a Magreta (MO), è stato consegnato a Mar (continua)

Firma elettronica: Yousign parte alla conquista dell’Europa con eFounders

Firma elettronica: Yousign parte alla conquista dell’Europa con eFounders
Le due società uniscono le forze per sbaragliare i concorrenti extraeuropei. I servizi di Yousign arrivano anche in Italia.   Yousign, società che offre soluzioni innovative di firma elettronica, ed eFounders, lo start-up studio che ha lanciato aziende di successo come Aircall, Front e Spendesk, hanno unito le loro forze per diventare la realtà europea di riferimento ne (continua)

Mobile Industrial Robots introduce MiR Finance, un programma di leasing "Robot as a Service" (RaaS)

Mobile Industrial Robots introduce MiR Finance, un programma di leasing
 La nuova opzione abbassa le barriere finanziarie per poter investire in robot mobili autonomi (AMR), consentendo un ROI immediato e di ottimizzare la logistica interna   Mobile Industrial Robots (MiR), azienda all’avanguardia nel settore dei robot mobili autonomi (AMR), ha presentato MiR Finance, il nuovo programma di leasing di robot mobili. Spesso indicato come "Robots as (continua)

La nuova piattaforma con convertitori RF multi-canale, mixed-signal di Analog Devices, destinata a operatori di telefonia mobile, aumenta capacità di chiamata e flusso dati

La nuova piattaforma con convertitori RF multi-canale, mixed-signal di Analog Devices, destinata a operatori di telefonia mobile, aumenta capacità di chiamata e flusso dati
  Analog Devices, Inc. ha presentato una piattaforma “mixed-signal front-end” (MxFE™) RF data converter, che combina l’elaborazione ad alte prestazioni di segnali analogici e digitali, destinata a una gamma di prodotti wireless quali radio 4G LTE e 5G a onde millimetriche (mmWave). La nuova piattaforma AD9081/2 MxFE di ADI permette ai produttori di installare apparati (continua)

Analog Devices presenta un’innovativa soluzione per accelerare l’infrastruttura di rete wireless 5G a onde millimetriche

Analog Devices presenta un’innovativa soluzione per accelerare l’infrastruttura di rete wireless 5G a onde millimetriche
 Analog Devices, Inc. (ADI), azienda leader nel settore della tecnologia RF e microonde e nella progettazione di sistemi per l’infrastruttura 5G, ha presentato una nuova soluzione per il 5G a onde millimetriche, caratterizzata dal più elevato livello di integrazione disponibile, in grado di ridurre i requisiti e la complessità nella progettazione dell’infrastruttura (continua)