Home > Cultura > Il Rock n' Blues e i Diritti Umani da rispettare

Il Rock n' Blues e i Diritti Umani da rispettare

articolo pubblicato da: Scientology Brescia | segnala un abuso

Il Rock n' Blues e i Diritti Umani da rispettare

I Diritti che sono Doveri.

Nella stupenda serata di oggi, al ritmo dei "Riverside Rock Band", i volontari di "Uniti per i Diritti Umani" hanno presenziato all'evento della band a Montichiari. Un folto pubblico li ha potuti ascoltare ricevendo anche informazioni sui Diritti Umani così come sanciti dalla Carta internazionale pubblicata il 10 dicembre del 1948 presso la sede dell'ONU da Eleanor Roosevelt.

Per creare una sempre maggiore consapevolezza di questi 30 Diritti sono stai messi a disposizione decine di opuscoli illustrativi proprio per far conoscere alle persone i contenuti dei Diritti Umani che spesso sono ignorati, non tanto nel pretenderli, quanto nel rispettarli.

L’educazione è il fondamento del cambiamento culturale che porta al condividere Diritti da rispettare verso gli altri per ottenerli rispettati per sé. Gli educatori necessitano di materiali e strumenti che possano facilmente usare per includere i diritti umani nel loro programma didattico. Riconoscendo questo, Uniti per i Diritti Umani ha predisposto un kit Educativo “Dar vita ai diritti umani”.

Questo pacchetto, gratuito per gli educatori, fornisce loro una risorsa per aiutare a dar vita ai concetti dei diritti umani e fare in modo che diventino una realtà nel cuore, nella mente e nelle azioni di coloro che studiano questo soggetto.

In un mondo in cui le persone vengono continuamente bombardate da preoccupanti informazioni sui media in merito a violazioni dei diritti umani, violazioni che vanno dalla distruzione della natura alla tratta di esseri umani, dalla povertà alla carestia creata dall’uomo, pochi comprendono i propri diritti e ancora meno sanno come esercitarli.

Il pubblico ha gradito la splendida serata ed anche l'opportunità di approfondire un tema universale che può supportare al meglio lo sforzo di dialogo e di integrazione.

La campagna educativa.

Fedeli alla loro lunga tradizione di paladini della causa della libertà per tutti, la Chiesa di Scientology e i suoi membri cercano di porvi rimedio sponsorizzando una delle più ampie iniziative di sensibilizzazione pubblica per l’educazione sui diritti umani: United for Human Rights [Uniti per i Diritti Umani] e la sua componente indirizzata ai giovani Youth for Human Rights [Gioventù per i Diritti Umani].

Queste campagne sono le azioni che rispondono a quanto scritto da L. Ron Hubbard: “sostenere sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”.

Le mete di queste organizzazioni senza scopo di lucro, non confessionali, sono duplici: insegnare ai giovani i propri diritti inalienabili, aumentando quindi in modo considerevole la consapevolezza nell’ambito di un’unica generazione; presentare inoltre petizioni ai governi affinché attuino e facciano rispettare le disposizioni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite presentata nel 1948, che costituisce il più alto esempio mondiale sui diritti umani, e rendano obbligatoria l’istruzione scolastica sui diritti umani.

 

Diritti Umani | Hubbard | Scientology | Anima | Mente |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il 35° anniversario della fondazione della Associazione Internazionale degli Scientologist

Il 35° anniversario della fondazione della Associazione Internazionale degli Scientologist
A Villa Mazzucchelli Venerdì sera si riuniranno gli scientologist bresciani ed i loro ospiti per celebrare il 35° anniversario della fondazione della Associazione Internazionale degli Scientologist che si tenne nel 1984 a Saint Hill nel Sussex in Inghilterra, ancora oggi sede ufficiale della associazione e dimora di L. Ron Hubbard, il Fondatore di Scientology negli anni 60. S (continua)

Marijuana, la droga di ingresso

Marijuana, la droga di ingresso
Informare sulla Marijuana è l'azione di prevenzione realizzata a Desenzano. Oltre 200 copie degli opuscoli "La Verità sulla Marijuana" sono state distribuiti in vari locali. I ragazzi e i loro genitori possono trovare informazioni complete su una sostanza che inevitabilmente introduce all'uso di altre droghe. L'uso di droghe pesanti inizia con l'assunzione di quelle " (continua)

La prevenzione dalle droghe, battaglia culturale

La prevenzione dalle droghe, battaglia culturale
Oltre 250 copie degli opuscoli "La Verità sulla Droga" e "La Verità sulla Marijuana" sono state distribuite a Castiglione delle Stiviere con lo scopo di combattere la battaglia per una nuova cultura sulle droghe. Prevenzione, battaglia culturale. La serie di opuscoli "La Verità sulla Droga" è costituita da 14 versioni una per ogni sostanz (continua)

La Marijuana raccontata in modo semplice

La Marijuana raccontata in modo semplice
Un libretto semplice ed illustrato presenta "La Verità sulla Marijuana" con lo scopo di istruire per creare consapevolezza nei giovani e nelle loro famiglie. Per questo motivo a Castiglione delle Stiviere sono stati distribuii oltre 200 opuscoli Istruire riguardo alla Marijuana. Si parla molto della Marijuana e della sua legalizzazione. Questo ha generato un effetto culturale ch (continua)

Istruire i giovani sulle droghe

Istruire i giovani sulle droghe
La serie di opuscoli "La Verità sulla droga" nelle versioni concernenti la Marijuana, l'alcol e la cocaina, sono stati distribuiti a Palazzolo Oltre 100 opuscoli sono stati posizionati all'interno di alcuni negozi e locali. L'obiettivo è istruire i ragazzi, e anche i loro genitori, sulle droghe. L'istruzione è uno strumento di prevenzione che i volontari della campag (continua)